Rom: auto parcheggiata sui fiori in ricordo delle vittime di Centocelle! VERGOGNA

(Roma)ore 10:35:00 del 17/05/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

Rom: auto parcheggiata sui fiori in ricordo delle vittime di Centocelle! VERGOGNA

ABBIAMO TOCCATO IL FONDO! L’ULTIMO SFREGIO ALLE TRE SORELLINE ROM: L'AUTO PARCHEGGIATA SUI FIORI DEPOSTI IN RICORDO DELLE VITTIME DEL ROGO DI CENTOCELLE - LA FOTO CHOC POSTATA SU FACEBOOK DALL'ESPONENTE DEI VERDI DI ROMA – LA CONDANNA DELLA GIUNTA RAGGI

ABBIAMO TOCCATO IL FONDO! L’ULTIMO SFREGIO ALLE TRE SORELLINE ROM: L'AUTO PARCHEGGIATA SUI FIORI DEPOSTI IN RICORDO DELLE VITTIME DEL ROGO DI CENTOCELLE - LA FOTO CHOC POSTATA SU FACEBOOK DALL'ESPONENTE DEI VERDI DI ROMA – LA CONDANNA DELLA GIUNTA RAGGI

Abbiamo toccato il fondo". La denuncia sul profilo Facebook di Rinaldo Sidoli è un'accusa che non ha bisogno di molte parole.

La fotografia postata dall'esponente dei Verdi di Roma mostra un'auto rossa parcheggiata sui mazzi di fiori deposti in ricordo delle tre sorelline rom morte nel terribile rogo del camper della famiglia Halilovic a Centocelle. "È uno sfregio all'umanità - tuona l'esponente dei Verdi di Roma - è uno schifo".

La famiglia ormai da mesi subiva pesanti minacce e proprio per questo da qualche tempo non risiedeva più in un campo nomadi ma nel parcheggio di via Ugo Guattari, dietro al centro commerciale di viale della Primavera. Ed è proprio lì che due notti fa si è consumata la tragedia. Oggi, all'indomani della veglia di preghiera nella Basilica di Santa Maria in Trastevere, organizzata dalla Comunità di Sant'Egidio, un'utilitaria è stata parcheggiata proprio dove erano stati deposti i fiori per le tre sorelline rom di 4, 8 e 20 anni. 

"È un gesto inqualificabile, un atto vergognoso e spregevole", ha commentato l'assessore al Sociale del Campidoglio Laura Baldassarre ricordando che "il rispetto, a maggior ragione in momenti così drammatici, si misura soprattutto tramite l'attenzione nella quotidianità". La Giunta Raggi si è immediatamente attivata inviando sul posto la polizia locale.

Dago

Pubblicato da Gregorio

Altre notizie
Disoccupazione: Svizzera 6%, Italia 31%. Imparare LAVORANDO una scelta vincente in SVIZZERA
Disoccupazione: Svizzera 6%, Italia 31%. Imparare LAVORANDO una scelta vincente in SVIZZERA
(Roma)
-

Il sistema di formazione duale svizzero continua a riscuotere successo ed è spesso considerato un modello da seguire. Ma come funziona?
Il sistema di formazione duale svizzero continua a riscuotere successo ed è...

Le famiglie italiane? HANNO PIU' PATRIMONIO DI QUELLE TEDESCHE!
Le famiglie italiane? HANNO PIU' PATRIMONIO DI QUELLE TEDESCHE!
(Roma)
-

Il capo della Bundesbank Weidmann,nell’intervista messa in onda ieri da Rai1 nella trasmissione “In 1/2 ora” si lascia scappare cosa vogliono i tedeschi dall’Italia.
Dev’essere proprio un mondo schifoso quello che mi costringe a dare ragione ad...

Come la Francia deruba e impoverisce DA SEMPRE 14 stati africani
Come la Francia deruba e impoverisce DA SEMPRE 14 stati africani
(Roma)
-

Il Franco coloniale garantisce a Parigi un ferreo controllo della loro moneta, oltre a un monopolio esclusivo sulle ricche materie di cui abbondano (oro, uranio, petrolio, gas, cacao, caffè), con un trasferimento di ricchezza pari a 500 miliardi di dollar
Il Franco coloniale garantisce a Parigi un ferreo controllo della loro moneta,...

Europa fondata sulla paura: NON TEMETE I SOVRANISTI
Europa fondata sulla paura: NON TEMETE I SOVRANISTI
(Roma)
-

Anche in Svezia l’onda sovranista cresce, ma non abbastanza da rovesciare gli assetti di governo
Anche in Svezia l’onda sovranista cresce, ma non abbastanza da rovesciare gli...

Come i partiti sono penetrati nelle SCUOLE e le hanno DISTRUTTE
Come i partiti sono penetrati nelle SCUOLE e le hanno DISTRUTTE
(Roma)
-

Uno degli aspetti maggiormente rilevanti sul piano storico  è la stretta correlazione che ci fu tra il partito comunista e l’estrema sinistra.
Uno degli aspetti maggiormente rilevanti sul piano storico  è la stretta...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati