Putin: non prendiamoci in giro, ecco la verità!

(Bologna)ore 17:48:00 del 25/05/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Nuove Leggi, Politica

Putin: non prendiamoci in giro, ecco la verità!

Paese con le libertà individuali ampie ma ben limitate, che non dà spazio a forme di estremismi, paladini dell'ortodossia che strenuamente difendono i propri valori

Paese con le libertà individuali ampie ma ben limitate, che non dà spazio a forme di estremismi, paladini dell'ortodossia che strenuamente difendono i propri valori. Qui in Italia diranno che è una legge populista, allora viva il populismo, chi dà diritto a certi politici a fare il filtro alla volontà popolare? Hanno un’investitura divina? Dietro la parola populista c'è la volontà di controllare le coscenze…SVEGLIA GENTE!

Nel 2005, all’indomani della quindicenne violentata a Bologna e delle due studentesse stuprate a Milano, il leghista Roberto Calderoli aveva proposto di introdurre la castrazione chimica per tutte le persone condannate di reati sessuali. “Davanti a delitti così aberranti, come le violenze sessuali degli ultimi giorni, l’unica legge che può valere è quella del taglione – aveva spiegato l’esponente del Carroccio – così come in altri Paesi, credo sia necessario introdurre come pena la castrazione chimica per i reati sessuali”. Secondo Calderoli, la castrazione chirurgica potrebbe essere “la più idonea a funzionare anche da un punto di vista della prevenzione”, ma “anche quella chimica, ancorché non irreversibile, consente di mettere queste bestie in condizioni di non offendere”. Calderoli è stato subito assalito dalle protesto. E il dibattito, nel parlamento italiano, non c’è mai stato.

Il disegno di legge al vaglio della Duma prevede la castrazione chimica attraverso un’iniezione di sostanze che inibiscono la libido e che potrebbe essere applicata anche su base volontaria ai condannati che intendano guarire. Secondo le ultime stime rese pubbliche dall’Interfax, il numero di pedofili in Russia è cresciuto quattro volte negli ultimi dieci ani. Dal 2005 i crimini sessuali contro bambini al di sotto dei 13 anni sono aumentati di quasi venti volte.La proposta era stata avanzata anche in Italia alcuni anni fa.

La Camera bassa del parlamento russo, controllata da Russia Unita (il partito di Vladimir Putin), ha approvato con ampio margine il testo già nella prima delle tre letture previste.

Una decisione forte per contrastare una piaga della società. Secondo Oleg Morozov, deputato del partito di maggioranza, si tratterebbe della risposta alle preoccupazioni della società davanti all’aumento dei crimini sessuali contro i bambini.

La Russia introduce castrazione chimica contro i pedofili: legge giusta o esagerata?

Pubblicato da Carmine

Altre notizie
SACRA SINDONE: molte delle macchie sono un falso
SACRA SINDONE: molte delle macchie sono un falso
(Bologna)
-

Ad affermarlo è uno studio, pubblicato sul Journal of Forensic Sciences, guidato da due ricercatori italiani: molte macchie risultano inverosimili.
L'esito di un recente studio ha annunciato che, a parte alcune macchie...

L'OROSCOPO? Una colossale BUFALA SCIENTIFICA! VIDEO
L'OROSCOPO? Una colossale BUFALA SCIENTIFICA! VIDEO
(Bologna)
-

Lo sapevate che il segno dello Scorpione ''dura'' appena 6 giorni, mentre quello della Vergine ben 45? E che i segni zodiacali sono ''sfasati'' rispetto a 2000 anni fa?
Il calcolo elettronico, i satelliti, le esplorazioni spaziali, la medicina...

Macellai costretti a subire minacce e vandalismi dai VEGANI
Macellai costretti a subire minacce e vandalismi dai VEGANI
(Bologna)
-

Dalla Francia all'Inghilterra si diffonde la propaganda vegana che incita i ''seguaci'' ad agire con intimidazioni, minacce e vandalismi a onesti lavoratori
Dalla Francia all'Inghilterra si diffonde la propaganda vegana che incita i...

Caro Di Maio: cosi' non andiamo proprio bene...
Caro Di Maio: cosi' non andiamo proprio bene...
(Bologna)
-

Assia Montanino, super pagata a 5 Stelle. Bufera sulla segretaria-amica di Di Maio
«Vengo dallo stesso paese del ministro Di Maio e questa è stata senza dubbio una...

Le ONG rifiutano gli ordini di Salvini!
Le ONG rifiutano gli ordini di Salvini!
(Bologna)
-

Conta di più Un governo sovrano, come quello di cui fa parte il leader del Carroccio, o una ong spagnola che carica in mare gli immigrati partiti dalla Libia? Alla luce degli ultimi eventi la domanda è tutt’altro che retorica.
Tu chiamalo, se vuoi, pure braccio di ferro. Ma stavolta il confronto-scontro...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati