Revisione Auto, le ultime news

(Roma)ore 18:32:00 del 18/05/2017 - Categoria: , Motori, Nuove Leggi

Revisione Auto, le ultime news

La situazione cambia nel caso l’automobilista raggiunga i 160mila chilometri prima dei 4 anni dalla prima immatricolazione.

L’ EUROPA “METTE BOCCA” ANCHE SULLA REVISIONE AUTO E IMPONE UNA NUOVA DIRETTIVA A RIGUARDO CHE DOVRÀ ESSERE RECEPITA ENTRO IL 20 MAGGIO 2017.

Manca solo la firma del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e la nuova direttiva europea relativa al collaudo periodico obbligatorio sui veicoli (revisione) entrerà in vigore.

Il nuovo decreto contiene importanti novità, soprattutto per chi intende acquistare auto usate senza essere truffato.

Per quanto riguarda la periodicità del collaudo le regole restano invariate, ovvero  il primo  fissato dopo quattro anni dall’immatricolazione e le verifiche successive con cadenza biennale. La situazione cambia nel caso l’automobilista raggiunga i 160mila chilometri prima dei 4 anni dalla prima immatricolazione. In tal caso la prima revisione va effettuata in anticipo, al raggiungimento dei km sopra citati, e le successive con cadenza biennale.

Un’ altra novità è quella della revisione SEMPRE obbligatoria dopo la riparazione di un veicolo coinvolto in un incidente. Mentre attualmente questa viene effettuata solo su specifica richiesta da parte della Polizia Stradale.

La novità più importante consiste nell’ introduzione del Certificato di revisione, che serve a combattere le truffe. Ecco in che modo.

A tutti i mezzi sottoposti a revisione dovrà essere rilasciato un certificato da parte dell’ officina o dell’ ente che ha effettuato il collaudo, contenente tutti i risultati del controllo, compresi tutti i dati identificativi del veicolo: targa, telaio e, soprattutto, i chilometri di percorrenza.

Successivamente tale certificato così compilato, dovrà obbligatoriamente essere pubblicato sul Portale dell’automobilista online da parte dell’ officina o dell’ ente che ha effettuato il collaudo, e sarà quindi visibile per chiunque vi acceda.

Saranno impossibili quindi truffe da parte di concessionarie e privati che intendono vendere mezzi usati, i quali non potranno più ricorrere al “taglio dei km”, in quanto quelli effettivi saranno facilmente consultabili online. Un efficace sistema di prevenzione contro le truffe messe in atto nel business delle auto usate

Da: Jeda

Pubblicato da Carmine

Altre notizie
Ingiusta detenzione: calcolo danni, risarcimento, guida
Ingiusta detenzione: calcolo danni, risarcimento, guida
(Roma)
-

Come calcolare il risarcimento danni o l’indennizzo dell’ingiusta detenzione
Per chiedere l’ingiusta detenzione infatti deve essere fatto un formulario...

ADDIO TUTOR – Finalmente OFF i sistemi di RIVELAMENTO VELOCITA'
ADDIO TUTOR – Finalmente OFF i sistemi di RIVELAMENTO VELOCITA'
(Roma)
-

A imporre lo spegnimento dei Tutor è stata una sentenza della Corte d’Appello di Roma che costringe Autostrade per l’Italia a provvedere alla eliminazione del sistema di sorveglianza
ADDIO TUTOR – DA OGGI NON FUNZIONANO PIÙ I SISTEMI AUTOMATICI PER RILEVARE LA...

Parcheggio senza BANCOMAT? Parcheggio GRATIS!
Parcheggio senza BANCOMAT? Parcheggio GRATIS!
(Roma)
-

Lo afferma una sentenza del giudice di pace. La soluzione per i comuni è adeguarsi o spingere sul pagamento attraverso lo smartphone
La notizia farà male a quei comuni che fanno cassa con multe e soste sulle...

Ecco l'uomo che ha superato TESLA con l'auto che non ha bisogno di essere CARICATA! VIDEO
Ecco l'uomo che ha superato TESLA con l'auto che non ha bisogno di essere CARICATA! VIDEO
(Roma)
-

Rapporti recenti hanno rivelato che oltre 5.000 invenzioni dal 2014 sono attualmente sottoposte a ordini di segretezza avviati dall’ISA.
Rapporti recenti hanno rivelato che oltre 5.000 invenzioni dal 2014 sono...

Se cammini il cellulare si blocca dopo 5 passi: ecco la NUOVA LEGGE IN COREA
Se cammini il cellulare si blocca dopo 5 passi: ecco la NUOVA LEGGE IN COREA
(Roma)
-

La Corea del Sud lancia un’app contro gli smartphone zombie: dopo 5 passi bloccherà il telefono
Il garante per le comunicazioni della Corea del Sud ha imposto l’uso...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati