Stipendi conduttori Rai

(Firenze)ore 10:28:00 del 12/02/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Editoria, Politica, Sociale

Stipendi conduttori Rai

Un anno e mezzo dopo l’inizio dell’era Campo Dall’Orto le cose sembrano andate in un’altra direzione.

Eh, sì. Il problema italiano è proprio il libero mercato di cui siamo inondati, non le partecipate, le pletore di aziende pubbliche a gestione padronale, i cahcet milionari alle cuoche del prezzemolo, una mole sovietica di burocrazia soffocante che tra comuni, province, regioni, stato, conferenze, appalti mai conclusi, il 60% di tassazione all'imprenditore privato, la metà dello stipendio che se ne va in tasse, ti sfinisce ancora prima di pensare di aprire una attività.

La realtà è che siamo sovietizzati da una parte come nessun altro paese occidentale, e dall'altra prede di un capitalismo finanziario delle delocalizzazioni che non ha nulla a che fare con il sano libero mercato. La verità è che siamo alienati dinanzi al Capitale Globalizzato che ci succhia la vita. Siamo sovietici, statalisti, soffocanti.

E le tasse sono un furto legalizzato.

Risparmiare, riorganizzare e rilanciare la produzione Rai di format a pagamento a favor di major e dove possibile i cachet a molti zeri dei conduttori. Un anno e mezzo dopo l’inizio dell’era Campo Dall’Orto le cose sembrano andate in un’altra direzione. E non solo per i cachet delle polemiche legati a Sanremo, con Carlo Conti che per la sua terza conduzione porterà a casa 650mila euro, 100mola in più rispetto alla precedente edizione. A serata sono 130mila euro. Il fatto è che il direttore generale con limite di spesa – aumentato rispetto ai predecessori – fino a 10 milioni, solo negli ultimi sei mesi del 2016 ha firmato 129 contratti per un ammontare complessivo che sfiora i 340 tra cachet dei conduttori, format, produzioni di fiction e programmi vari. Chiaro che si tratti degli anticipi, ma il conto finale si annuncia salato.

Ne da conto La Stampa di oggi in un servizio di due pagine che snocciola, tramite documenti interni, anche gli assegni incassati nel 2016 dalle star del piccolo schermo che spesso hanno preso per “prestazioni non previste” anche più di quanto previsto espressamente dal contratto. E allora:

Michele Santoro – Per tre programmi la sua Zero Studios Spa incassa 2,7 milioni di euro

Antonella Clerici – Per due anni costa 3 milioni tra “Prova del cuoco” e “Ti lascio una canzone”

Bruno Vespa – Aveva un minimo garantito da 1,8 milioni, ma ne ha incassato uno di più

Lucia Annunziata – Prende 460mila euro a stagione, in forza di un contratto triennale da 1,3 milioni

Flavio Insinna – Per “Affari tuoi” su Rai1 incassa 1,2 milioni a stagione

Piero Angela – Ha un contratto da 1,8 milioni per 4 anni in scadenza

Fabrizio Frizzi – Ha guadagnato 181mila euro più del previsto

Massimo Giletti – Per “L’Arena” ha un minimo garantito di 500mila euro lordi l’anno, nel 2016 però ne ha incassati 313mila di più per extra

E veniamo ai contratti con le società, con ricchi premi e cotillons. Negli ultimi sei mesi del 2016 Campo Dall’Orto ha attinto a piene mani dal ricco catalogo acquistando/confermando ben 16 format esterni. La parte del leone la fa Endemol che per due stagioni di “Affari tuoi” incassa 5,3 milioni e altri 2,96 per la quinta edizione di “Detto fatto”. Altra fetta consistente del budget va alla rivale Magnolia che incassa 5,6 milioni per “l’Eredità” che copre la prima serata di Rai1 per la stagione 2016-2017. Sempre Magnolia incassa 4,8 milioni per la licenza di “Pechino Express” su Rai2.

Pubblicato da Gerardo

Altre notizie
E' giusto ACCONTENTARCI di un lavoro che ODIAMO?
E' giusto ACCONTENTARCI di un lavoro che ODIAMO?
(Firenze)
-

Il nostro corpo non mente: ci dice la verità su ciò che proviamo davvero.
“No, non fa per me. Non c’entra niente con quello che vorrei dalla mia...


(Firenze)
-


E' curioso lo slancio umanitario che ha colto d'improvviso la Sinistra italiana...

La sinistra (IPOCRITA) si salva mettendo il PUPAZZO GRASSO COME ANTI RENZI
La sinistra (IPOCRITA) si salva mettendo il PUPAZZO GRASSO COME ANTI RENZI
(Firenze)
-

Sicché sarebbe Pietro Grasso, detto Piero, il formidabile anti-Renzi? O meglio l’anti-Renzusconi, l’eroe carismatico che si opporrà all’ennesimo inciucio che ci attende? Ma mi faccia il piacere, direbbe Totò.
Sicché sarebbe Pietro Grasso, detto Piero, il formidabile anti-Renzi? O meglio...

Il coraggio di dire CIO' CHE SI PENSA in un mondo di FALSITA'
Il coraggio di dire CIO' CHE SI PENSA in un mondo di FALSITA'
(Firenze)
-

Viviamo in un mondo di maschere nel quale è difficile dire quello che si pensa, c’è bisogno di tanto coraggio e spesso si viene etichettati come persone non-comuni, non conformi, fuori dalle regole.
Quello che dovrebbe essere un vantaggio, un pregio, ossia l’essere verità, dire...

Gerusalemme capitale: Italia contro gli USA? MA FATECI IL PIACERE!!!!!
Gerusalemme capitale: Italia contro gli USA? MA FATECI IL PIACERE!!!!!
(Firenze)
-

I rudimentali razzi di Hamas hanno prodotto poche decine di vittime dal 2000 ad oggi. I bombardamenti israeliani ne hanno provocate diverse centinaia, senza contare feriti e profughi
L'odio islamico per gli ebrei è nato proprio per l'imposizione, da parte...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati