Focaccia di farro, preparazione

(Firenze)ore 23:22:00 del 10/01/2018 - Categoria: , Cucina

Focaccia di farro, preparazione

Si consiglia di consumare la focaccia di farro appena fatta.

Fare una focaccia a volte può essere semplice, ma noi non siamo di quelli che si accontentano... la volevamo perfetta! Ed è così che finalmente è nata la nostra focaccia di farro, soffice, fragrante e guarnita con un ingrediente speciale! Non abbiamo dimenticato la classica accoppiata di sale e rosmarino, ma abbiamo aggiunto il nostro tocco aggiungendo anche i fiocchi d'avena. Scegliete una buona farina di farro e allacciate il grembiule: pronti... partenza... focaccia!

Conservazione

Si consiglia di consumare la focaccia di farro appena fatta. In alternativa si può conservare per al massimo 2 giorni in un sacchetto di carta. Potete congelare la focaccia una volta cotta.

Consiglio

Se desiderate potete aggiungere olive e capperi nella fase finale, prima della cottura, oppure inserire semi vari all’interno dell’impasto, durante gli ultimi 3 giri di pieghe.

PREPARAZIONE:

Per preparare la focaccia di farro fate sciogliere prima di tutto il lievito in acqua tiepida insieme a un cucchiaino di miele. Quindi prendete una ciotola capiente e versate al suo interno la farina, un po' di sale e l'olio extravergine d'oliva. 
Dunque impastate il tutto aiutandovi prima con un cucchiaio di legno e poi con le mani, dopodiché aggiungete il lievito preparato in precedenza e lavorate l'impasto fino ad ottenere una pasta ben amalgamata e appiccicosa. A questo punto ungete una teglia con un po' d'olio extravergine d'oliva. Ad operazione terminata mettete l'impasto ottenuto all'interno della teglia. 
Stendetelo con le mani e copritelo con un canovaccio. La pasta ottenuta dovrà lievitare per un paio d'ore al riparo da correnti d'aria. Intanto preparate il condimento della vostra pietanza. Tagliate a metà i pomodorini previamente lavati e asciugati e conditeli poi con un po' di sale e d'olio extravergine d'oliva. Quindi mondate e lavate la cipolla, riducetela ad anelli e condite anche questa con l'olio e il sale. 
Ora lasciate insaporire il tutto. Trascorso il tempo di lievitazione, prima di infornare la focaccia di farro fate preriscaldare il forno a 200°. Mentre il forno arriva alla giusta temperatura procedete a condire la preparazione. Ora affondate leggermente i pomodorini nella pasta, quindi, sopra i pomodorini mettete gli anelli di cipolla e infine la Mozzarella Santa Lucia a fette. 
Concludete la focaccia spargendo sopra la mozzarella un po' di sale grosso e un filo d'olio extravergine d'oliva. Infornate il tutto in forno statico e a metà altezza per circa 40 minuti.

Pubblicato da Carla

Altre notizie
Preparazione Pasticcio di pollo e patate
Preparazione Pasticcio di pollo e patate
(Firenze)
-

Lavate le patate per eliminare eventuali residui di terra.
  Quando si parla di pasticci in cucina non allarmatevi, nessun disastro in...

Come fare le Pere al vino e cioccolato
Come fare le Pere al vino e cioccolato
(Firenze)
-

Per il vino invece vi consigliamo di sceglierne uno novello che esalterà, senza coprire, il gusto delle pere con il suo sentore spiccato di frutta e frutti di bosco.
  Pere e cioccolato: un abbinamento azzeccatissimo, sperimentato più e più...

Pasta allo scarpariello: come fare
Pasta allo scarpariello: come fare
(Firenze)
-

Nel tempo si è "accettata" l'usanza di realizzare la ricetta dello scarpariello con i pomodorini freschi: noi ve la proponiamo con i datterini lasciati cuocere dolcemente, conditi con Pecorino e Parmigiano che avvolgeranno lo spaghetto per un condimento c
Una pasta sciuè sciuè: pomodorini, formaggio e basilico fresco in abbondanza....

Pancotto con le cozze: come fare
Pancotto con le cozze: come fare
(Firenze)
-

Il pane migliore per questa preparazione è quello di grano duro, ma in alternativa potete usare il toscano, che si adatta bene perché valorizza il sapore delizioso del liquido di cottura delle cozze.
  Il pancotto è una preparazione molto antica, fatta con ingredienti poveri e...

Penne all'Arrabbiata: come fare
Penne all'Arrabbiata: come fare
(Firenze)
-

In realtà pare derivi dal fatto che a causa del peperoncino chi mangia le penne all’arrabbiata rischia di diventare rosso in volto, tipico colore del volto delle persone arrabbiate, da cui appunto deriva il nome questo piatto.
  Le penne all’arrabbiata sono un piatto tipico di Roma, diffuso in tutto il...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati