Presidenze Camera e Senato: ecco i possibili nomi

(Roma)ore 10:02:00 del 19/03/2018 - Categoria: , Politica

Presidenze Camera e Senato: ecco i possibili nomi

Dai grillini Toninelli e Fraccaro ai leghisti Giorgetti e Calderoli. Per Forza Italia la Gelmini. E spunta pure la Bonino

Cominciano le grandi manovre per le presidenze di Camera e Senato. Di fatto sarà questo il primo banco di prova per il nuovo Parlamento che dovrà definire in una prima fase assetti e appoggi per eleggere i successori di Pietro Grasso e Laura Boldrini.

Finora le trattative si sono sviluppate su due fronti. I Cinque Stelle hanno dato il via ad una serie di interlocuzioni con altri partiti per definire un'intesa sui nomi. Dall'altro lato anche la Lega, per il centrodestra, ha avviato contatti in questo senso.

E dalla telefonata Di Maio-Salvini è emersa la richiesta da parte di M5s per una presidenza a Montecitorio grillina. Ma quali sono tutti i nomi in corsa? Sul fronte del Carroccio per Montecitorio spunta il nome di Giancarlo Giorgetti, 52 anni ed ex capogruppo della Lega alla Camera.

Per quanto riguarda invece il Movimento Cinque Stelle in corsa c'è Emilio Carelli, anche lui è di fatto in corsa per la poltrona della terza carica dello Stato. Alla Camera spunta anche un altro nome grillino ed è quello di Riccardo Fraccaro, uno dei volti storici di M5s e di fatto tra i fedelissimi del leader politico grillino, Luigi Di Maio. Anche Forza Italia ha i suoi candidati e il nome in pole position, secondo quanto riporta il Corriere, potrebbe essere quello di Maria Stella Gelmini. Per quanto riguarda Palazzo Madama sul fronte Lega c'è Roberto Calderoli, storico uomo del Carroccio e già vicepresidente del Senato per ben tre legislature. I grillini invece propongono Danilo Toninelli e l'ex capogruppo al Senato, Vito Crimi. Dalle parti del centrosinistra si fa largo invece la proposta di Emma Bonino che già in passato ha rivestito il ruolo di Ministro degli Esteri. Insomma i nomi sul campo sono tanti. Nei prossimi giorni le trattative andranno avanti in modo serrato per definire i nomi della seconda e della terza carica dello Stato. Dalle alleanze che nasceranno attorno ai due nomi sarà possibile intravedere quali appoggi potrà avere il nuovo groverno..

Da: QUI

Pubblicato da Gregorio

Altre notizie
Il Quirinale guida il governo verso la resa all'Ue
Il Quirinale guida il governo verso la resa all'Ue
(Roma)
-

Il rischio di recessione dipende da una contrazione della domanda globale che ha colpito l’export e da una crisi di fiducia sull’Italia che ha ridotto gli investimenti esterni e interni quando il governo ha esplicitato una linea de-sviluppista e assistenz
Il rischio di recessione dipende da una contrazione della domanda globale che ha...

Stop appalti pulizia per scuole: in arrivo 12mila assunzioni a costo zero
Stop appalti pulizia per scuole: in arrivo 12mila assunzioni a costo zero
(Roma)
-

Dopo gli scandali e le polemiche, grazie a un emendamento alla manovra finanziaria e approvato in commissione, si dà il via alla stabilizzazione degli ex lavoratori socialmente utili.
Stop agli appalti di pulizia nelle scuole. Il governo ha deciso distabilizzare i...

Lega: stop IMMIGRATI alle agevolazioni per famiglie numerose
Lega: stop IMMIGRATI alle agevolazioni per famiglie numerose
(Roma)
-

Con un emendamento alla manovra approvato dalla commissione Bilancio, il governo ha escluso le famiglie formate da extracomunitari in regola dall’accesso alle agevolazioni economiche destinate ai nuclei familiari numerosi, gli sconti della cosiddetta ‘car
La Lega punta a escludere gli extracomunitari dalle agevolazioni per le famiglie...

Che la DIFESA sia SEMPRE legittima
Che la DIFESA sia SEMPRE legittima
(Roma)
-

I cittadini non si sentono più sicuri. E si difendono da sé. Viaggio nella giustizia italiana che tutela ladri e malviventi e condanna chi si difende
La spiegazione è tutta nei numeri. C'è un motivo se gli italiani hanno deciso di...

Andalusia: trionfa l'estrema destra dopo 36 anni di socialismo
Andalusia: trionfa l'estrema destra dopo 36 anni di socialismo
(Roma)
-

Con le elezioni celebrate ieri, domenica, l'Andalusia, la regione piu' popolata della Spagna, compie un passo senza precedenti verso destra, mettendo fine al dominio dei socialisti, durato ben 36 anni, e spalancando le porte alla nuova destra nazionalista
Con le elezioni celebrate ieri, domenica, l'Andalusia, la regione piu' popolata...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati