Preparazione Crema di zucchine trombetta e calamari

(Milano)ore 16:39:00 del 13/08/2018 - Categoria: , Cucina

Preparazione Crema di zucchine trombetta e calamari

I calamari saltati rapidamente in padella vengono posizionati su questa crema dal colore vivace e si abbinano perfettamente al gusto delle zucchine.

La crema di zucchine trombetta e calamari è un piatto raffinato, perfetto da preparare per le vostre cene estive. Questa particolare varietà di zucchine viene coltivata soprattutto in Liguria e si caratterizza per la sua forma, sottile e ricurva, e per il suo colore chiaro e brillante. Ma non è solo il suo aspetto a renderla così speciale, anche il gusto è molto più aromatico, intenso e delicato allo stesso tempo. Le zucchine trombetta sono molto versatili e si possono utilizzare in cucina per tantissime ricette, semplici come le frittelle, o più sofisticate come quella che vi proponiamo oggi. I calamari saltati rapidamente in padella vengono posizionati su questa crema dal colore vivace e si abbinano perfettamente al gusto delle zucchine. Resterete stupiti da quanto un piatto così semplice possa conquistare voi e i vostri ospiti!
Ingredienti
Zucchine trombetta 500 g Cipollotto fresco 60 g Acqua 450 g Olio extravergine d'oliva q.b. Sale fino q.b.
PER I CALAMARI
Calamari 500 g Aglio 1 spicchio Scorza di limone 1 Olio extravergine d'oliva q.b. Sale fino q.b. Pepe nero q.b.
PER DECORARE
Origano fresco q.b.
Come preparare la Crema di zucchine trombetta e calamari
Per preparare la crema di zucchine trombetta e calamari come prima cosa mondate il cipollotto e tagliatelo a rondelle (1). Lavate poi le zucchine trombetta e tagliate anche queste a rondelle (2). A questo punto versate un filo d'olio in un tegame, unite il cipollotto (3)
e lasciatelo appassire per qualche minuto a fuoco medio (4). Aggiungete le zucchine (5), mescolate il tutto (6), aggiungete l'acqua (7), regolate di sale (8), coprite con un coperchio (9) e lasciate cuocere a fuoco dolce per 20 minuti (9).
Nel frattempo pulite i calamari. Staccate la testa dal mantello (10) ed estraete da questo la penna di cartilagine (11). Lavate accuratamente il mantello sotto l'acqua e con le mani eliminate le interiora dall'interno (12).
Passate quindi ad eliminare la pelle esterna, facendo una piccola incisione con il coltello e sempre aiutandovi con il coltellino tiratela via (13). Riprendete i tentacoli che avevate tenuto da parte e staccateli dalla testa incidendo con un coltellino poco sotto gli occhi (14). Eliminate poi il dente centrale spingendolo con le mani e dividete i tentacoli a metà. Tagliate poi la parte del mantello ad anelli spessi circa 2 cm (15).
Versate un filo d'olio in un tegame, aggiunte lo spicchio d'aglio pelato (16) e lasciatelo imbiondire. Versate i calamari e alzate il fuoco (17), salate (18)  e cuocete per 4-5 minuti. Eliminate l'aglio (19) e tenete da parte (20). A questo punto le zucchine saranno cotte (21),  frullatele con un minipimer (22), fino ad ottenere una crema liscia (23). Trasferitene poi un po' in un piatto (24),  posizionate sopra i calamari (25), guarnite con la scorza di limone (26), decorate con una fogliolina di origano (27) e servite.
Conservazione
La crema di zucchine trombetta e calamari si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni. La sola crema può anche essere congelata.
Consiglio
Al posto dei calamari si possono utilizzare dei gamberi o dei cubetti di rana pescatrice.
Se non amate il pesce potete utilizzare della pancetta affumicata o delle striscioline di prosciutto crudo saltati in padella.

Giallozafferano

 

Pubblicato da Carla

Altre notizie
Come fare il Pane al topinambur
Come fare il Pane al topinambur
(Milano)
-

Servite il pane al topinambur con salumi e formaggi del vostro territorio, per arricchire i taglieri rustici dell’antipasto, e ricordatevi di prepararne in abbondanza perché andrà a ruba, fetta dopo fetta!
  Il topinambur con il suo sapore che ricorda quello del carciofo e la sua...

Preparazione Canederli di barbabietola
Preparazione Canederli di barbabietola
(Milano)
-

Tra queste abbiamo scelto i canederli, ghiotte polpette tirolesi realizzate con un semplice impasto di pane raffermo, speck e formaggio, da cuocere in un brodo saporito.
  Le ricette della tradizione regionale italiana sono da sempre fonte di...

Risotto ai 4 formaggi: come fare
Risotto ai 4 formaggi: come fare
(Milano)
-

Due o tre minuti prima che il riso completi la cottura, togliete la pentola dal fuoco e aggiungete gorgonzola, taleggio, fontina e parmigiano.
  Quando i formaggi sono protagonisti dei primi piatti la golosità è garantita:...

Pho vietnamita: guida
Pho vietnamita: guida
(Milano)
-

La base del pho vietnamita è il brodo di carne che viene cotto per molte ore con l’aggiunta di cipolle, zenzero e altre spezie, ma la parte più affascinante è sicuramente la presentazione a cui viene dedicata grande attenzione: ogni commensale, infatti, p
  Fra tutte le attrattive che il Vietnam offre ai viaggiatori, ce n’è una che...

Come fare i Taralli sugna e pepe
Come fare i Taralli sugna e pepe
(Milano)
-

Coprite la ciotola con pellicola trasparente (6); fate lievitare per almeno un’ora in un luogo asciutto e al riparo da correnti d’aria.
  Il mestiere del panettiere: uno dei più nobili e affascinanti del mondo....



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati