Recensione anteprima Xenon Racer

(Genova)ore 21:23:00 del 20/03/2019 - Categoria: , Videogames

Recensione anteprima Xenon Racer

Lo studio conta circa 20 persone di cui tutte con esperienza nel settore videoludico, con le idee chiare e la voglia di puntare in alto e realizzare titoli sempre più ambiziosi.

 

Questo weekend ritorna la Formula 1, e se dovessi pensare che potrebbe essere l’ultimo campionato con veicoli a ruote della mia vita, vorrei che fosse il più bello di sempre. Xenon Racer nella finzione narrativa ci porta in un contesto simile, alle prese con l’ultimo grande campionato di veicoli a ruote in un ipotetico 2030 (neanche troppo lontano a pensarci bene). Una prospettiva tradizionale, interessante per dare al concept delle peculiarità di design e di gameplay inedite nel panorama dei racing.

Xenon Racer a Cloud City

L’idea tanto originale è stata messa in campo da un team tutto italiano con sede a Milano, 3DClouds, che avrete già presente per il loro All Star Fruit Racing. Lo studio conta circa 20 persone di cui tutte con esperienza nel settore videoludico, con le idee chiare e la voglia di puntare in alto e realizzare titoli sempre più ambiziosi. Non facciamo fatica a credere nel loro progetto dopo aver visto il successo del loro primo gioco e l’evoluzione che c’è stata con questo Xenon Racer. Abbiamo colto così l’occasione per provare nei loro studi il titolo per iniziare ad avere un’idea sempre più chiara di quello che arriverà di qui a poco con la release definitiva.

A partire dal setting che vi abbiamo anticipato sopra, il gioco si identifica come un arcade racing game di vecchio stampo, con elementi presi a piene mani dalla tradizione videoludica del genere, Ridge Racer su tutti per avere un punto di riferimento. Le città del futuro ospitano circuiti di diverse forme e lunghezze. La loro caratterizzazione è molto curata, i designer di 3DClouds hanno preso le attuali ambientazioni e le hanno plasmate per renderle simili a una loro ipotetica versione 2030.

Led, materiali lucenti e forme avveniristiche sono gli ingredienti base di questa ricetta. In totale troveremo 7 ambientazioni a loro volta suddivise in un totale di 40 circuiti. L’abbondanza non manca, e sicuramente ci sono piani per ingrandire questo numero con DLC ed eventi di vario tipo, anche se non ne conosciamo le forme.

L’obiettivo di Xenon Racer è quello di colmare un posto vacante da troppo tempo, ponendosi come alternativa vecchia scuola a tutti i corsistici di stampo realistico che affollano il mercato. Un prodotto confezionato con amore, conoscenza della materia e grandi ambizioni, inversamente proporzionali alla grandezza del team. C’è la voglia di combattere ad armi pari, di dimostrare quanto la loro seconda opera sia un prodotto d’alto profilo, e le sensazioni sono quelle giuste, perfettamente a metà strada tra classico e contemporaneo. La reunion per tutti gli orfani del genere è fissata per il 26 marzo, tenetevi pronti.

 

Pubblicato da Samuele

Altre notizie
The Surge 2: anteprima ufficiale
The Surge 2: anteprima ufficiale
(Genova)
-

L'obiettivo di Deck13 è infatti quello di rinnovare la serie dopo che pubblico e critica erano rimasti abbastanza indifferenti nel primo capitolo, cambiando così l'ambientazione che stavolta ci porterà a visitare luoghi più estesi in una struttura urbana
  ANTEPRIMA THE SURGE 2 - Dopo aver realizzato il primo the Surge, il team Deck...

Dr Mario World: provato
Dr Mario World: provato
(Genova)
-

Spetterà proprio a Dr. Mario e alla sua eclettica equipe medica provare a porre fine alla minaccia attraverso l'utilizzo di pratiche capsule bicolore; queste ultime andranno allineate in orizzontale oppure in verticale a gruppi di almeno tre particelle, c
  DR MARIO WORLD ANTEPRIMA - La scorsa settimana Nintendo ha rivelato la data...

Samurai Shodown: guida passo passo
Samurai Shodown: guida passo passo
(Genova)
-

Anche se i giocatori di picchiaduro moderni sono cresciuti a pane e colpi combinati, non è troppo tardi per recuperare la scuola del colpo singolo, quella in cui il processo per superare la guardia avversaria è molto più complesso degli attacchi da metter
  RECENSIONE SAMURAI SHODOWN - Samurai Shodown non era un titolo basato su...

Field Of Glory Empires: guida passo passo
Field Of Glory Empires: guida passo passo
(Genova)
-

Realizzare un buon grand strategy game è già difficile, ma qui si parla di armonizzarlo con il combattimento tattico e profondo di Field of Glory II. E chi poteva essere meglio attrezzata ed esperta di Ageod?
  FIELD OF GLORY EMPIRES RECENSIONE - Si può dire tutto, ma non Slitherine non...

Videogames: Dragon Quest Builders 2
Videogames: Dragon Quest Builders 2
(Genova)
-

Innanzitutto è stato aggiunto il comando Dash, quindi ci si può muovere molto più velocemente per il mondo di gioco.
  DRAGON QUEST BUILDERS 2 ANTEPRIMA - Lo scopo di Builders, generalmente, è...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati