Migliori canzoni per conquistare il cuore di una donna!

(Torino)ore 22:40:00 del 07/08/2018 - Categoria: , Musica

Migliori canzoni per conquistare il cuore di una donna!

Per gli animi “sensibili” come la sottoscritta, non c’è dichiarazione d’amore che tenga davanti ad una canzone dedicata da qualcuno, e non importa che sia una romantica serenata suonata dal vivo fuori dalla finestra, o in una stanza o da un palco, o che s

Per gli animi “sensibili” come la sottoscritta, non c’è dichiarazione d’amore che tenga davanti ad una canzone dedicata da qualcuno, e non importa che sia una romantica serenata suonata dal vivo fuori dalla finestra, o in una stanza o da un palco, o che sia registrata su un cd, l’importante è che lasci senza parole, e, soprattutto che esprima sentimenti che difficilmente sono tanto efficaci in prosa. Ovviamente trovare la canzone giusta non è mai un’impresa facile, troppo dolce, troppo melensa, troppo lenta, troppo veloce, e se non gli piacesse? Bene, per cercare di facilitarvi il compito ho pensato di selezionare alcune delle canzoni che, se mi venissero dedicate, mi farebbero capitolare completamente. Buona lettura

Everlong, Foo Fighters

I Foo Fighters sono, in assoluto, uno dei miei gruppi preferiti. La loro musica mi ispira sensazioni sempre diverse e riesce ad andare bene in ogni momento della mia vita. Per questo la prima canzone che ho scelto di consigliare è proprio la loro “Everlong”. A detta dello stesso Dave Grohl “la canzone riguarda il sentirsi completamente in sintonia da qualcuno, tanto da amarlo non solo in modo fisico e spirituale, ma da sentire, nel momento in cui si canta insieme, di armonizzarsi perfettamente l’uno con l’altro”. Nella musica non c’è concetto più bello dell’armonia, un incastrarsi perfetto di suoni che si concatenano tra di loro, dando vita a qualcosa di bello e di dolce. Allo stesso modo, quando si è perfettamente in armonia con una persona, si spera che quel momento non finisca mai, che sia eterno, ma il tempo sembra volare troppo velocemente e un’ora è un minuto, perché non si è mai sazi di quella compagnia tanto inebriante. Se quello che provate si avvicina almeno un po’ a questo, allora questa è la canzone per voi.
Echo, Incubus
“C’è qualcosa nel tuo sguardo, qualcosa che ho notato quando le luci erano giuste, mi ha ricordato due volte che ero vivo, e mi ha ricordato che vale davvero la pena di lottare per te”. Ho sempre sognato che qualcuno mi dicesse una cosa del genere durante una dichiarazione, una frase così semplice e così perfetta, e invece niente, mi sono arrivati apprezzamenti di vario genere, soprattutto per il decolté, più o meno galanti a seconda degli individui e delle situazioni, qualcuno mi ha persino detto che sono “una rarità” (salvo poi specificare che lo sono nel senso che dovrebbero legarmi a un tavolo e vivisezionarmi per capire cosa c’è che non va – cit ), ma mai nessuno è stato capace di dirmi una cosa del genere. E allora mi sono chiesta, può un solo sguardo suscitare tali sensazioni e tali reazioni o è solo una licenza poetica? Non lo so, però, nel dubbio, ve la consiglio uguale.
I won't give up, Jason Mraz
“Non mi arrenderò, malgrado le sue insicurezze, malgrado la sua paura di lasciarsiandare io non me ne vado. Ne vale la pena.” Me l’ha detto un mio amico parlando della ragazza di cui era cotto. Lei scappava, lui la lasciava andare e aspettava, sapendo che aveva bisogno di spazio e che sarebbe ritornata, cosa che succedeva ogni volta. C’è voluto tempo, c’è voluta fatica, ma alla fine ci è riuscito a conquistarla. Forse questa è un’eccezione, forse le favole non esistono, ma vale la pena provare no?
Home, Philippe Phillips
Far sentire qualcuno a casa è una delle cose più belle che si possano fare, vuol dire dare coraggio, coinvolgere, dare fiducia, eliminare tutta quella serie di piccole ansie che compaiono nel corso delle giornate. Quando ci si sente a casa, si sa di non essere soli, di avere sempre qualcuno al proprio fianco che dica : “ non ti preoccupare, andrà bene, la risolveremo insieme, non sei solo” e che sollevi un pochino il peso del mondo dalle nostre spalle. E se avete la fortuna di essere persone di questo genere, o di averla al vostro fianco e di
 ricambiare, allora queste sono le parole giuste per voi.
Something in the water, Brook Fraser
La prima volta che ho sentito questa canzone, un paio di anni fa, stavo pensando ad una persona per la quale mi ero presa una cotta colossale, una di quelle che ti fanno sembrare deficiente agli occhi degli altri, ma ti lasciano una felicità immane dentro tale da farti vedere il mondo a unicorni e arcobaleni, addobbati di cuoricini. Una cosa che, a pensarci da ribrezzo, ma che, in realtà è piuttosto comunque dopo “tranvate” come quella. Brooke Fraser canta, nel bel mezzo di questo pezzo allegrissimo dal tono squisitamente estivo, “deve esserci qualcosa nell’acqua che mi fa innamorare tanto di te”, ed è vero, ogni giorno c’è qualcosa, un difetto, un pregio, una sfumatura che rende questa “cotta” ancora più forte e potente, tanto da far pensare che ci deve essere davvero qualcosa nell’acqua, nell’aria, da qualche parte insomma, che ci rende così. Mi sarebbe piaciuto veramente dedicargliela questa canzone, ma non ne ho mai avuto il coraggio, però la consiglio a voi, magari vi porta fortuna!
Every little thing she does is magic, The Police.
E se quella persona fosse perfetta? Capace di rendere speciale qualunque cosa, da una semplice giornata al parco, o una passeggiata, o una giornata di studio, capace di incantare, insomma, una di quelle persone che fanno pensare “E’ troppo per me”? Come posso esprimere quello che provo? Facile! Giocate sporco con questa canzone dei “Police”, talmente perfetta in questo caso, da essere una vera sicurezza.
Musa, Marlene Kunz
E a proposito di perfezione, la musa, per i poeti greci e latini, era l’ispirazione massima, colei che infondeva l’abilità poetica e musicale. Fortunatamente per i poeti, musicisti e artisti di oggi, le muse non sono solo semidee greche, ma anche persone in carne ed ossa, capaci di ispirare sensazioni sensuali, atipiche, esplosive e magnifiche che si convertono in prodotti fisici, sensazioni che i Marlene Kunz scelgono di raccontare in una canzone altrettanto sensuale, che mostra quell’ossimoro di sicurezza ed sconvolgimento mentale e fisico che una persona riesce a causare in un’altra. E allora se anche voi avete una persona capace di suscitarvi un tale gomitolo di istinti, questa è la canzone.
Hello, I love you, the Doors
Si dice che questa canzone sia stata scritta da Jim Morrison dopo aver visto una bellissima donna per strada. Io ho sempre pensato, però, che si riferisse ad una sorta di “colpo di fulmine”, uno di quelli che prendono in pieno e lasciano lì a boccheggiare con la bocca aperta ed un kilometro di lingua di fuori, insomma quelli che fanno venire il coraggio, vista una bella ragazza in un locale, di presentarsi e “attaccare bottone”. Però è anche una canzone sensuale, perché sono certa che dicendo “ non speri di essere il ragazzo capace di fare sospirare la regina degli angeli (LA ndr)” non intendesse farla sospirare grazie ad una delicatissima dichiarazione d’amore, ma con qualcosa di molto più fisico e decisamente meno delicato. Comunque, malgrado questo risvolto, ho deciso di consigliarla perché, almeno personalmente, se una persona si dichiarasse in questo modo assurdo lo troverei geniale.
Hey ho, the Lumineers
“Io sarei la persona giusta per lei, perché non se ne accorge?” Me l’ha detto un mio amico parlando della ragazza che gli piaceva e che, malauguratamente stava uscendo con un a suo dire “deficiente di proporzioni galattiche”. Sicuramente sarà capitata anche a voi questa sensazione, di essere attratti da una persona che a sua volta è attratta da un’altra persona che, magari, è attratta da un’altra persona ancora, e così via in un circolo vizioso che non ha mai fine. E’ terribile ma, sfortunatamente, al cuor non si comanda. Se volete comunque provare a far capire a questa persona quello che provate beh, io vi consiglio questa canzone.
I want to hold your hand, The Beatles/ Across the Universe
I Beatles avevano capito tutto, secondo me, scrivendo questa canzone, scegliendo di non parlare di sesso o di storielle o di dolore, ma di una cosa assoluta e totalizzante, ma allo stesso tempo dolce, rassicurante e terribilmente semplice come tenere la mano a qualcuno. E’ una cosa naturale, un contatto consueto, le mamme tengono per mano i bambini per proteggerli quando attraversano la strada, per legarli a sé come una sorta di cordone ombelicale artificiale, tuttavia, quando questo avviene tra due persone che provano qualcosa l’uno per l’altra allora diventa speciale, come se si volesse dire qualcosa come “voglio tenere la tua mano e camminare con te, al tuo fianco, né dietro né davanti, finché tu vorrai.” Quindi se siete innamorati e non vi identificate con nessuna di queste canzoni da dedicare vi lascio quest’ultima canzone che è, tra l’altro, una delle mie canzoni d’amore preferite di sempre.

Da: QUI

Pubblicato da Gregorio

Altre notizie
Vasco Rossi al Circo Massimo evento dell'estate 2020 a Roma
Vasco Rossi al Circo Massimo evento dell'estate 2020 a Roma
(Torino)
-

A 67 anni Vasco è più attivo che mai: neanche il tempo di godersi il successo dei concerti di quest'estate a Lignano, Milano (con i sei sold out allo stadio San Siro che lo hanno visto esibirsi di fronte a quasi 350 mila spettatori) e Cagliari, che Rossi
VASCO AL CIRCO MASSIMO ESTATE 2020 - Una nuova canzone. Definitiva, dice lui. Un...

Musica latino americano 2019: tormentoni estivi da ballare
Musica latino americano 2019: tormentoni estivi da ballare
(Torino)
-

MUSICA LATINO AMERICANO 2019 TORMENTONI ESTIVI - Le nuove canzoni spagnole dell’estate 2019 sono tante, come ogni anno, ma solo alcune diventano veri e propri tormentoni.
MUSICA LATINO AMERICANO 2019 TORMENTONI ESTIVI - Le nuove canzoni...

Michael Jackson assassinato perche' stava diventando troppo SCOMODO?
Michael Jackson assassinato perche' stava diventando troppo SCOMODO?
(Torino)
-

Sosteneva la causa sociale contro la globalizzazione a senso unico, dei ricchi contro i poveri… Era pericoloso perchè aveva troppo seguito…!
«Se ci fossero ancora Roosevelt e Martin Luther King, queste cose non...

Ecco la canzone che sconfigge l'agitazione! VIDEO
Ecco la canzone che sconfigge l'agitazione! VIDEO
(Torino)
-

Secondo una ricerca condotta negli Usa esiste un brano in grado di ridurre la tensione del 65%. È poco noto ma, forse, anche troppo efficace
Male di vivere, angoscia esistenziale, dolore diffuso. C’è chi si abbandona allo...


(Torino)
-


Sono ormai quattordici i milioni di visualizzazioni per "Felicità puttana", la...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati