Volkswagen investe sui robot: in pensione 7mila lavoratori

(Torino)ore 11:44:00 del 28/03/2019 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Lavoro

Volkswagen investe sui robot: in pensione 7mila lavoratori

Il nuovo piano di Volkswagen mira a puntare all'automazione e 7mila lavoratori in uscita volontaria non saranno sostituiti.

Volkswagen ha intenzione di portare avanti un piano sviluppo per incrementare l’intelligenza artificiale e sostituire gli operai. Si tratta di sostituzione del personale con l’uscita volontaria a fine carriera che non sarà rimpiazzato.

Si perderanno migliaia di posti di lavoro

Da quello che si apprende il piano dell’azienda automobilistica prevede la perdita di 5mila e i 7mila posti di lavoro, in quanto gli operai che andranno in pensione non saranno rimpiazzati.

Volkswagen intende portare avanti un importante piano di automazione che dovrebbe interessare tutte le attività di routine, dunque eliminare pian piano quelle figure non specializzate che comunque andranno ad impattare negativamente nel mercato del lavoro anche l’azienda tedesca ha spiegato che saranno creati circa 2mila posti di lavoro nei settori software, elettronica e sviluppo.

Volkswagen ha anche annunciato un  potenziamento dei suoi investimenti in innovazione a 19 miliardi di euro entro il 2023. A dirlo il chief operating officer del marchio, Ralf Brandstätter: “Aumenteremo significativamente il ritmo della nostra trasformazione in modo da rendere Volkswagen adatta per l’era elettrica e digitale”.

Si punterà all’auto elettrica

Ovviamente si punterà ai veicoli elettrici e a guida autonoma, l’intenzione è produrre  70 modelli elettrici entro il 2028 e vendere 22 milioni di auto elettriche in 10 anni. L’azienda ha intenzione di portare avanti un programma di miglioramento degli utili per raggiungere un contributo costante di 5,9 miliardi di euro dal 2023.

Quello che sembra certo, al momento, è che la casa automobilistica  investirà 4,6 miliardi di euro su robotica e processi amministrativi.

Per quanto riguarda i posti di lavoro che si andranno a perdere, il problema era stato già affrontato tempo fa, quando si iniziò a parlare di auto elettrica e dell’impatto che questa avrebbe potuto avere sul mercato del lavoro. Ci sono tesi discontinue a tal proposito tra chi crede che l’impatto sarà minimo e chi invece pensa che l’avvento dei robot avrà effetti “catastrofici”con migliaia di posti di lavoro, c’è però da considerare che se molte professioni a bassa qualifica andranno a sparire, altre dovrebbero nascere e andare di pari passo con lo sviluppo dell’automazione.

Da: QUI

Pubblicato da Gregorio

Altre notizie
Spice, la droga simile alla cannabis che piace agli italiani che sta allarmando l'Europa
Spice, la droga simile alla cannabis che piace agli italiani che sta allarmando l'Europa
(Torino)
-

E’ arrivata anche sul mercato italiano La Spice, la droga sintetica simile alla marijuana.
SPICE, LA NUOVA DROGA DEGLI ITALIANI - Spice (o Black mamba) e krokodil. Sono i...

Concorsi universita': assunzioni per 2.400 docenti
Concorsi universita': assunzioni per 2.400 docenti
(Torino)
-

Lo sblocco delle assunzioni nelle università si avvicina.
UNIVERSITA', ASSUNZIONI 2400 DOCENTI - Dopo lo stop decretato dalla Legge di...

Guerra, Italia responsabile. Quante armi vendiamo alla Turchia
Guerra, Italia responsabile. Quante armi vendiamo alla Turchia
(Torino)
-

VENDIAMO ARMI ALLA TURCHIA, ITALIA RESPONSABILE DELLA GUERRA IN SIRIA - «In Italia c’è una legge, la 185/90, che vieta di vendere armi ai paesi in guerra.
VENDIAMO ARMI ALLA TURCHIA, ITALIA RESPONSABILE DELLA GUERRA IN SIRIA - «In...

Gioco d'azzardo: chi vince sempre, e' lo STATO
Gioco d'azzardo: chi vince sempre, e' lo STATO
(Torino)
-

LO STATO “GIOCA” SUGLI ITALIANI - Che il gioco d’azzardo fosse causa di problemi per tanti cittadini, ma fonte di guadagno per le casse dello Stato, grazie alle tasse applicate su tale attività, è cosa ormai risaputa.
LO STATO “GIOCA” SUGLI ITALIANI - Che il gioco d’azzardo fosse causa di problemi...

Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
(Torino)
-

Il nostro paese al top della classifica europea. La Sicilia in testa fra le regioni seguita da Calabria e Campania. In europa la media dei Neet è il 12 per cento: da noi il 23,4
BOOM DI GIOVANI NEET IN ITALIA - Secondo i risultati di una ricerca di Unicef,...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati