Galleria fascista (1937) salva Verona dall'alluvione: VIDEO

(Catanzaro)ore 17:11:00 del 03/11/2018 - Categoria: , Cronaca, Sociale

Galleria fascista (1937) salva Verona dall'alluvione: VIDEO

Verona, l’incredibile galleria fascista che ha salvato la città dall’alluvione (Video)

Fiumi in piena, inondazioni, acqua alta e gravi danni ovunque in Italia. Spesso a cedere sono gli edifici mal costruiti, opere che senza i dovuti crismi sono state edificate negli ultimi decenni e che adesso mostrano tutte le falle, in gran parte prevedibili.

Le conseguenze sono spesso drammatiche, tra morti, feriti e costi enormi che gli enti pubblici si trovano ad affrontare per salvare il salvabile o, più sovente, per la ricostruzione.

Eppure a Verona una grande opera ha impedito che la città venisse invasa dall’acqua. Si tratta della galleria Adige-Garda che collega il fiume da Mori a Torbole sul lato trentino del Garda.

Dal 1937 la galleria “salva” Verona

Una geniale e al contempo spettacolare galleria lunga dieci chilometri il cui scavo iniziò nel 1937 e che ha permesso di mettere in comunicazione il fiume Adige con il lago di Garda.

Un’opera di ingegneria idraulica di epoca fascista che funziona ancora benissimo e che ha di fatto salvato la città veneta dall’inevitabile inondazione.

Lo scolmatore, largo sette metri di diametro, ha la possibilità di muovere fino a 500 metri cubi al secondo dall’Adige verso il lago di Garda, senza che vi sia bisogno dell’utilizzo di azioni meccaniche poiché viene sfruttato il dislivello naturale di 100 metri, presenti fra l’ingresso e l’uscita.

L’apertura della galleria che permette di scaricare le piene del fiume all’altezza di Mori e deviare l’acqua nel Garda e di conseguenza nel bacino del Mincio e del Po, ha funzionato alla grande.

La paratia è stata aperta senza problemi e la galleria ha così deviato parte della portata del fiume, alleggerendo la pressione sul veronese. Niente danni, niente disastri che altrimenti si sarebbero verificati.

Ancora una volta, un’opera fascista si mostra per la sua efficacia e resiste alla prova del tempo. Non ditelo alla Boldrini.

[video]

Da: QUI

Pubblicato da Sasha

Altre notizie
Chi c'e' dietro al TEMPO che fa?
Chi c'e' dietro al TEMPO che fa?
(Catanzaro)
-

Durante tutta la lunga storia dell’umanità i fenomeni atmosferici e le catastrofi naturali hanno sempre rappresentato un qualcosa d’ineluttabile, totalmente disancorato da qualsivoglia attività antropica venisse svolta sul pianeta.
Durante tutta la lunga storia dell’umanità i fenomeni atmosferici e...

Mafia, arrestato Settimino Mineo: era l'erede di Toto Riina
Mafia, arrestato Settimino Mineo: era l'erede di Toto Riina
(Catanzaro)
-

Già condannato a 5 anni al maxi processo istruito da Giovanni Falcone, fu riarrestato 12 anni fa per poi tornare in libertà dopo una condanna a 11 anni.
Da questa mattina è in atto un vero e proprio terremoto che distrugge i vertici...

Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
(Catanzaro)
-

Il primo ministro francese Edouard Philippe annuncerà una moratoria sull’aumento delle tasse sui carburanti
Il primo ministro francese Edouard Philippe, secondo fonti governative, è pronto...

Francia: l'INUTILE e SENZA MOTIVO MASSACRO DI 6000 DELFINI
Francia: l'INUTILE e SENZA MOTIVO MASSACRO DI 6000 DELFINI
(Catanzaro)
-

Uccisi ‘senza motivo’ 6.000 delfini in tre mesi in Francia: cronaca di un massacro
L’organizzazione Sea Shepherd ha avviato la campagna “Dolphin by Catch” per...

A NAPOLI la fermata BUS piu' BELLA DEL MONDO
A NAPOLI la fermata BUS piu' BELLA DEL MONDO
(Catanzaro)
-

Ci sono due fermate dell’autobus in via Posillipo che per collocazione sono dei veri e propri capolavori involontari: le pensiline trasparenti danno le spalle allo straordinario spettacolo del Golfo di Napoli con Vesuvio e Castel dell’Ovo.
Via Posillipo è la lunga strada panoramica che sale su verso la zona collinare...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati