Ma gli italiani che votano a fare?

(Bologna)ore 15:47:00 del 16/10/2018 - Categoria: , Denunce, Economia

Ma gli italiani che votano a fare?

Bankitalia: “Non smontate la Fornero”. Salvini secco: “Non ci ferma nessuno”

In principio fu il Fondo Monetario Internazionale, che sempre attento a mettere in discussione gli aneliti di sovranità nazionale, non ha perso tempo per mettere bocca sulla riforma della legge Fornero:

“In Italia le passate riforme pensionistiche e del mercato del lavoro dovrebbero essere preservate e ulteriori misure andrebbero perseguite”.

Puntuale e ovviamente prevedibile, almeno quanto l’eco di Bankitalia, che giusto per non perdere terreno si è subito allineata, commentando positivamente la presa di posizione del Fmi:

“Le riforme pensionistiche introdotte negli ultimi vent’anni hanno significativamente migliorato sia la sostenibilità sia l’equità intergenerazionale del sistema pensionistico italiano”, ha dichiarato il vicedirettore generale di Banca d’Italia Luigi Federico Signorini.

“È fondamentale non tornare indietro su questi due fronti, soprattutto quando i rischi per la sostenibilità dei conti pubblici aumentano”, ha poi ammonito Signorini.

Inutile specificare che i benefici apportati dalle ultime riforme del sistema pensionistico, in particolare ovviamente la Fornero, riescono a vederli soltanto i pretoriani dello status quo.

Fino a colpo di mano contrario, i cittadini si sono espressi alle ultime elezioni politiche sin troppo chiaramente a riguardo.

Quella riforma è invisa al popolo perché di fatto è contro il popolo che ormai vede la pensione come una chimera per sé e per i propri figli.

Il vicepremier Matteo Salvini, che dell’abolizione di questa legge ne ha fatto come noto un cavallo di battaglia, sembra però deciso a non farsi intimorire:

“Sulla riforma della Fornero niente e nessuno ci potrà fermare. Andiamo avanti tranquilli, l’economia crescerà anche grazie alla modifica della legge Fornero, un’opera di giustizia sociale che creerà tanti nuovi posti di lavoro”, ha dichiarato il ministro dell’Interno replicando così a Fmi e Bankitalia. 

Da: QUI

Pubblicato da Luca

Altre notizie
La Chiesa deve pagare l'ICI: ecco quanto
La Chiesa deve pagare l'ICI: ecco quanto
(Bologna)
-

Oltre al danno, la beffa. Lo Stato italiano deve recuperare l’Ici non pagata dalla Chiesa: lo stabilisce la Corte di giustizia dell’Unione europea.
Oltre al danno, la beffa. Lo Stato italiano deve recuperare l’Ici non pagata...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Bologna)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
(Bologna)
-

Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra promessa dove scorre latte e miele.
Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra...

Assumi italiani a lavorare nei parchi? La Lombardia ti premia, la sinistra grida al razzismo!
Assumi italiani a lavorare nei parchi? La Lombardia ti premia, la sinistra grida al razzismo!
(Bologna)
-

Assumi italiani per pulire i parchi? La Lombardia ti premia. E la sinistra grida al razzismo
Comune avvisato, mezzo salvato. Sì, perché la Regione Lombardia ha deciso di...

Ecco l'associazione italiana che dona a 2626 mamme 4000 euro a testa!
Ecco l'associazione italiana che dona a 2626 mamme 4000 euro a testa!
(Bologna)
-

Le feste di compleanno celebrano la memoria gioiosa della nostra nascita; per questo l’iniziativa di Cecilia in favore delle donne che aspettano un figlio e sono in difficoltà è un vero colpo di genio e di generosità.
Le feste di compleanno celebrano la memoria gioiosa della nostra nascita; per...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati