Granita al caffè con panna, guida

(Roma)ore 09:22:00 del 14/08/2018 - Categoria: , Cucina

Granita al caffè con panna, guida

L’ingrediente principe è il caffè: proprio il caffè rende questa granita una preparazione immancabile nella colazione estiva dei siciliani.

Gelati, sorbetti e… granite! Cosa c’è di meglio per trovare un fresco sollievo dalla calura estiva? Sin dai tempi molto lontani, la granita è stata amata e ricercata per la sua essenza a metà tra drink rinfrescante e sorbetto goloso. Di granite ne esistono infinte varianti ma oggi ve ne vogliamo proporre una tipica della città di Messina: la granita al caffè con panna. L’ingrediente principe è il caffè: proprio il caffè rende questa granita una preparazione immancabile nella colazione estiva dei siciliani. Con l’aggiunta però della panna montata può essere utilizzata per la merenda o uno spuntino pomeridiano. La granita al caffè è un piacere dal sapore italiano da gustare cucchiaio dopo cucchiaio. Abbandonatevi anche voi a questa dolce ed energizzante… freschezza!
Conservazione
E’ preferibile consumare la granita al caffè con panna appena pronta.
Può anche essere conservata in congelatore per un massimo di 30 giorni. Prima di utilizzarla montate la panna per decorare i bicchierini di granita.
Consiglio
Servite la granita a caffè in un bicchiere ben freddo, per evitare che si sciolga velocemente!
Curiosità
Le origini della granita sono antichissime e risalgono alla dominazione araba. Tuttavia, si narra che in Sicilia si era soliti conservare la neve dell’Etna in apposite “neviere” per poi mescolarla ad altri ingredienti ed ottenere così preparazioni rinfrescanti contro la calura estiva. Patrick Brydone già nel Settecento indicava come la tipicità di questa preparazioni a base di ghiaccio fossero così popolari e amate al punto che “una carestia di neve, dicono i siciliani, sarebbe più penosa che una carestia di grano o di vino”.

Ingredienti

Zucchero 150 g Caffè 4 tazzine Panna 200 g Zucchero 30 g
Preparazione
Granita di caffè con panna Mettete lo zucchero in casseruola con due bicchieri di acqua e portate ad ebollizione. Togliete lo sciroppo dal fuoco ed unitevi il caffè, mescolando con un cucchiaio di legno. Fate raffreddare il composto, versatelo nelle vaschette del ghiaccio e tenetelo in freezer per 2-3 ore, mescolandolo, ogni 30 minuti.
Granita di caffè con panna Montate la panna, dopo avervi unito lo zucchero vanigliato. Trascorso il tempo convenuto, distribuite la granita in quattro bicchieri.
Granita di caffè con panna Mettete la panna in una siringa da pasticceria con la bocchetta a stella e decorate a piacere la superfice delle granite. Servite immediatamente.

Pubblicato da Carmine

Altre notizie
Come fare il Pane al topinambur
Come fare il Pane al topinambur
(Roma)
-

Servite il pane al topinambur con salumi e formaggi del vostro territorio, per arricchire i taglieri rustici dell’antipasto, e ricordatevi di prepararne in abbondanza perché andrà a ruba, fetta dopo fetta!
  Il topinambur con il suo sapore che ricorda quello del carciofo e la sua...

Preparazione Canederli di barbabietola
Preparazione Canederli di barbabietola
(Roma)
-

Tra queste abbiamo scelto i canederli, ghiotte polpette tirolesi realizzate con un semplice impasto di pane raffermo, speck e formaggio, da cuocere in un brodo saporito.
  Le ricette della tradizione regionale italiana sono da sempre fonte di...

Risotto ai 4 formaggi: come fare
Risotto ai 4 formaggi: come fare
(Roma)
-

Due o tre minuti prima che il riso completi la cottura, togliete la pentola dal fuoco e aggiungete gorgonzola, taleggio, fontina e parmigiano.
  Quando i formaggi sono protagonisti dei primi piatti la golosità è garantita:...

Pho vietnamita: guida
Pho vietnamita: guida
(Roma)
-

La base del pho vietnamita è il brodo di carne che viene cotto per molte ore con l’aggiunta di cipolle, zenzero e altre spezie, ma la parte più affascinante è sicuramente la presentazione a cui viene dedicata grande attenzione: ogni commensale, infatti, p
  Fra tutte le attrattive che il Vietnam offre ai viaggiatori, ce n’è una che...

Come fare i Taralli sugna e pepe
Come fare i Taralli sugna e pepe
(Roma)
-

Coprite la ciotola con pellicola trasparente (6); fate lievitare per almeno un’ora in un luogo asciutto e al riparo da correnti d’aria.
  Il mestiere del panettiere: uno dei più nobili e affascinanti del mondo....



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati