Partenza del 5G in Italia: tutti i PERICOLI CENSURATI

(Catanzaro)ore 16:08:00 del 14/11/2018 - Categoria: , Denunce, Scienze, Tecnologia

Partenza del 5G in Italia: tutti i PERICOLI CENSURATI

Abbiamo già parlato dei pericoli di questa nuova tecnologia e, in vista della partenza del 5G, pubblichiamo volentieri questa importante iniziativa italiana.

Abbiamo già parlato dei pericoli di questa nuova tecnologia e, in vista della partenza del 5G, pubblichiamo volentieri questa importante iniziativa italiana.

Nel 2019 è prevista la partenza del 5G e la popolazione verrà irradiata da un’ondata di radiofrequenze senza precedenti; non esistono studi preliminari sul rischio sanitario.

«Il 5G prevede una copertura dell’intero territorio nazionale nel 98% del suolo pubblico»

«Ai 24.000 hot spot wi-fi pubblici e alle attuali 60.000 stazioni radio base (le antenne di telefonia mobile spesso sui tetti dei palazzi, sistemi 2G, 3G e 4G), col 5G sarà installato un imprecisato numero di mini-antenne a microonde millimetriche, quantificabili persino in milioni se diffuso dai nuovi lampioni della luce LED, riconvertiti in ripetitori wireless. E c’è pure il progetto del wi-fi dallo spazio, la messa in orbita di droni satellitari».

«Le conseguenze potrebbero portare a rivisitare i limiti soglia stabiliti per legge, portando gli attuali 6 V/m di campo elettrico al valore picco di 61 V/m, ovvero 110 volte in più della potenza oggi misurata».

Dal 2011 l’Oms ha valutato le radiofrequenze come possibili cancerogeni per l’uomo e parte della comunità medico scientifica internazionale, sulla base di studi aggiornati realizzati dall’americano National Toxicology Program e dall’Istituto Ramazzini, chiede un’urgente classificazione dell’elettrosmog come cancerogeno probabile (classe 2A) se non addirittura certo (classe 1); intanto la posizione cautelativa della magistratura italiana (Cassazione 2012, nel 2017 tribunale civile di Verona, Ivrea e Firenze) ha sancito il nesso causale telefonino=cancro.

Nel 2014 una task force internazionale di 238 medici e scienziati di 38 nazioni ha presentato a Onu e Oms un altro appello per «adottare norme di protezione a tutela della salute pubblica».

Il progetto (prima della partenza del 5G)

Nel 2018 l’associazione di medici Isde Italia ha chiesto al Governo italiano una moratoria sul 5G; e in Italia sempre più cittadini si stanno ammalando di elettrosensibilità, malattia ambientale altamente invalidante.

Riteniamo, dunque, indispensabile la campagna di sensibilizzazione su scala nazionale che intendiamo realizzare con i proventi del crowdfunding.

Vogliamo informare i cittadini e sollecitare Governo, Parlamento, Regioni e amministrazioni locali affinché non si proceda mettendo a rischio la salute pubblica.

Una raccolta fondi per acquistare spazi sui media mainstream (tra cui i maggiori quotidiani nazionali e i più importanti circuiti web) per informare la popolazione sui rischi del 5G: è l’iniziativa promossa da Terra Nuova Edizioni in collaborazione con il giornalista Maurizio Martucci , autore di “Manuale di autodifesa per elettrosensibili”.

Aderiscono inoltre l’Associazione italiana elettrosensibili, l’Istituto Ramazzini, l’Associazione elettrosmog Volturino, l’Associazione obiettivo sensibile, i comitati Oltre la MCS e No Wi-Fi Days, Oasi Sana e l’equipe che ha realizzato il docu-film Sensibile.

Il crowdfunding è iniziato a novembre e si concluderà il 15 dicembre. Gli spazi pubblicitari che verranno acquistati con i proventi conterranno:

– i dati delle più recenti ricerche medico-scientifiche sul 5G come pericolo sanitario e sull’emergenza elettrosmog, ignorata dall’opinione pubblica;
– un appello al Governo italiano e agli organi politico-istituzionali in nome del principio di precauzione, per fermare la pericolosa avanzata del 5G.

Clicca qui per scoprire le modalità di partecipazione e le ricompense offerte da Terra Nuova.

[video]

Da: QUI

Pubblicato da Gerardo

Altre notizie
Cannabis terapeutica: 1 persona su 2 che la prova ABBANDONA I FARMACI!
Cannabis terapeutica: 1 persona su 2 che la prova ABBANDONA I FARMACI!
(Catanzaro)
-

La cannabis terapeutica oggi diffusa principalmente sotto forma di CBD è stata utilizzata per almeno 5.000 anni e ha una lunga storia come medicina in tutta l’Asia, l’Africa, l’Europa e l’America.
La cannabis terapeutica proviene da piante di cannabis medicinalecoltivata senza...

Segnali di MAGNESIO pericolosamente bassi? Ecco come saperlo
Segnali di MAGNESIO pericolosamente bassi? Ecco come saperlo
(Catanzaro)
-

Si parla di carenza di magnesio quando i valori di minerale assunti sono al di sotto del fabbisogno quotidiano.
  Si parla di carenza di magnesio quando i valori di minerale assunti sono al...

Lavora, produci e TACI.
Lavora, produci e TACI.
(Catanzaro)
-

Arriverà il giorno che i giovani menefreghisti d'oggi arriveranno a 50 anni, si guarderanno attorno e diranno....
Arriverà il giorno che i giovani menefreghisti d'oggi arriveranno a 50 anni, si...

Chi c'e' dietro al TEMPO che fa?
Chi c'e' dietro al TEMPO che fa?
(Catanzaro)
-

Durante tutta la lunga storia dell’umanità i fenomeni atmosferici e le catastrofi naturali hanno sempre rappresentato un qualcosa d’ineluttabile, totalmente disancorato da qualsivoglia attività antropica venisse svolta sul pianeta.
Durante tutta la lunga storia dell’umanità i fenomeni atmosferici e...


(Catanzaro)
-


Programmati come tanti manichini dediti all'obbedienza, ogni qual volta ci...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati