Recensione Visage

(Cagliari)ore 18:06:00 del 06/10/2018 - Categoria: , Videogames

Recensione Visage

Sad Square lo ha specificato chiaramente: Visage ha immagini molto forti ed è difficile in maniera non convenzionale, ossia non per via di nemici o minacce non meglio identificabili che vogliono eliminarvi; si tratta piuttosto della volontà degli sviluppa

 

Dal triste e doloroso commiato che P.T. ci ha dato, fino ad arrivare a quelle speranze tradite di rivedere tornare in auge Silent Hill, sembra già essere passata un’eternità. Uno dei rimpianti più grandi della storia videoludica ha avuto delle evidenti ripercussioni sul mercato e ha risvegliato le coscienze creative a lungo sopite di diversi sviluppatori che non sapevano (o non hanno mai saputo) come creare l’orrore. Tra cloni e molti prodotti insignificanti, due titoli in particolare hanno destato maggiore curiosità: il redivivo Allison Road (non è morto: è ancora in sviluppo) e Visage, giunto in accesso anticipato dopo una lunga, faticosa e complessa fase di sviluppo, che ha quasi portato a un crollo nervoso i due principali artefici del progetto.

Home Sweet Home

La versione disponibile dal 2 ottobre comprende il primo dei quattro capitoli che saranno inclusi nel gioco completo, per una durata approssimativa della sezione in analisi che si attesta attorno alle cinque ore.


Sad Square lo ha specificato chiaramente: Visage ha immagini molto forti ed è difficile in maniera non convenzionale, ossia non per via di nemici o minacce non meglio identificabili che vogliono eliminarvi; si tratta piuttosto della volontà degli sviluppatori di abbandonarvi a voi stessi, senza che abbiate aiuti o suggerimenti su cosa fare o verso quale obiettivo dobbiate dirigervi. Le uniche descrizioni che appariranno su schermo sono dedicate ad alcuni oggetti chiave, utili alla gestione dei due inventari e alla salute mentale, che come in Amnesia ha un ruolo fondamentale. Il primo inventario è dinamico e serve per gestire l’utilizzo di oggetti di uso frequente, come le lampadine da cambiare, gli accendini, le candele o le pillole che alleviano lo stress; l’altro inventario è invece dedicato a oggetti non scartabili come le chiavi, che vi consentiranno l’accesso a nuove aree.

Visage si ispira a molte produzioni note, ma quella che ricorda maggiormente è P.T.: il recente Playable Teaser sviluppato da Kojima Productions per pubblicizzare l'arrivo di Silent Hills.

Così come il videogioco di Hideo Kojima, anche Visage si basa tutto sull'esplorazione di un'abitazione apparentemente abbandonata, ma piena zeppa di misteriose entità malefiche. Il videogioco è completamente in prima persona e sfrutta la tecnica del punta e clicca, vale a dire che basterà girovagare per la casa ed interagire con i vari elementi dello scenario come porte, armadi, casseforti, ed altri oggetti di interesse.

Ovviamente, anche Visage prevede un game over, e questo accadrà quando il personaggio diventerà completamente pazzo. Per non incombere nel game over è necessario mantenere alta la salute mentale del protagonista evitando di entrare in contatto con le varie entità malefiche che si aggirano per la casa. A tal proposito, gli sviluppatori hanno preferito non entrare nei dettagli, infatti neanche il videogioco spiegherà esplicitamente le meccaniche del gameplay: il giocatore sarà abbandonato a sé stesso.

Visage approderà nel gennaio del 2017 su PC, PlayStation 4 ed Xbox One. Il titolo ricorda molto Layers of Fear, un altro videogioco svelato di recente, anch'esso ispirato alla produzione di Kojima Production

 

Pubblicato da Luca

Altre notizie
Dr Mario World: provato
Dr Mario World: provato
(Cagliari)
-

Spetterà proprio a Dr. Mario e alla sua eclettica equipe medica provare a porre fine alla minaccia attraverso l'utilizzo di pratiche capsule bicolore; queste ultime andranno allineate in orizzontale oppure in verticale a gruppi di almeno tre particelle, c
  DR MARIO WORLD ANTEPRIMA - La scorsa settimana Nintendo ha rivelato la data...

Samurai Shodown: guida passo passo
Samurai Shodown: guida passo passo
(Cagliari)
-

Anche se i giocatori di picchiaduro moderni sono cresciuti a pane e colpi combinati, non è troppo tardi per recuperare la scuola del colpo singolo, quella in cui il processo per superare la guardia avversaria è molto più complesso degli attacchi da metter
  RECENSIONE SAMURAI SHODOWN - Samurai Shodown non era un titolo basato su...

Field Of Glory Empires: guida passo passo
Field Of Glory Empires: guida passo passo
(Cagliari)
-

Realizzare un buon grand strategy game è già difficile, ma qui si parla di armonizzarlo con il combattimento tattico e profondo di Field of Glory II. E chi poteva essere meglio attrezzata ed esperta di Ageod?
  FIELD OF GLORY EMPIRES RECENSIONE - Si può dire tutto, ma non Slitherine non...

Videogames: Dragon Quest Builders 2
Videogames: Dragon Quest Builders 2
(Cagliari)
-

Innanzitutto è stato aggiunto il comando Dash, quindi ci si può muovere molto più velocemente per il mondo di gioco.
  DRAGON QUEST BUILDERS 2 ANTEPRIMA - Lo scopo di Builders, generalmente, è...

Transport Fever 2: guida passo passo
Transport Fever 2: guida passo passo
(Cagliari)
-

Con la nostra prova abbiamo potuto provare alcune delle novità inserite in questo seguito diretto, che va a migliorare diversi aspetti del capitolo precedente.
  ANTEPRIMA TRANSPORT FEVER 2 - Transport Fever 2 è il sequel del primo...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati