Porri al prosciutto: guida passo passo

(Livorno)ore 23:07:00 del 10/10/2018 - Categoria: , Cucina

Porri al prosciutto: guida passo passo

I porri al prosciutto si conservano un giorno in frigorifero coperti con pellicola. Sconsigliamo la congelazione.

 

I porri, con il loro gusto intenso ma meno pungente della cipolla, sono degli ortaggi che si prestano a tante stuzzicanti ricette che ne esaltano il loro sapore unico: vellutate, quiche e pappardelle, classici irrinunciabili perfetti per il menu di tutti i giorni. Accanto a queste prelibatezze vogliamo stupirvi con una preparazione semplice ma appetitosa, ideale da gustare come antipasto o contorno sfizioso: i porri al prosciutto. Si tratta di croccanti bastoncini di porri avvolti con fette di prosciutto crudo e accompagnati da una vellutata crema al Parmigiano. Questa simpatica idea si pone a metà strada tra gli involtini e i cannelloni, rivisitandoli in un modo insolito e accattivante che vale la pena provare!

Conservazione

I porri al prosciutto si conservano un giorno in frigorifero coperti con pellicola. Sconsigliamo la congelazione.

Consiglio

Provate ad aggiungere delle erbe aromatiche come origano fresco o timo, per dare un tocco di profumo e colore alla pietanza. Per una resa più golosa, aggiungete della crema di Parmigiano anche sopra i porri, così da avvolgerli completamente. Se i vostri porri dovessero essere piuttosto grossi o se li preferite meno croccanti, sfogliateli molto così da ricavarne solo il cuore più interno e morbido.

INGREDIENTI

• 1 kg di porri

• 100 g di prosciutto cotto

• 70 g di burro

• 80 g di groviera

• 50 g di farina

• 1/2 litro di latte

• 2 cucchiai di

COME PREPARARE: PORRI AL PROSCIUTTO

Come prima operazione per la ricetta dei porri al prosciutto, procedete con la pulizia dei porri. Eliminate la parte verde, lavateli e sbollentateli in acqua salata per 5 minuti. Scolateli e sgocciolateli in modo che perdano più acqua possibile.

Mettete sul fuoco una pirofila e lasciate scaldare la metà del burro e la parte grassa del prosciutto: quando il fondo sarà caldo, adagiatevi i porri e fateli colorire a fuoco moderato, salate e pepate.

Nel frattempo preparate la classica besciamella con il restante burro, la farina, il latte. Alla fine incorporate il groviera grattugiato, mescolando energicamente.

Una volta che i porri sono cotti, spegnete il fuoco, componete in due strati, adagiatevi sopra le fette di prosciutto e ricoprite con la besciamella. Distribuite sulla superficie alcuni fiocchetti di burro, cospargete con due cucchiai di formaggio grattugiato e del pepe macinato.

Mettete in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti. Servite i porri al prosciutto ben caldi.

 

Pubblicato da Carla

Altre notizie
Preparazione Pasticcio di pollo e patate
Preparazione Pasticcio di pollo e patate
(Livorno)
-

Lavate le patate per eliminare eventuali residui di terra.
  Quando si parla di pasticci in cucina non allarmatevi, nessun disastro in...

Come fare le Pere al vino e cioccolato
Come fare le Pere al vino e cioccolato
(Livorno)
-

Per il vino invece vi consigliamo di sceglierne uno novello che esalterà, senza coprire, il gusto delle pere con il suo sentore spiccato di frutta e frutti di bosco.
  Pere e cioccolato: un abbinamento azzeccatissimo, sperimentato più e più...

Pasta allo scarpariello: come fare
Pasta allo scarpariello: come fare
(Livorno)
-

Nel tempo si è "accettata" l'usanza di realizzare la ricetta dello scarpariello con i pomodorini freschi: noi ve la proponiamo con i datterini lasciati cuocere dolcemente, conditi con Pecorino e Parmigiano che avvolgeranno lo spaghetto per un condimento c
Una pasta sciuè sciuè: pomodorini, formaggio e basilico fresco in abbondanza....

Pancotto con le cozze: come fare
Pancotto con le cozze: come fare
(Livorno)
-

Il pane migliore per questa preparazione è quello di grano duro, ma in alternativa potete usare il toscano, che si adatta bene perché valorizza il sapore delizioso del liquido di cottura delle cozze.
  Il pancotto è una preparazione molto antica, fatta con ingredienti poveri e...

Penne all'Arrabbiata: come fare
Penne all'Arrabbiata: come fare
(Livorno)
-

In realtà pare derivi dal fatto che a causa del peperoncino chi mangia le penne all’arrabbiata rischia di diventare rosso in volto, tipico colore del volto delle persone arrabbiate, da cui appunto deriva il nome questo piatto.
  Le penne all’arrabbiata sono un piatto tipico di Roma, diffuso in tutto il...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati