Sensibilita' al glutine? Non ignorare questi sintomi!

(Torino)ore 15:36:00 del 30/06/2018 - Categoria: , Curiosità, Salute, Scienze

Sensibilita' al glutine? Non ignorare questi sintomi!

Colon irritabile? La causa potrebbe essere la sensibilità al glutine

Soffrite spesso di gonfiore addominale, intestino irritabile, stanchezza generalizzata e mal di testa?

Se non siete celiaci, può trattarsi di una semplice sensibilità al glutine. Si tratta di un’intolleranza “transitoria” alla proteina contenuta in elevate quantità in frumento, orzo e segale.

Soffrite spesso di gonfiore addominale, intestino irritabile, stanchezza generalizzata e mal di testa? Se non siete celiaci, la causa potrebbe essere un eccesso di glutine.

Lo studio ‘Glutox’ condotto dall’Associazione Italiana Gastroenterologi ed Endoscopisti ospedalieri e coordinato dal ‘Centro per la prevenzione e diagnosi della malattia celiaca’ della Fondazione IRCCS ha rilevato che alcune persone sono sensibili al glutine senza però essere totalmente intolleranti.

Sono state tenute sotto controllo per 12 mesi un migliaio di persone che soffrono di problemi intestinali.

Sensibilità al glutine, lo studio

Inizialmente, sono state sottoposte ad una dieta gluten free e, quando poi il prodotto è stato nuovamente assunto, ben il 26% di loro ha cominciato a manifestare sintomi gravi.

Spesso le due patologie vengono confuse per la similarità dei sintomi, ma nonostante ciò si differenziano per diverse variabili.

Innanzitutto, circa il 5-10% della popolazione soffre di sensibilità al glutine, contro solo l’1% di celiaci, che presentano dei sintomi molto più intensi.

La sensibilità al glutine inoltre è un’intolleranza “transitoria” e non cronica alla proteina contenuta in elevate quantità in frumento, orzo e segale.

I risultati della ricerca dimostrano che per combattere il gonfiore addominale e l’intestino irritabile basta una terapia basata sulla dieta, proprio come quella utilizzata dai celiaci.

A differenza di questi ultimi, i sensibili al glutine possono però alternare periodi di astinenza a fasi in cui assumono regolarmente la sostanza.

Nella maggior parte dei casi i sintomi gastrointestinali vengono attribuiti alla sensibilità al glutine solo quando non vengono trovate altre cause che li provocano.

Le ricerche future si propongono di scoprire un metodo per riconoscere fin dal primo momento il disturbo, senza arrivare ad una diagnosi semplicemente per esclusione

Da: QUI

Pubblicato da Luca

Altre notizie
Sigarette: tutti i prodotti CHIMICI NOCIVI che non conosci
Sigarette: tutti i prodotti CHIMICI NOCIVI che non conosci
(Torino)
-

Sigarette, sigari e tabacco da pipa sono sì fatti con foglie di tabacco essiccate, ma altre sostanze chimiche vengono aggiunte per dare sapore e per rendere il fumo più piacevole.
Sigarette, sigari e tabacco da pipa sono sì fatti con foglie di tabacco...

Mangiare gli avanzi fa male alla dieta
Mangiare gli avanzi fa male alla dieta
(Torino)
-

Mangiare gli avanzi è una di quelle abitudini piacevoli che mette d’accordo due esigenze piacevoli.
Mangiare gli avanzi è una di quelle abitudini piacevoli che mette d’accordo due...

Boom Instagram: cosa dice la scienza?
Boom Instagram: cosa dice la scienza?
(Torino)
-

Il social network più narcisista. E, secondo una ricerca inglese, anche quello che fa meno bene alla salute dei suoi giovani frequentatori (millennial soprattutto).
Il social network più narcisista. E, secondo una ricerca inglese, anche quello...

Come essere SEMPRE SANI senza usare MEDICINE
Come essere SEMPRE SANI senza usare MEDICINE
(Torino)
-

Il professore Ivan Neumivakin era il capo del programma di risanamento degli astronauti russi. Mise a punto un sistema di risanamento corporeo unico al mondo.
Il professore Ivan Neumivakin era il capo del programma di risanamento degli...

Come l'orario dei pasti influisce sulla dieta
Come l'orario dei pasti influisce sulla dieta
(Torino)
-

Cenare prima e far colazione più tardi, dormire meglio, placare la fame col profumo di rosmarino o basilico, e anche circondarsi di messaggi positivi e incoraggianti: sono le ultime ‘strategie’ per aiutare chi vuole mettersi a dieta, magari per smaltire i
Cenare prima e far colazione più tardi, dormire meglio, placare la fame col...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati