Disoccupazione Giovanile al 31%: Italia sempre peggio in UE, NO CRESCITA

(Genova)ore 17:49:00 del 07/06/2019 - Categoria: , Economia, Lavoro

Disoccupazione Giovanile al 31%: Italia sempre peggio in UE, NO CRESCITA

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE NEWS - Disoccupazione giovanile in aumento ad aprile: il tasso dei senza lavoro nella fascia 15-24 anni è salito di 0,8 punti rispetto a marzo, restando comunque 1,6 punti sotto il valore toccato ad aprile 2018 e 12 punti inferior

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE NEWS - Disoccupazione giovanile in aumento ad aprile: il tasso dei senza lavoro nella fascia 15-24 anni è salito di 0,8 punti rispetto a marzo, restando comunque 1,6 punti sotto il valore toccato ad aprile 2018 e 12 punti inferiore al massimo raggiunto nel 2014. La disoccupazione generale invece resta stabile al 10,2 per cento. Quasi invariato anche il numero complessivo degli occupati, a 23,2 milioni: la lieve crescita sia dei dipendenti sia permanentisia a termine (+11mila in entrambi i casi) è compensata da una diminuzione di 24mila di autonomi e liberi professionisti. Anche rispetto all’aprile 2018 sono cresciuti sia gli a termine (+50mila) sia i permanenti (+42mila), mentre si contano 36mila indipendenti in meno. Sono le ultime stime dell’Istat, contenute nei dati provvisori sul mercato del lavoro.

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE NEWS - Tra i giovani il tasso di occupazione è del 18,3%, con un calo di 0,3 punti su marzo e un aumento di 0,6 punti su aprile 2018. Il tasso di occupazione generale resta invece invariato al 58,8%. La sostanziale stabilità dell’occupazione è sintesi di un calo tra i 15-34enni (-52mila) e un aumento nelle altre classi di età, concentrato prevalentemente tra gli ultracinquantenni (+46mila).

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE NEWS - Su base annua, l’occupazione mostra una lieve crescita (+0,2%, pari a +56mila unità) e l’istituto di statistica registra segnali positivi per le donne, i 15-24enni (+39mila) e gli ultracinquantenni(+232mila), compensati da un calo per gli uomini e le fasce di età centrali. Al netto della componente demografica la variazione è positiva per tutte le classi di età. 

La percentuale, rispetto al 2018, è in diminuzione dello 0,7%. Preoccupa, invece, il dato sulla disoccupazione giovanile (15-24 anni) che mostra un incremento, rispetto a marzo, dello 0,8% con una cifra che si attesta al 31,4%. In calo, in ogni caso, se si confrontano i dati con aprile 2018 (-1,6%).

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE NEWS - Disoccupazione, i dati

Il tasso di occupazione al momento registra il 58,8% (dati Istat). Secondo l’Istituto, che prende in considerazione una base mensile, emerge un calo tra i 15-34 anni con meno 52mila posti di lavoro. Si registra il segno “+” nella classe d’età over 50 (46mila). Per quanto riguarda i dati, calcolati su base annua, arrivano segnali incoraggianti per le donne nella fascia 15-24anni (+39mila) e negli over 50 (+232mila).

Pubblicato da Carmine

Altre notizie
Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
(Genova)
-

Il nostro paese al top della classifica europea. La Sicilia in testa fra le regioni seguita da Calabria e Campania. In europa la media dei Neet è il 12 per cento: da noi il 23,4
BOOM DI GIOVANI NEET IN ITALIA - Secondo i risultati di una ricerca di Unicef,...

Manovra 2019: arriva il Fondo Famiglia per gli italiani
Manovra 2019: arriva il Fondo Famiglia per gli italiani
(Genova)
-

Sconto tra Iv e M5s sulla proposta di Renzi di abolire quota 100, cosa che Di Maio ritiene inaccettabile
COME FUNZIONERA' IL FONDO FAMIGLIA 2019 - Tre miliardi di taglio delle tasse sul...

Come le multinazionali eludono tasse e nessuno fa niente
Come le multinazionali eludono tasse e nessuno fa niente
(Genova)
-

MULTINAZIONALI ED ELUSIONI TASSE - Ogni anno il 40% dei profitti delle grandi multinazionali viene dirottato verso paradisi fiscali che permettono alle aziende di eludere la fiscalità nazionale e di guadagnare circa 5 euro su ogni euro di tasse pagate.
MULTINAZIONALI ED ELUSIONI TASSE - Ogni anno il 40% dei profitti delle grandi...

Dai migranti in Italia il 9% del PIL
Dai migranti in Italia il 9% del PIL
(Genova)
-

Sono questi alcuni degli elementi che emergono dal nono Rapporto annuale sull’economia dell’Immigrazione, a cura della Fondazione Leone Moressa, presentato oggi (8 ottobre) a Roma.
QUANTO LAVORANI GLI IMMIGRATI IN ITALIA - Negli ultimi anni l’Italia sta...

Manovra: confermati bonus 80 euro e rimodulazione IVA
Manovra: confermati bonus 80 euro e rimodulazione IVA
(Genova)
-

MANOVRA, BONUS 80 EURO E RIMODULAZIONE IVA - Il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri conferma la completa sterilizzazione degli aumenti dell’IVA previsti dalle clausole di salvaguardia ma non esclude possibili rimodulazioni dell’aliquota per un sistem
MANOVRA, BONUS 80 EURO E RIMODULAZIONE IVA - Il Ministro dell’Economia Roberto...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati