Forza Horizon 4, anteprima ufficiale

(Milano)ore 17:34:00 del 19/09/2018 - Categoria: , Videogames

Forza Horizon 4, anteprima ufficiale

Gli sterrati sembrano cogliere il meglio di quanto possa offrire questa demo, risultando sia realistici che freschi ed esaltanti grazie ad un sistema di guida simularcade al contempo credibile e non troppo punitivo.

 

Forza Horizon 4 corre velocissimo verso la data del rilascio definitivo, fissata per il prossimo 2 ottobre, ma i più audaci potranno fare un giretto di prova sin da oggi. Playground Games ha deciso di lanciare proprio a partire dal 12 settembre 2018 la versione Demo del gioco, grazie al quale potremo dare un primo sguardo al suo comparto tecnico e ludico.

Il nuovo capitolo della serie Forza Horizon, ancora una volta esclusiva Microsoft per le console Xbox One e i PC con Windows 10, appare ancora misterioso agli occhi dei giocatori di tutto il mondo. Le uniche novità a riguardo sono quelle della descrizione trovata sulla pagina del gioco sul Microsoft Store, che riportiamo di seguito.

Le stagioni dinamiche cambiano tutto nel festival automobilistico più grande del mondo. Gareggia in solitaria o fai squadra per esplorare la bellissima e storica Gran Bretagna in un mondo aperto e condiviso. Colleziona, modifica e guida oltre 450 auto. Gareggia, esegui acrobazie, crea ed esplora: scegli la tua strada per diventare una Superstar di Horizon.

Gli sterrati sembrano cogliere il meglio di quanto possa offrire questa demo, risultando sia realistici che freschi ed esaltanti grazie ad un sistema di guida simularcade al contempo credibile e non troppo punitivo.

Le modifiche apportabili manualmente al livello di difficoltà sono quelle di sempre (regolazione delle abilità dell’IA, aiuti alla guida, blocco dei replay e via discorrendo) e, se avete un briciolo di esperienza con l’IP, riuscirete abbastanza tranquillamente ad essere competitivi fin da subito un paio di gradi prima dell’ultimissimo livello, Professionista, senza andare a togliere alcunché alla soddisfazione che potrete trarre dal gameplay. In base agli aiuti cui rinuncerete avrete una maggiore percentuale di guadagno, ma gli eventi si sbloccheranno a suon di influenza, che dipenderà invece dai piazzamenti e dalle vittorie che avrete modo di racimolare. Un sistema di progressione molto tradizionale incentrato su questo parametro, insomma, che salirà man mano che otterremo buoni risultati o vittorie in quelli già disponibili. Sembra allora evidente che la varietà dipenderà, nel gioco completo, dall’alternarsi delle stagioni e dai diversi eventi che queste introdurranno su base settimanale. 

Il lato tecnico era un altro degli aspetti per cui eravamo curiosi di mettere le mani su questa demo. Forza Horizon 4 se la cava alla grande su Xbox One X e, come promesso, esibisce due diverse configurazioni grafiche: una a 60fps e 1080p, l’altra a 4K nativi e la metà dei fotogrammi al secondo. Nel primo caso, il frame rate è solidissimo fin da adesso e i controlli risultano sensibilmente più reattivi, soprattutto quando si passa da 30 a 60 nel corso della stessa sessione (soluzione che sconsigliamo, anche perché resetta ogni progresso in questa versione dimostrativa). Lo stacco nella presentazione si nota soprattutto per quanto riguarda la risoluzione degli elementi dello scenario, come gli alberi che risultano visibilmente inferiori a confronto con la modalità che predilige la risoluzione. In 4K, prevedibilmente, l’immagine risulta più calda e levigata, e si notano con maggiore frequenza dettagli come i coriandoli e le foglie che cadono in autunno.

[foto3]

È invece da sottolineare che in entrambe le vesti l'impatto con i fondali e le vetture è pressoché immutato, e di grande qualità.

Può valere la pena optare per i 60 fotogrammi al secondo in modalità multiplayer per la questione dei comandi più fluidi, qualcosa che potrebbe dipendere dal fatto che nella demo abbiamo tutti veicoli estremamente veloci e complicati da governare (a maggior ragione con la metà dei frame) ma che ci ha sinceramente sorpresi in positivo. In solitaria, però, considerando che non stiamo parlando di alcun malus nella maneggevolezza e la sensazione di velocità – pur’essa di livello eccelso con la soluzione a 1080p – rimane buona, terremmo i 30fps se non altro per la superiore definizione e la possibilità di godersi dei paesaggi mozzafiato al massimo delle loro potenzialità espressive. Quanto alla demo in sé, in 4k nella fase introduttiva praticamente non si nota lo stacco tra cut-scene e gameplay, fattore che sottolinea la cura riposta dallo sviluppatore inglese sulla componente dell’immersività, mentre a 60fps compare non solo un’asimmetria visiva ma anche un effetto videogioco che un po’ stona con il tentativo di “far poesia” nella sequenza iniziale.

 

Pubblicato da Gerardo

Altre notizie
Dreams: cosa sapere
Dreams: cosa sapere
(Milano)
-

Quanto visto è perfettamente coerente con la sua presentazione: Media Molecule fa sul serio!
  La Milan Games Week è un evento da non sottovalutare. Tra il vociare...

Recensione anteprima Arena of Valor
Recensione anteprima Arena of Valor
(Milano)
-

La somiglianza tra i due prodotti è notevole in termini di estetica (mappe, direzione artistica e character design) e gameplay, perché entrambi condividono la stragrande maggioranza della struttura di base.
  Dopo essersi ricavato la sua importante nicchia nel settore mobile, Arena of...

The Conjuring House: guida
The Conjuring House: guida
(Milano)
-

Rym Games vuole andare sul sicuro, direte voi; ma io vi dico, senza troppi giri di parole, che di sicuro c’è solo una disfatta che fa ancora più paura del gioco stesso.
  In un genere inflazionato come quello dei survival horror, davvero in molti...

Space Hulk Tactics: guida
Space Hulk Tactics: guida
(Milano)
-

Lo strategico a turni sviluppato da Cyanide Studio – già autori di Space Hulk: Deathwing e Blood Bowl – e pubblicato da Focus Home Interactive si presenta come la fedele trasposizione del quasi omonimo board game, dove a bordo di un enorme relitto fluttua
  “Vengono fuori dalle pareti! Vengono fuori dalle fottute pareti”. La...

Disgaea 1 Complete: guida
Disgaea 1 Complete: guida
(Milano)
-

Quello di Disgaea 1 Complete è un cast esplosivo, dove pungente ironia, assurdità e situazioni surreali sono una costante in gran parte dei dialoghi, per una storia che chiaramente non ha la minima pretesa di prendersi sul serio.
  Dovevamo aspettarcelo: dopo il buon successo raccolto da Disgaea 5...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati