Comunali 2018: Centrodestra infermabile, delusione a 5 Stelle

(Milano)ore 18:20:00 del 12/06/2018 - Categoria: , Politica

Comunali 2018: Centrodestra infermabile, delusione a 5 Stelle

Il centrodestra avanza alle Comunali. Le elezioni amministrative danno una conferma: la coalizione dei moderati unita vince in diverse città, il Pd tiene in qualche roccaforte e M5s rischia di restare fuori dalla partita delle amministrative.

Il centrodestra avanza alle Comunali. Le elezioni amministrative danno una conferma: la coalizione dei moderati unita vince in diverse città, il Pd tiene in qualche roccaforte e M5s rischia di restare fuori dalla partita delle amministrative.

Ma andiamo con ordine.

Le sfide e i ballottaggi

Per quanto riguarda il centrosinistra va registrata la vittoria di Emilio Del Bono a Brescia che non dovrà affrontare il ballottaggio. Nella città lombarda crolla il Movimento Cinque Stelle che si ferma al 6 per cento. Sempre il centrosinistra è davanti ad Ancona con la sindaca uscente Valeria Mancinelli che ha superato quota 40 per cento. Al ballottaggio però dovrà scontrarsi con il candidato del centrodestra Stefano Tombolini. Ad Avellino il centrosinistra con Nello Pizza dovrà affrontare il ballottaggio contro Vincenzo Ciampi del Movimento 5 Stelle. Per quanto riguarda il centrodestra a Imperia ad Imperia il candidato della coalizione, Luca Lanteri dovrà affrontare al ballottaggio l'ex ministro Claudio Scajola che si è giocato la partita con una coalizione di liste civiche.

A Sondrio è davanti il candidato del centrodestra Marco Scaramellini che ha raggiunto il 40 per cento dei consensi: sarà ballottaggio con Nicola Giugni del centrosinistra. Stesso scenario a Bridisi: Roberto Calavalera del centrodestra con il 33% sfiderà Riccardo Rossi del Pd al ballottaggio. Il tonfo del centrosinistra si fa sentire dalle parti di Imola. Negli ultimi 25 anni era diventata un feudo della sinistra. Stavolta invece Carmen Cappello, sostenuta dal Pd e dagli alleati, si è fermata al 42%. Il 24 giugno se la vedrà con Manuela Sangiorgi del Movimento 5 Stelle, che ha preso il 29,2%. L'avanzata del centrodestra a Treviso e Vicenza Per quanto riguarda le roccaforti di sinistra si registra la caduta di Terni dove il candidato del centrodestra Latini è in vantaggio su Paolo Angeletti del centrosinistra. Attenzione a Siena: Luigi De Mossi del centrodestra affronterà il 24 giugno il candidato del centrosinistra Bruno Valentini. A Massa sarà invece sfida tra Alessandro Volpi e Sergio Menchini dei 5 Stelle. A Pisa testa a testa tra Andrea Serfogli del Pd e Michele Conti del centrodestra. Ma di certo il risultato più importante arriva da Treviso dove il candidato leghista, Mario Conte è diventato sindaco con il 55 per cento delle preferenze. A Vicenza altro clamoroso risultato per il centrodestra. Con oltre il 50 per cento delle preferenze, Francesco Rucco supera il candidato del Pd Otello De Rosa. Finisce dopo 10 anni l'era dem a Vicenza.

Finita l'era Enzo Bianco a Catania

Risultati rilevanti in Sicilia.Finisce l'era Enzo Bianco a Catania con il trionfo del candidato del centrodestra Salvatore Pogliese. "È un risultato eccezionale. Abbiano avuto un consenso in tutti i quartieri della città e all'interno di tutte le fasce generazionali", ha affermato Pogliese. A Messina invece si profila un ballottagio con la sfida al secondo turno tra Placido Bramanti del centrodestra e Antoio Saitta del centrosinistra. Ma c'è anche l'incognita Cateno De Luca che potrebbe entrare al ballottaggio scalzando uno dei due candidati di centrodetsra e centrosinistra. Infine va sottolineato il trionfo di Vittorio Sgarbi che è stato eletto sindaco di Sutri in provincia di Viterbo con il 58,79 per cento delle preferenze.

Da: QUI

Pubblicato da Sasha

Altre notizie
Cosa successe VERAMENTE nel 2011? Un popolo preso in giro?
Cosa successe VERAMENTE nel 2011? Un popolo preso in giro?
(Milano)
-

Trappola del debito: il ruolo di Deutsche Bank
Ora anche la magistratura -prima la Procura di Trani, ora quella di Milano- ha...

Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
(Milano)
-

Una società il cui capo è finito in carcere, un gruppo energetico che sfrutta incentivi statali. E non solo: vi raccontiamo per chi ha lavorato il presidente del Consiglio
Lo aspetta un futuro da «avvocato del popolo italiano», come ha promesso in...

Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
(Milano)
-

Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo ad alta densità massonica», sia pure «di segno progressista»
Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo...

La Mussolini al Parlamento UE: SCIACQUATEVI LA BOCCA QUANDO PARLATE DELL'ITALIA! VIDEO
La Mussolini al Parlamento UE: SCIACQUATEVI LA BOCCA QUANDO PARLATE DELL'ITALIA! VIDEO
(Milano)
-

E’ una Alessandra Mussolini in grande spolvero quella che durante la seduta plenaria a Strasburgo del Parlamento Europeo ha risposto per le rime a chi ha accusato l’Italia in questi giorni.
E’ una Alessandra Mussolini in grande spolvero quella che durante la seduta...

Craxi nel 1990: soldi ai poveri, e il mondo guarira' entro il 2020
Craxi nel 1990: soldi ai poveri, e il mondo guarira' entro il 2020
(Milano)
-

«Proporre ai paesi poveri del mondo un “contratto di solidarietà” che rompa, entro il 2020, il ciclo infernale della miseria e della fame»
«Proporre ai paesi poveri del mondo un “contratto di solidarietà” che rompa,...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati