L'accordo con l’Ue segna la resa di Lega e M5S

(Trento)ore 20:04:00 del 24/12/2018 - Categoria: , Denunce, Politica

L'accordo con l’Ue segna la resa di Lega e M5S

L’accordo con la Ue è una resa di Lega e M5S. Altro che sovranismo

Alla fine, a quanto pare, il governo gialloverde si è arreso ai diktat dell’Unione europea.

Se è vero che c’è l’accordo sulla manovra – a breve arriverà il comunicato ufficiale – significa che Lega e M5S hanno ceduto al parere dei “tecnici” e alla linea del dialogo sostenuta dal premier Giuseppe Conte e dal ministro dell’Economia Giovanni Tria.

L’obiettivo di evitare la procedura d’infrazione Ue per deficit eccessivo ha – come dire – derubricato le istanzee sovraniste o presunte tali del governo.

Ad anticipare l’intesa raggiunta, ieri, è stato il ministero dell’Economia, precisando però che l’accordo è stato trovato sul piano tecnico e che stamattina si svolgerà l’esame della Commissione Ue.

Tuttavia, a Palazzo Chigi c’è prudenza. E’ “essenziale conservare la riservatezza anche nell’ultimo tratto del negoziato”, fanno sapere fonti del governo.

“Al momento ci sono state solo comunicazioni verbali dei commissari Moscovici e Dombrovskis, ma non c’è ancora la comunicazione ufficiale da parte della Commissione Ue”, pecisano le stesse fonti.

“Allo stato vi è la ragionevole previsione che la proposta che sarà portata domani (oggi, ndr) all’attenzione del Collegio della Commissione sarà positiva, utile a evitare l’infrazione. Ma occorre attendere che si completi la procedura per poter considerare definitivamente conclusa la negoziazione”.

Altro che sovranismo, Governo a testa bassa

Insomma, la palla sta alla Commissione. Così capiremo se e come l’Italia sia scampata alla procedura d’infrazione.

Anche se non è escluso che la decisione venga comunque rinviata fino a quando la bozza di manovra pattuita nella trattativa diventi legge, con voto parlamentare.

Ma come ha fatto il governo Conte a convincere Bruxelles, visto che il deficit previsto resta al 2,04%? A quanto pare, i tre miliardi mancanti verrebbero da risparmi di spesa, dismissioni e rinvii di agevolazioni alle grandi aziende.

Altro “numeretto” che ha fatto contenti i tecnocrati della Ue è la revisione al ribasso delle previsioni di crescita del Pil nel 2019, che passeranno dall’1,5 all’1 per cento.

Il dato politico di questa trattativa con l’Ue è che Lega e M5S hanno compiuto una serie di dietrofont rispetto alla manovra iniziale con deficit fissato al 2,4% che appare davvero irrealistico allo stato attuale da parte dei due vicepremier, il leader leghista Matteo Salvini e il capo politico dei 5 Stelle Luigi Di Maio, mantenere le promesse elettorali su quota 100 e reddito di cittadinanza.

I due provvedimenti-bandiera infatti subiranno modifiche sostanziali (a disposizione ci sono circa 4 miliardi in meno) e verranno diluiti in tre anni.

Il Corsera parla di sondaggi sfavorevoli – “italiani preoccupati per la procedura d’infrazione” – che avrebbero convinto Salvini e Di Maio a cedere sovranismo (e sovranità) in favore dei diktat Ue.

A questo punto bisogna vedere da qui alle elezioni europee di maggio 2019 come andrà il gradimento del governo e dei partiti di maggioranza.

Quanto consenso perderanno da parte dei sovranisti traditi? Il tatticismo di questi giorni per adesso cozza con la strategia – soprattutto salviniana – di arrivare alle europee cavalcando l’onda dell’euroscetticismo.

Da: QUI

Pubblicato da Luca

Altre notizie
Decreto Fisco: cosa prevede la nuova Manovra
Decreto Fisco: cosa prevede la nuova Manovra
(Trento)
-

DECRETO FISCO COSA PREVEDE - Dopo l'approvazione del decreto clima, ieri sera, voluto dal ministro dell'Ambiente Sergio Costa, un decreto che prevede fondi per 450 milioni di euro per politiche sull'ambiente, il Consiglio dei ministri si prepara ad esamin
DECRETO FISCO COSA PREVEDE - Dopo l'approvazione del decreto clima, ieri sera,...

Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
(Trento)
-

Il nostro paese al top della classifica europea. La Sicilia in testa fra le regioni seguita da Calabria e Campania. In europa la media dei Neet è il 12 per cento: da noi il 23,4
BOOM DI GIOVANI NEET IN ITALIA - Secondo i risultati di una ricerca di Unicef,...

Influenza record, 140mila italiani a letto. E' normale tutto questo??
Influenza record, 140mila italiani a letto. E' normale tutto questo??
(Trento)
-

Secondo le stime dei virologi, l'influenza colpirà 6 milioni di italiani meno degli anni scorsi ma con virus potenzialmente più pericolosi
INFLUENZA RECORD IN ITALIA - Non ci sono più le mezze stagioni, è proprio il...

Manovra 2019: arriva il Fondo Famiglia per gli italiani
Manovra 2019: arriva il Fondo Famiglia per gli italiani
(Trento)
-

Sconto tra Iv e M5s sulla proposta di Renzi di abolire quota 100, cosa che Di Maio ritiene inaccettabile
COME FUNZIONERA' IL FONDO FAMIGLIA 2019 - Tre miliardi di taglio delle tasse sul...

Perche' e' giusto dare il diritto al voto ai 16enni
Perche' e' giusto dare il diritto al voto ai 16enni
(Trento)
-

- Il voto ai sedicenni sembra una possibilità concreta, che piace non soltanto ai post-ideologi del M5S, ma anche alle forze più tradizionali di centrosinistra e centrodestra.
VOTO AI 16ENNI, PERCHE' E' GIUSTO ? - Il voto ai sedicenni sembra una...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati