Come fare lo Zenzero candito

(Bari)ore 20:02:00 del 14/03/2019 - Categoria: , Cucina

Come fare lo Zenzero candito

Pulire e tagliare lo zenzero e dopo averlo fatto fettine più sottili - o a cubetti - fatelo bollire per 20/30 minuti o almeno fino a quando lo zenzero non si sarà ammorbidito.

 

ZENZERO CANDITO RICETTA - A prima vista potreste scambiarlo per delle golose caramelle gelèe, in realtà questi deliziosi bocconcini non sono altro che zenzero candito, morbidi bon bon dal gusto speziato il cui sapore pungente è stemperato dallo zucchero. Il risultato è un mix accattivante di note piccanti e zuccherine che lo rendono unico e inconfondibile. Lo zenzero candito è un modo dolcissimo per gustare questa radice dai molteplici benefici, uno snack gustoso da spiluccare in ufficio e ogni volta che ne avrete voglia!

arattolo e gustatelo a piccole dosi (15).

ZENZERO CANDITO RICETTA - Conservazione

Lo zenzero candito si conserva per una settimana in barattoli di vetro ermetici posti in un luogo fresco e asciutto, in modo che l’umidità non lo danneggi.

ZENZERO CANDITO RICETTA - Consiglio

Non buttate via l’acqua della prima bollitura, sarà ottima da consumare come tisana avendo cura di diluirla in acqua, il gusto infatti è piuttosto intenso.

ZENZERO CANDITO RICETTA - Preparazione

Per preparare lo zenzero candito vi serviranno

500 g di zenzero fresco e senza buccia
500 g di zucchero di canna o semolato
1,5 l d'acqua

In generale per le quantità basatevi sul peso dello zenzero e aggiungetene lo stesso di zucchero di canna o semolato. Poi iniziate con la preparazione.

Pulire e tagliare lo zenzero e dopo averlo fatto fettine più sottili - o a cubetti - fatelo bollire per 20/30 minuti o almeno fino a quando lo zenzero non si sarà ammorbidito.

Una volta scolato rimettetelo sempre nella stessa pentola, con dell'altra acqua, che questa volta non deve ricoprire tutto lo zenzero. Non buttate via l'acqua della prima cottura: è un'ottima tisana se bevuta calda, o, se lasciata raffreddare, una bevanda dissetante benefica. A questo punto potete aggiungere lo zucchero di canna.

Fate cuocere acqua, zucchero e zenzero fino a quando l’acqua non evaporerà. Potrebbero volerci dai 20 ai 30 minuti.

Prelevate poi lo zenzero, scolate lo sciroppo che si sarà creato e fate raffreddare il vostro buonissimo zenzero candito in pentola per circa 1 oretta, mescolando di tanto in tanto.

Dopo che si sono raffreddati, i pezzettini di zenzero devono asciugarsi su carta da cucina, meglio da forno. Se li volete ancora più dolci provate a cospargerli con altro zucchero.

 

Pubblicato da Carla

Altre notizie
Preparazione Pho vietnamita
Preparazione Pho vietnamita
(Bari)
-

Gustate subito il pho vietnamita. Il brodo si può preparare in anticipo e conservare in frigorifero per 2 giorni, oppure potete congelarlo.
  PHO VIETNAMITA RICETTA - Fra tutte le attrattive che il Vietnam offre ai...

Come fare i Bocconcini di sfoglia con formaggio e miele
Come fare i Bocconcini di sfoglia con formaggio e miele
(Bari)
-

In perfetto equilibrio fra dolce e salato, i bocconcini di sfoglia con formaggio e miele sono una ricetta last-minute di sicuro successo… tanto che vorrete provare anche altre varianti, come i sigari con caprino e miele al rosmarino!
  Se al contadino non vuoi far sapere quanto è buono il formaggio con le pere…...

Come fare i Troccoli al pesto di fave
Come fare i Troccoli al pesto di fave
(Bari)
-

Versatele all'interno del contenitore di un mixer (2), aggiungete del timo sfogliato (3), le foglie di basilico (4), il pecorino grattugiato (5), l'olio (6), il sale e il pepe.
  L'arrivo della bella stagione porta con sé tante verdure buone e colorate!...

Come fare la Torta salata al radicchio
Come fare la Torta salata al radicchio
(Bari)
-

Conservate la torta salata al radicchio in frigorifero e consumatela entro 3 giorni.
  TORTA SALATA AL RADICCHIO - Il radicchio con il suo gusto inconfondibile e la...

Cannelloni giallo oro: come fare
Cannelloni giallo oro: come fare
(Bari)
-

Per preparare i cannelloni giallo oro come prima cosa ripulite il guanciale, eliminando la cotenna sulla base (1).
  La carbonara è uno dei piatti tipici della cucina romana, probabilmente...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati