L'uomo che ha difeso la sua famiglia dai criminali rischia il carcere

(Lodi)ore 11:43:00 del 08/04/2018 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

L'uomo che ha difeso la sua famiglia dai criminali rischia il carcere

Il ristoratore ha ucciso accidentalmente un criminale entrato nella sua proprietà. Voleva solo difendere la sua famiglia e tutto quello che ha guadagnato con sacrificio.

Una storia non compresa da tutti. Ora l’uomo che ha difeso la sua famiglia dai criminali rischia il carcere.

Il ristoratore ha ucciso accidentalmente un criminale entrato nella sua proprietà. Voleva solo difendere la sua famiglia e tutto quello che ha guadagnato con sacrificio.

Ma la legge italiana è contraria al suo gesto. Nessuno sconto di pena per ora. Solo un rinvio a giudizio.

Per Mario Cattaneo, il ristoratore di Casaletto Lodigiano che ha accidentalmente ucciso il criminale che l’aveva aggredito nella sua proprietà, è stato chiesto il rinvio a giudizio per eccesso colposo di legittima difesa. Così ha deciso il procuratore di Lodi. Con questa accusa è possibile essere condannati a svariati anni di carcere e a risarcire i parenti del bandito, il rumeno 32enne Petre Ungureanu che insieme ad altri 3 complici, mai catturati, la notte del 10 marzo 2017 aveva assaltato l’osteria/abitazione dei Cattaneo.  

“A questo punto mi verrebbe da dire che non avrei dovuto opporre resistenza: avrei dovuto lasciare la mia famiglia alla mercè di quei criminali? Avrei dovuto lasciargli fare quello che volevano?”, spiega l’oste 68enne ai microfoni di Radio Padania. “Quella notte sono stato aggredito. L’allarme suonava ed ero andato a vedere cosa stava succedendo. Loro invece di scappare sono andati avanti, non gliene fregava niente di nessuno”. 

Al pian terreno l’osteria, sopra i locali dove abita la famiglia, nipoti compresi: “Non c’era da scherzare, io in casa avevo 3 bambini piccoli. In quei momenti vieni guidato da un istinto di sopravvivenza. Ho aperto la porta e sono stato aggredito: mi hanno buttato per terra trascinandomi, ed è partito nu colpo. Non avevo intenzione di uccidere qualcuno”.

L’uomo, si dichiara innocente. Era in casa con la sua famiglia. Non voleva commettere un crimine. Afferma: “Mi chiedo in che mondo viviamo. Cerco di non pensarci. La solidarietà che mi arriva anche da persone che non conosco e mi aiuta ad andare avanti. È stato un anno durissimo. L’ansia mi tormenta. I dubbi, le perplessità, l’attesa, i pensieri. È tutto tremendo”.

Da: QUI

Pubblicato da Luca

Altre notizie
La Chiesa deve pagare l'ICI: ecco quanto
La Chiesa deve pagare l'ICI: ecco quanto
(Lodi)
-

Oltre al danno, la beffa. Lo Stato italiano deve recuperare l’Ici non pagata dalla Chiesa: lo stabilisce la Corte di giustizia dell’Unione europea.
Oltre al danno, la beffa. Lo Stato italiano deve recuperare l’Ici non pagata...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Lodi)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
(Lodi)
-

Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra promessa dove scorre latte e miele.
Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra...

Assumi italiani a lavorare nei parchi? La Lombardia ti premia, la sinistra grida al razzismo!
Assumi italiani a lavorare nei parchi? La Lombardia ti premia, la sinistra grida al razzismo!
(Lodi)
-

Assumi italiani per pulire i parchi? La Lombardia ti premia. E la sinistra grida al razzismo
Comune avvisato, mezzo salvato. Sì, perché la Regione Lombardia ha deciso di...

Ecco l'associazione italiana che dona a 2626 mamme 4000 euro a testa!
Ecco l'associazione italiana che dona a 2626 mamme 4000 euro a testa!
(Lodi)
-

Le feste di compleanno celebrano la memoria gioiosa della nostra nascita; per questo l’iniziativa di Cecilia in favore delle donne che aspettano un figlio e sono in difficoltà è un vero colpo di genio e di generosità.
Le feste di compleanno celebrano la memoria gioiosa della nostra nascita; per...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati