Isole Phi Phi: guida turistica

(Bologna)ore 07:21:00 del 14/11/2018 - Categoria: , Luoghi da visitare

Isole Phi Phi: guida turistica

Ero convinta di trovare soprattutto famiglie e coppie, di arrivare lì e chiedermi “Cosa si può fare a Phi Phi Island?”

 

COSA VEDERE ISOLE PHI PHI - La barriera corallina rende lo snorkeling l’attività ideale per un soggiorno alle Phi Phi Island ed i suoi abitanti vestono colori sgargianti e forme stranissime.
Provate a gettare una mollica di pane nell’acqua: un numero spropositato di pesci si avvicinerà a voi facendovi riflettere su come, la Thailandia, sia perfetta da ogni angolazione e profondità.
Sul livello del mare e sotto di esso.

COSA VEDERE ISOLE PHI PHI - Koh Phi Phi Don è quella che noi chiameremmo “cittadina di mare”, con negozi, ristoranti e resorts che dominano il lembo di cemento a contatto con l’acqua.
Ma è dopo il tramonto che quest’isola da il meglio di sé. Ero convinta di trovare soprattutto famiglie e coppie, di arrivare lì e chiedermi “Cosa si può fare a Phi Phi Island?”, eppure mi stavo sbagliando ancora una volta.
Al calar del sole un numero impressionante di ragazzi provenienti da tutte le parti del mondo si riversa nelle strade, occupando i molteplici pubs e locali all’aperto e non.
Tutto ciò è dovuto al fatto che anche qui si trovano sistemazioni davvero economiche e guest houses di tutto rispetto.

COSA VEDERE ISOLE PHI PHI - Le spiagge sono meravigliose, esattamente da cartolina, io sono andata durante la settimana di capodanno ossia massima affluenza turistica e tranne Maya Bay le altre non erano per niente sovra affollate anzi ne ho trovate alcune proprio vergini.

Tonsai beach, quella vicina al porto è una buona soluzione se non avete voglia di muovervi troppo, però scegliete un posto alla fine della spiaggia, vicino la roccia, di fronte il Mama Beach per intenderci.

Se volete qualcosa di più vergine, ma comunque raggiungibile facilmente andate a Long Beach, ci vanno anche le lance in 5 minuti, ma secondo me la passeggiata di 20 vale la pena, per di più il ristorante che da sulla spiaggia fa un buonissimo riso con il granchio.

 

Il modo migliore per esplorare l’isola è affidarsi ad un barcaiolo, uno di quelli che guidano le long tail, prendetene uno per conto vostro o condividete la spesa con qualche compagno di ostello, ma non vi consiglio di affidarvi ad un tour organizzato, ognuno ha i propri tempi per mare. I costi vanno dai 1.700 bath per 4 ore a 2.500 bath per sei ore, il mio si chiamava Man, giusto se volte cercare lui…

Per il giro di Phi Phi è una buona idea partire verso mezzogiorno, quando molti dei daily tour sono già andati via da alcune spiagge. Scapolata Long Beach trovate LooH Moh Dee Beach,

di solito non c’è quasi nessuno, e tra l’altro è raggiungibile anche a piedi. La spiaggia è bellissima c’è abbastanza fondo, quindi se vi piace nuotare come a me dovrete camminare un po’. C’è un piccolo bar in bamboo se vi viene sete. Andando alla destra del porto fermatevi a, l’acqua è da bere, la baia è grande anche se infestata da gruppi di cinesi che nuotano scoordinati, quasi nessuno arriva a terra dato che è necessaria una bella nuotata contro corrente, vi consiglio di stare attenti a dove mettete i piedi perché ci sono un sacco di coralli taglienti.

Il posto più famoso di Phi Phi è in realtà l’isoletta di fronte, Phi Phi Lay, dove c’è la famosissima Maya Bay la spiaggia dove hanno girato il film The Beach. L’affollamento della spiaggia è tipo Rimini a ferragosto, non ce la si può credere, fate in modo di non andarci a mezzo giorno, io ci sono andata verso le 5 e ancora c’era tantissima gente. Direi che la soluzione migliore è o andarci alle 7 del mattino, anche se ci sono diversi tour che lo fanno, o dormirci. Esiste un’opzione che non ho fatto, ma che farò se ci ritorno, che prevede di andare a Maya Bay al tramonto, fare una grigliata, e dormire in tenda. In questo caso potreste finalmente dire di essere gli unici sulla spiaggia. Se il mare non è stato troppo agitato si può vedere l’bioluminescenza ossia quel effetto fluo dell’acqua dato dall’abbondanza di plancton.

 

Pubblicato da Luca

Altre notizie
Luoghi da vedere Sifnos
Luoghi da vedere Sifnos
(Bologna)
-

COSA VEDERE SIFNOS -I collegamenti tra Sifnos e Atene sono buoni e nella stagione estiva c’è sempre un collegamento quotidiano con il Pireo  grazie ai catamarani che collegano l’isola con il porto di Atene in circa tre ore.
  COSA VEDERE SIFNOS - Tra le isole delle Cicladi, Sifnos si distingue sia per...

Posti da vedere Tallinn
Posti da vedere Tallinn
(Bologna)
-

Nella Old Town, in centro storico di Tallinn, si concentra la maggior parte di turisti che, affascinati dall’eleganza in stile un po’ retrò dei locali e della tranquillità che offrono ad esempio il Cigar Lounge e il Wine Bar, scelgono di trascorrere la se
  COSA VEDERE TALLINN - Sono in molti a credere che Tallinn – una città di...

La Valletta: cosa visitare
La Valletta: cosa visitare
(Bologna)
-

Appena entrati alla Valletta, una delle prima attrazioni che s’incontra è il nuovo parlamento di Malta progettato da Renzo Piano che nel 2015 ha aperto le porte.
  COSA VEDERE LA VALLETTA - La Valletta, fiera capitale della Repubblica di...

Volete il VERO NATALE? Andate a Salisburgo: ve ne innamorerete!
Volete il VERO NATALE? Andate a Salisburgo: ve ne innamorerete!
(Bologna)
-

Le testimonianze dei primi Christkindlmarkt qui risalgono addirittura al 1491 (prima che Cristoforo Colombo scoprisse gli hamburger e il Ringraziamento, per intenderci).
Partiamo da un presupposto: se questa città fosse un profumo sarebbe quello del...

Luoghi da visitare Bled
Luoghi da visitare Bled
(Bologna)
-

Bled è pure luogo di musica, che attrae violoncellisti da tutto il mondo con il suo prestigioso festival.
  COSA VEDERE BLED - Bled, luogo di montagna e di lago, immerso nel pieno della...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati