Preparazione Crocchette cacio e pepe

(Firenze)ore 14:13:00 del 15/04/2018 - Categoria: , Cucina

Preparazione Crocchette cacio e pepe

Non vorremo lasciarli a bocca asciutta ovviamente… basterà servire le crocchette cacio e pepe insieme a delle crocchette di barbabietola, dal gusto più dolce e delicato, e avrete fatto tutti sazi e contenti!

Morbide come le crocchette di patate, veraci come una cacio e pepe… le crocchette cacio e pepe nascono da due delle ricette più amate della nostra cucina e non ne temono il confronto!

Perfette da accompagnare a un bicchiere di bollicine per un aperitivo casalingo, sono ottime per stuzzicare l’appetito grazie al loro profumo pungente e al sapore deciso, che si ottiene dall’utilizzo di pochi ingredienti ma di qualità.

Uno stuzzichino per palati coraggiosi, abituati ai sapori forti e piccanti che caratterizzano molte ricette della tradizione!

E per i più piccoli? Non vorremo lasciarli a bocca asciutta ovviamente… basterà servire le crocchette cacio e pepe insieme a delle crocchette di barbabietola, dal gusto più dolce e delicato, e avrete fatto tutti sazi e contenti!

Ingredienti per circa 20 crocchette

   Patate rosse 1 kg

   Pecorino romano stagionato 100 g

   Pepe nero in grani 2 cucchiaini

   Pepe bianco in grani 2 cucchiaini

   Uova 1

per la panatura

   Uova 3

   Pangrattato 100 g

per friggere

Olio di semi q.b.

Come preparare le Crocchette cacio e pepe

Per preparare le crocchette cacio e pepe, per prima cosa lavate le patate, poi mettetele in un pentolino con acqua fredda (1) e lessatele per circa 40 minuti, fino a quando saranno abbastanza morbide da poterle infilzare con una forchetta. Nel frattempo mettete i grani di pepe nero e pepe bianco in un mortaio (2) e pestateli con un pestello (3); in alternativa potete utilizzare un batticarne.

Grattugiate il pecorino stagionato (4) e tenete da parte. Quando le patate saranno cotte, scolatele e schiacciatele in una ciotola con uno schiacciapatate (5). Quando si saranno intiepidite, aggiungete nella ciotola il pecorino grattugiato (6),i grani di pepe pestati (7) e l’uovo (8). Impastate con le mani (9)fino ad ottenere un composto omogeneo (10). Aiutandovi con una ciotolina d’acqua per tenere le mani umide, prelevate una parte di impasto (11) e modellatela per ottenere la classica forma a cilindro delle crocchette, schiacciando leggermente le estremità (12); con queste dosi dovreste ottenere circa 20 crocchette.

Versate le uova e il pangrattato per la panatura in due contenitori separati (13): passate ogni crocchetta nell’uovo (14) e nel pangrattato (15), poi ancora una volta nell’uovo e nel pangrattato per ottenere una panatura più croccante.

Scaldate l’olio di semi in un pentolino e portatelo alla temperatura di 170°, dopodiché immergete al massimo 2 crocchette per volta (16) e friggetele per circa 3 minuti fino a quando non saranno belle dorate. Scolate le crocchette con una schiumarola e trasferitele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso (17). Servite le vostre crocchette cacio e pepe ancora calde, stando attenti a non scottarvi (18)!

Conservazione

Si consiglia di consumare le crocchette cacio e pepe appena pronte. Se desiderate, potete congelarle da crude prima di impanarle.

Consiglio

Potete servire le crocchette cacio e pepe con una deliziosa salsina allo yogurt, perfetta per rinfrescare il palato!

Giallozafferano

Pubblicato da Carla

Altre notizie
Salmone al forno: come fare
Salmone al forno: come fare
(Firenze)
-

Si sconsiglia la congelazione del salmone cotto perché perderebbe di consistenza.
  Avete ospiti a cena e poco tempo per cucinare? Che si tratti dei vostri...

Borsch di seitan, come fare
Borsch di seitan, come fare
(Firenze)
-

Stavolta però abbiamo deciso di prendere ispirazione da una tipica zuppa ucraina a base di barbabietole e manzo, rivisitandola in chiave vegetariana: il borsch di seitan.
  La barbabietola, nella fattispecie quando è precotta, ha diverse...

Preparazione Porri al prosciutto
Preparazione Porri al prosciutto
(Firenze)
-

I porri al prosciutto si conservano un giorno in frigorifero coperti con pellicola.
  I porri, con il loro gusto intenso ma meno pungente della cipolla, sono degli...

Preparazione Moscardini in umido
Preparazione Moscardini in umido
(Firenze)
-

I moscardini in umido si possono conservare in frigorifero per 2 giorni. E’ possibile congelare la preparazione se avete utilizzato prodotti freschi.
  Saltati alla “busara”, accompagnati con i piselli oppure come condimento per...

Preparazione Fregola con scampi e gamberi
Preparazione Fregola con scampi e gamberi
(Firenze)
-

Come nel caso della fregola, il delizioso formato di pasta sardo che ricorda quasi il cous cous.
  La cucina scalda il cuore, unisce le persone e le culture... esistono...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati