Tradimenti d'estate: sei sopravvissuto?

(Roma)ore 15:05:00 del 12/09/2018 - Categoria: , Sesso

Tradimenti d'estate: sei sopravvissuto?

Come reagire senza lasciarsi sopraffare dalla delusione e dal dispiacere

Agosto, marito (o moglie) mia non ti conosco. L’estate è la stagione degli amori e della passione, ma in molti sensi: può anche capitare di scoprire che il nostro compagno si sia concesso qualche distrazione di troppo, magari con una comune amica. Come reagire al senso di frustrazione e di amara delusione per un patto di fiducia che si rompe? Purtroppo non ci sono molti modi: occorre ingoiare il boccone e trovare la forza di andare avanti. Con lui o senza di lui.

CHE SUCCEDE NEL CERVELLO - Gli scienziati hanno scoperto che quando si subisce una delusione d’amore nel cervello si crea una specie di effetto doping: l’organismo produce infatti maggiori quantità di dopamina, un neurotrasmettitore che a sua volta regola la produzione di adrenalina. Insomma, il nostro fisico fa del suo meglio per “darsi una mossa” e prepararsi nuovamente all’azione.

PARTI DA TE – Non cedere al bisogno di sfogarti e di vendicarti, raccontando a tutti quelli che conosci che razza di mascalzone sia stato il tuo lui (o ex-lui, vista la situazione). Se hai bisogno di condividere il dispiacere, confidati con la persona di cui ti fidi di più e fermati lì:. Moltiplicando gli interlocutori non proverai sollievo né consolazione supplementare: al contrario alimenterai il gossip e la chiacchiera, e questa è l’ultima cosa di cui hai bisogno. Il fatto di rimanere in silenzio ti aiuterà invece a recuperare una connessione con il tuo mondo interiore e ad aiutarti a capire con più chiarezza quello che devi fare. Presta la massima attenzione a ciò di cui hai bisogno e prova a volerti bene. Guardare in faccia il proprio dispiacere è il primo passo per lasciarselo alle spalle, senza temere gli inevitabili momenti di malinconia.

NON CASCARCI - Uno degli sbagli più frequenti è fermarsi alla rabbia e alla lamentela, addossando ogni colpa all'ex. La collera e il desiderio di rivalsa sono naturali: concediti qualche giorno per dare sfogo a questi comprensibili sentimenti, ma cerca di non crogiolarti in essi: sono emozioni pesanti e non costruttive, alle quali è bene mettere un limite. E’ giusto invece interrogarsi con sincerità su quale possqa essere stato il tuo ruolo in questa situazione: possibile che anche tu non abbia un po’ di responsabilità?

STRATEGIE 2.0 - Togli l’amicizia al tuo ex e alle persone troppo collegate a lui, elimina i profili che ti riportano troppo vicino al suo, ma astieniti dal riempire i social di insulti e invettive: oltre a essere un comportamento poco efficace, è anche sgradevole e poco educato. Meglio chiudersi nel silenzio e simulare indifferenza. Se non riesci a resistere alla tentazione di visitare il suo profilo e scoprire tutto quello che fa, limita il più possibile il tuo tempo online. Scoprirai che le amicizie reali sono molto più soddisfacenti di quelle virtuali.

E’ DAVVERO FINITA? – Lascia smaltire la collera più bruciante, poi fermati a ragionare: come si è giustificato il tuo lui? E che importanza attribuisci all’accaduto? E’ stata una semplice scappatella o il segnale di un malessere che mina già da tempo il rapporto? Se lui te lo chiede e te la senti di riprovarci, tanto vale cercare di passare sopra al fattaccio il più in fretta possibile: fagliela pagare se vuoi, ma cercando di non soffrire troppo. Se invece il tradimento è l’ultimo atto di una rottura inevitabile, cerca di essere coraggiosa e di darci un taglio: invece di rimuginare sul passato meglio guardare al futuro. Non preoccuparti di perdonare: non è facile superare un dispiacere grande in breve tempo. E in fondo non sei tenuta a farlo.

VIVI POSITIVO – Mai come in questo momento occorre cambiare prospettiva nel modo più radicale possibile: frequenta luoghi diversi da quelli che dividevi con il tuo ex, dedicati a un nuovo hobby, cerca di conoscere altre persone, impara un nuovo sport. Il movimento fisico, in particolare, può essere d’aiuto: una seduta di allenamento, anche intenso, ti aiuterà a fare il pieno di endorfine e a scaricare il cattivo umore. Ti regalerà anche una sana stanchezza, utile per superare l’ansia e l’insonnia notturna. E poi, chissà: potresti scoprire che il nuovo allenatore… è un ragazzo davvero carino.

Da: QUI

Pubblicato da Gregorio

Altre notizie
Donne traditrici: come un uomo le riconosce in fretta
Donne traditrici: come un uomo le riconosce in fretta
(Roma)
-

Gli uomini sono in grado di capire se una donna tende al tradimento o meno semplicemente guardandola in faccia.
Gli uomini sono in grado di capire se una donna tende al tradimento o meno...

Petting! Come pomiciare??
Petting! Come pomiciare??
(Roma)
-

Dicono che ci sia un revival del petting, di quella variabile del sesso che comincia con le dita e finisce  con la bocca o poco più.
Dicono che ci sia un revival del petting, di quella variabile del sesso che...

Quando un uomo soffre per amore: ecco le differenze con una donna!
Quando un uomo soffre per amore: ecco le differenze con una donna!
(Roma)
-

Gli uomini, hanno come elemento prioritario, nelle relazioni, quello di “essere amato”. Non per questo, non soffrono per amore, ma in modo diverso. Si divertono lo stesso, si consolano in fretta e anche se stanno male, malissimo, cercano di non darlo a ve
Gli uomini, hanno come elemento prioritario, nelle relazioni, quello di “essere...

Cinque miti da sfatare sul sesso!
Cinque miti da sfatare sul sesso!
(Roma)
-

Alcuni concetti piuttosto confusi (e diffusi) sul piacere
Se c’è una regola aurea sul sesso, è che non esistono regole. Eppure la...

Lo sapevi? La forma della vagina influisce sul piacere sessuale!
Lo sapevi? La forma della vagina influisce sul piacere sessuale!
(Roma)
-

La forma della vagina giocherebbe un ruolo nel piacere che si prova durante i rapporti sessuali. Lo dicono alcune recenti ricerche scientifiche
La forma della vagina influenzerebbe il piacere sessuale. Spesso si sente...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati