Milan, Master Li ci riprova coi BitCoin. Fondo Elliott? Ancora da ripagare!

(Milano)ore 19:06:00 del 31/03/2018 - Categoria: , Calcio, Denunce

Milan, Master Li ci riprova coi BitCoin. Fondo Elliott? Ancora da ripagare!

Gazzetta e Repubblica raccontano gli ultimi sviluppi finanziari in casa-Milan: Li Yonghong deve versare 10 milioni per la gestione ordinaria e ripagare il fondo Elliott.

Dieci giorni di fondamentale importanza per il futuro del Milan. Per quanto riguarda il campo, c’è la trasferta in casa della Juventus. Dal punto di vista societario, invece, si dovrà chiarire (ancora) la posizione di Li Yonghong. Che, pur essendo al centro di polemiche abbastanza pesanti negli ultimi giorni (tipo l’inchiesta della Procura di Milano sul presunto riciclaggio di denaro nell’acquisizione del club), è ancora in sella e dovrebbe versare 10 milioni di euro per aumento di capitale. La Gazzetta scrive che questi soldi «erano attesi per venerdì, potrebbero arrivare nei prossimi giorni».

La rosea, però, spiega che il debitore di Li Yonghong per l’acquisto del Milan è «una garanzia». Il fondo Elliott sarebbe pronto a sostituire l’imprenditore cinese nei pagamenti. Inoltre, avrebbe offerto un nuovo prestito-ponte di 35 milioni per la gestione ordinaria da qui a giugno.

Nel frattempo, mister Li sta giocando anche la partita del rifinanziamento. La Gazzetta scrive che la dirigenza rossonera, nella persona di Marco Fassone, è alla ricerca dei 303 milioni da versare in autunno. Si produce per tentativi di rifinanziamento, con l’advisor Merrill-Lynch incaricato di cercare un nuovo maxi-prestito.

Secondo quanto riportato da Repubblica, invece, l’idea della proprietà cinese era quella di ripagare il fondo Elliott con i bitcoin. Leggiamo: «È il tentativo, fallito, che il presidente del Milan Yonghong Li ha messo in piedi un paio di mesi fa, rivolgendosi a un’agenzia specializzata. Il progetto di ricorrere alla criptovaluta non è riuscito: stretti i tempi e insufficienti le garanzie finanziarie per mettere a punto un sistema che club come Bayern e Manchester United stanno studiando nel merchandising».

Il quotidiano romano ricorda anche che tra tre settimane ci sarà l’incontro decisivo con la Uefa per il Fair Play Finanziario. A inizio maggio, il pronunciamento sull’iscrizione alle prossime coppe. A quel punto, sarà fondamentale capire se e come mister Li potrà rifinanziare il debito con Elliott.

Da: QUI

Pubblicato da Carmine

Altre notizie
Il Quirinale guida il governo verso la resa all'Ue
Il Quirinale guida il governo verso la resa all'Ue
(Milano)
-

Il rischio di recessione dipende da una contrazione della domanda globale che ha colpito l’export e da una crisi di fiducia sull’Italia che ha ridotto gli investimenti esterni e interni quando il governo ha esplicitato una linea de-sviluppista e assistenz
Il rischio di recessione dipende da una contrazione della domanda globale che ha...

Il SISTEMA Ferrero: truffa, fatture false e autoriciclaggio
Il SISTEMA Ferrero: truffa, fatture false e autoriciclaggio
(Milano)
-

L'Espresso nel 2017 aveva svelato la galassia di interessi dell'imprenditore romano. A cui oggi la Guardia di Finanza ha sequestrato i beni per 2,6 milioni di euro
I pm di Roma hanno indagato il patron della Sampdoria e altre cinque persone. La...

Onu: entro il 2030 ognuno di noi dovra' avere una IDENTITA' BIOMETRICA
Onu: entro il 2030 ognuno di noi dovra' avere una IDENTITA' BIOMETRICA
(Milano)
-

Grazie all’abile uso di trattati e accordi internazionali, il dominio su questo pianeta sta diventando sempre più globalizzato e centralizzato, eppure la maggior parte della gente non sembra preoccuparsene soprattutto per via della grande disinformazione
Grazie all’abile uso di trattati e accordi internazionali, il dominio su questo...

Nigeria: piu' di 600 cristiani MASSACRATI in solo 8 mesi. E NESSUNO FA NULLA
Nigeria: piu' di 600 cristiani MASSACRATI in solo 8 mesi. E NESSUNO FA NULLA
(Milano)
-

Da marzo a ottobre sono state distrutte 30 chiese, rase al suolo 4.436 case, mentre 38 mila cristiani vivono in 10 campi per sfollati. Vescovo anglicano di Jos: «Viviamo nel terrore. I musulmani ci uccidono»
Almeno 646 cristiani sono stati massacrati solo tra marzo e ottobre nel 2018, e...

Che fine ha fatto l'Isis?
Che fine ha fatto l'Isis?
(Milano)
-

L’attenzione dei media, italiani e non, sull’Isis è scemata notevolmente. Qual è oggi lo scenario nella vasta zona che ha visto in questi anni il dominio del Califfato?
Per anni ha occupato le prime pagine di tutti i quotidiani nazionali ed...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati