Cozze, gamberi e sale marino contaminati da plastica

(Bologna)ore 22:06:00 del 14/06/2018 - Categoria: , Ambiente, Cronaca, Denunce

Cozze, gamberi e sale marino contaminati da plastica

Su 102 prodotti alimentari analizzati nei laboratori, 70 sono risultati contaminati da microplastica.

Cozze, gamberi e sale marino contaminati da plastica: inchiesta choc di Altroconsumo – di Andrea Centini

Su 102 prodotti alimentari analizzati nei laboratori, 70 sono risultati contaminati da microplastica.

I numeri drammatici sono legati alle 300 milioni di tonnellate di plastica che produciamo ogni anno, 8 delle quali finiscono negli oceani.

L’indagine è stata condotta da Altroconsumo in collaborazione con altre quattro associazioni europee.

Sette campioni su dieci di cozze, gamberi e sale marino sono contaminati da microplastiche.

È il risultato choc di un’approfondita indagine condotta da Altroconsumo, la principale associazione dei consumatori italiana, che ha collaborato con altre quattro organizzazioni simili con sede in Belgio, Spagna, Austria e Danimarca.

In tutto sono stati analizzati nei laboratori 102 campioni diversi, dei quali 38 di sale marino, 35 di cozze e 31 di gamberi: 70 di essi sono risultati contaminati.

Per quanto concerne il sale, le microplastiche sono state individuate nel 39 percento dei campioni, mentre le tracce nel 29 percento; per le cozze la presenza è stata rilevata nel 40 percento dei campioni e le tracce nel 31 percento; infine, nei crostacei come gamberi, mazzancolle e scampi surgelati, le microplastiche sono state rilevate nel 34,5 percento dei campioni e le tracce nel 31 percento.

C’è dunque una elevatissima probabilità di ingerire il materiale ogni volta che consumiamo questi prodotti.

Ma il pericolo non arriva solo dai frutti di mare e dal sale: una recente indagine condotta dall’organizzazione non profit americana Orb Media, ad esempio, ha dimostrato che il 72 percento dei campioni di acque correnti europee risultano contaminate.

Il motivo di un inquinamento così capillare è molto semplice: ogni anno produciamo 300 milioni di tonnellate di nuova plastica, e sono ben 8 milioni quelle che ogni anno finiscono in mare.

Non si tratta soltanto di sacchi, posate, bottiglie, contenitori, reti da pesca, cotton fioc e un’infinità di altri rifiuti di dimensioni generose, quelli che uccidono migliaia di animali marini tra atroci sofferenze.

A contaminare il mare c’è infatti anche la plastica microscopica, che viene rilasciata dalle fibre dei tessuti, dall’abrasione degli pneumatici, dai detersivi e cosmetici in cui viene aggiunta, dalle vernici e da moltissimi altri prodotti.

Ne è infestata anche l’aria che respiriamo. Dunque non c’è da stupirsi delle drammatiche percentuali emerse dall’indagine di Altroconsumo.

Non è un caso che il tema dell’inquinamento da plastica sia diventato il fulcro delle recenti giornate mondiali dell’ambiente e degli oceani.

Fortunatamente le istituzioni, le aziende e altre organizzazioni hanno iniziato a muoversi per provare a rimediare ai danni fatti fino ad oggi, promuovendo divieti soprattutto contro i prodotti usa e getta, come quello proposto dalla Commissione europea verso piatti, posate, cannucce e altro ancora.

Da: QUI

Pubblicato da Carmine

Altre notizie
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
(Bologna)
-

La plastic tax sarà un vero e e proprio colpo per molte industrie del settore e a rimetterci saranno in particolare alcune regioni italiane.
TASSA SULLA PLASTICA, REGIONI E PRODOTTI PIU' COLPITI - Quali sono i prodotti...

Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
(Bologna)
-

Un nuovo progetto a favore dell’ecosostenibilità è stato lanciato nella zona ovest di Torino: più pedali e più guadagni.
PAGATI PER ANDARE A LAVORO IN BICI - Bogia in piemontese vuol dire “muoviti” e...

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
(Bologna)
-

Secondo un'indagine di Altroconsumo gli esercenti arriverebbero a pagare delle commissioni abbastanza importanti.
QUANTO CI COSTA IL POS - Ridurre l’uso del contante per contrastare evasione e...

Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
(Bologna)
-

Oltre il 97% delle persone ricerca informazioni sanitarie online. Ma spesso i risultati sono inaffidabili e portatori d’ansia
SEMPRE PIU' PERSONE ANSIOSE PER RICERCHE MALATTIE SU GOOGLE - 2 americani su 5...

Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
(Bologna)
-

Stime macroeconomiche della Commissione europea negative per l'Italia su pil, deficit e debito pubblico. La nostra economia non cresce e non riusciamo a risanare i conti pubblici, che peggiorano in maniera allarmante.
CRESCITA ZERO, ITALIA ULTIMA NELLA UE - Siamo quasi alla fine dell’anno ed è...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati