Ferrari, anche Alonso costretto alla... resa

MARANELLO (Modena)ore 21:11:00 del 06/10/2014 - Categoria: Formula 1, Motori

Ferrari, anche Alonso costretto alla... resa

Marchionne fa cadere un'altra testa dopo quella di Montezemolo. In arrivo il pilota Sebastian Vettel

Porte girevoli a Maranello. L’arrivo di Sergio Marchionne è destinato a cambiare, se non a stravolgere, tutto il Mondo Ferrari. Per le “rosse” si apre un nuovo corso. Forse si spalanca un’era, che non è detto sia migliore delle annate precedenti. Ma è già tempo di guardare al futuro, dopo che Luca Cordero di Montezemolo ha ufficializzato il proprio addio alla scuderia più importante del panorama nazionale e fra le eccellenti di quello mondiale. In Ferrari si cambia, perché l’obiettivo numero uno di Marchionne è vincere. Il marketing si fa così, spiega il manager: tanto più il brand è riconosciuto come al top, tanto più gli affari saliranno. A Maranello sono scettici, ma chi prende le decisioni è sicuro di non sbagliarsi.

Fatto sta che le porte girevoli, dopo aver cambiato il vertice aziendale, ora riguardano anche i piloti. Fernando Alonso a fine stagione se ne andrà sicuramente dalla Ferrari, lascerà i box e si dirigerà con ogni probabilità in McLaren. Un ritorno al passato per lo spagnolo, pronto a contare sull’entusiasmo e sui soldi messi a disposizione da Honda. Ma l’addio di Alonso non lascia indifferenti i tifosi ferraristi. Fernando è rimasto a Maranello per cinque lunghissimi anni, sfiorando per due volte il titolo mondiale, mantenendo alta la bandiera anche quando le condizioni della vettura erano decisamente proibitive. Quest’anno, poi, ha salvato il salvabile, conquistando qualche podio e dimostrando di essere il più veloci fra gli uMani. Alonso è stato scaricato con la stessa velocità con cui Marchionne ha cacciato Montezemolo. Poche riflessioni e nemmeno un’uscita di scena degna di un campione della sua portata.

Al posto del pilota iberico arriverà Sebastian Vettel, che dopo aver dominato nelle stagioni passate il circus grazie ad una vettura (RedBull) perfetta, quest’anno ha dovuto vestire i panni del comprimario guardando gli altri vincere e trionfare. Vettel arriva con tanto desiderio di rivalsa in un ambiente che – sia chiaro – lo ha sempre considerato come un nemico da battere.

E che succederà a Raikkonen, il finlandese che quest’anno ha sempre perso nel confronto a distanza col suo compagno di squadra? Per ora nessuno dice nulla, ma l’impressione è che possa anche rimanere se accetterà di ricoprire il ruolo del pilota in seconda, il gregario a disposizione del capitano. In Ferrari è quindi tempo di cambiamenti, sperando che non si finisca con l’esagerare.

La fissazione di Marchionne con gli States fa paura agli stessi dipendenti del Cavallino, che a Maranello hanno costruito qualcosa di sensazionale. E l’Italia non può permettersi di perdere Ferrari, uno dei pochi brand tricolori riconosciuti come eccellenti all’estero. È per questo che l’operazione di svecchiamento aziendale Annunciata da Marchionne a molti fa paura. Perché se la Ferrari prendesse il volo per stabilirsi oltre Oceano, sarebbe davvero una perdita per tutti noi italiani.

Articolo tratto da: www.italianosveglia.com

 

Pubblicato da Albertone

Altre notizie
Auto usate, prezzi in discesa: Wolkswagen ancora regina
Auto usate, prezzi in discesa: Wolkswagen ancora regina
(Modena)
-

Date le incertezze del mercato, oggi acquistare un’auto usata garantita è una scelta che convince più che mai, anche considerando che sono diminuiti i costi medi, ragione per cui non è difficile trovare delle ottime vetture abbastanza “fresche” e a buon p
Date le incertezze del mercato, oggi acquistare un’auto usata garantita è una...

Lamborghini Huracan Evo: l'evoluzione e' ORA
Lamborghini Huracan Evo: l'evoluzione e' ORA
(Modena)
-

Si aggiorna la Lamborghini Huracán, dotata di un motore V10 da 640 CV e delle ruote posteriori sterzanti.
LAMBORGHINI HURACAN EVO, PREZZO E DATA DI USCITA - Il 2019 è l’anno...

Pininfarina Battista: l'elettrica italiana da 1900cv!
Pininfarina Battista: l'elettrica italiana da 1900cv!
(Modena)
-

Pininfarina Battista è un'automobile con alcuni primati: è infatti l'automobile italiana più potente di sempre e anche l'automobile italiana elettrica più potente di sempre
Pininfarina Battista è stata presentata al Salone dell'Automobile di Ginevra con...

Ecotassa e incentivi auto 2019: tutti i modelli penalizzati e favoriti
Ecotassa e incentivi auto 2019: tutti i modelli penalizzati e favoriti
(Modena)
-

ECOTASSA E INCENTIVI AUTO 2019 - Da oggi 1° marzo 2019 scattano gli incentivi fino al 6 mila euro per l'acquisto di un'auto ecologica, di contro i modelli che superano le emissioni di CO2 saranno penalizzati dalla cosiddetta ecotassa.
ECOTASSA E INCENTIVI AUTO 2019 - Da oggi 1° marzo 2019 scattano gli incentivi...

City car, elettrica, italiana: perche' darla ai cinesi?
City car, elettrica, italiana: perche' darla ai cinesi?
(Modena)
-

Ecco l’auto elettrica (90km/h – 200 km di autonomia – costo 10.000 € – consumi praticamente 0) che l’Italia non vuole e la Cina Si… Potenza delle lobby del petrolio!
La Askoll di Vicenza da tre anni non trova sostegno e finanziamenti per un...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati