Torino: ecco la REGINA DEI ROM! 400 auto di lusso e un castello

(Torino)ore 18:20:00 del 14/11/2018 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

Torino: ecco la REGINA DEI ROM! 400 auto di lusso e un castello

Torino, la dolce vita della “regina” rom: ville, auto di lusso e soldi dal Comune

Altro che roulotte ed elemosine, la “regina” dei rom a Torino fa la bella vita a spese del Comune.

Sena Halivovic, alias Raselma, è una sessantenne a capo del potente clan matriarcale dei Korakhanè, rom musulmani originari del Kosovo.

Sì, proprio quelli a cui Fabrizio De André dedicò l’omonima canzone. La signora in questione possiede la bellezza di 4 milioni di euro eppure è riuscita a spacciarsi per nullatenente, ottenendo dal comune di Torino circa 70 mila euro in assegni familiari destinati a lei e ben 22 persone della sua grande famiglia.

Ma la “regina” Raselma non possiede “soltanto” milioni di euro, come rivelato da Tgcom24dispone infatti anche di 400 auto di lusso, un castello, un hotel, un terreno sulle colline astigiane, ville con piscine e vasche idromassaggio e finanche una residenza bunker a Mostar, in Bosnia Erzegovina.

E come è riuscita ad accumulare questo patrimonio impressionante? Non c’è bisogno di pensar male, sono bastati pochi anni di truffe, furti di rame, metalli preziosi e auto. Il tutto saccheggiato in Italia e rivenduto nei Paesi dell’Est Europa.

In realtà però il suo patrimonio potrebbe essere ancora più ingente, vista l’inevitabile difficoltà da parte delle autorità italiane a quantificarlo con esattezza.

La regina dei rom riesce a scampare alla legge

La Halilovic poi era stata arrestata in Spagna nel 2017, ma non appena scarcerata ha fatto perdere le sue tracce.

Grottesco poi il dettaglio delle confische subite: 420 mila euro. Una somma decisamente risibile in proporzione ai milioni di euro che possiede e di cui il comune di Torino sinora non si era minimamente accorto.

Una truffa nella truffa quella della Halilovic, che non si è limitata quindi a rubare tutto il rubabile a molti cittadini italiani che si sono visti portare via di tutto dal suo clan rom.

La “regina” Raselma ha raggirato anche un ente pubblico che dovrebbe procedere con una certa attenzione quando si tratta di elargire soldi.

Da: QUI

Pubblicato da Luca

Altre notizie
Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
(Torino)
-

Un nuovo progetto a favore dell’ecosostenibilità è stato lanciato nella zona ovest di Torino: più pedali e più guadagni.
PAGATI PER ANDARE A LAVORO IN BICI - Bogia in piemontese vuol dire “muoviti” e...

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
(Torino)
-

Secondo un'indagine di Altroconsumo gli esercenti arriverebbero a pagare delle commissioni abbastanza importanti.
QUANTO CI COSTA IL POS - Ridurre l’uso del contante per contrastare evasione e...

Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
(Torino)
-

Oltre il 97% delle persone ricerca informazioni sanitarie online. Ma spesso i risultati sono inaffidabili e portatori d’ansia
SEMPRE PIU' PERSONE ANSIOSE PER RICERCHE MALATTIE SU GOOGLE - 2 americani su 5...

Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
(Torino)
-

Stime macroeconomiche della Commissione europea negative per l'Italia su pil, deficit e debito pubblico. La nostra economia non cresce e non riusciamo a risanare i conti pubblici, che peggiorano in maniera allarmante.
CRESCITA ZERO, ITALIA ULTIMA NELLA UE - Siamo quasi alla fine dell’anno ed è...

Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA!
Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA!
(Torino)
-

Il Codacons denuncia all'Agcom e all'Antitrust la ricarica premium, novità messa sul mercato da Tim, Vodafone e Wind.
Il Codacons ha formalizzato il pensiero di milioni di utenti italiani sotto...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati