Come fare la Sardenaira

(Genova)ore 21:31:00 del 14/04/2019 - Categoria: , Cucina

Come fare la Sardenaira

Potete conservarla in frigorifero per 1-2 giorni, coperta con pellicola, e riscaldarla prima di servirla.

 

Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita con cipolle e acciughe. Col passare del tempo questa ricetta oltrepassa il confine e arriva in Liguria, dove assume nuove forme e varianti a cui vengono dati molti nomi diversi: sardinara, piscialandrea (ovvero "pizza all’Andrea"), pisciadela, pisciarà, machetaira, macchetusa… noi abbiamo scelto di realizzare la sardenaira, tipica esclusivamente della zona di Sanremo, la cui preparazione deve rispettare i requisiti sanciti da un apposito disciplinare che ne garantisce l’autenticità. L’unica vera sardenaira, quindi, è condita con polpa di pomodoro, acciughe, olive, capperi, origano e spicchi d’aglio in camicia e si presenta come una focaccia alta, soffice e molto saporita, un’autentica delizia da provare almeno una volta se vi trovate nella splendida Riviera di Ponente! Solo una raccomandazione: non osate chiamarla pizza…!

CONSERVAZIONE

Si consiglia di consumare la sardenaira appena fatta e ancora calda. Potete conservarla in frigorifero per 1-2 giorni, coperta con pellicola, e riscaldarla prima di servirla. Si può congelare da cotta dopo averla fatta raffreddare completamente, poi fatela scongelare in frigorifero e riscaldatela prima di servirla.

CONSIGLIO

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.

Ingredienti per l’impasto:

300 g di farina 00

200 ml di acqua tiepida

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

½ cubo di lievito di birra naturale

1 cucchiaio di sale

½ cucchiaino di zucchero

Ingredienti per il condimento:

300 gr di passata di pomodoro

1 cipolla rossa tagliata a julien

5 filetti di sarde

olive taggiasche denocciolate

capperi sotto sale

2 spicchi d’aglio

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 pizzico di sale

origano

Preparazione:

Prendiamo una ciotola, versiamo parte dell’acqua, sbricioliamo il cubetto di lievito, aggiungiamo lo zucchero e mescoliamolo per poi lasciarlo a riposo circa 5 minuti. Prendiamo una ciotola più ampia e versiamo la farina facendo un buco a centro. A questo punto il lievito avrà prodotto un po’ di schiuma, versiamo quindi il liquido nel buco al centro della farina e iniziamo a mescolare. Man mano aggiungiamo l’acqua rimanente e il sale, continuando ad amalgamare con le mani. Alla fine otterremo un impasto omogeneo, liscio e morbido che metteremo a riposo per almeno 2 ore. Riprendiamo l’impasto e diamogli un’ultima mescolata vigorosa con le mani prima di stenderlo su una teglia non troppo ampia in modo tale da avere una pasta finale alta e soffice. Ora prepariamo il condimento, prendiamo una ciotola e uniamo la passata di pomodoro, l’olio, il sale e l’origano. Cospargiamo la pasta con la salsa di pomodoro condita, aggiungiamo in fine le cipolle tagliate, le olive, i capperi e i filetti di sarde. Inforniamo a 180° per circa 30 minuti. Una volta tirato fuori ricordatevi di cospargerlo del buon olio extravergine di oliva. Buon appetito!

 

Pubblicato da Gregorio

Altre notizie
Preparazione Simnel cake
Preparazione Simnel cake
(Genova)
-

Si tratta quindi di una ricetta strettamente legata alla tradizione, dal profondo significato religioso, che nonostante possa sembrare lontana dai nostri gusti, merita sicuramente un assaggio… vedrete che la simnel cake saprà stupire sia voi che i vostri
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Preparazione Conchiglioni ripieni
Preparazione Conchiglioni ripieni
(Genova)
-

Provate diversi formaggi per realizzare i vostri conchiglioni ripieni come per esempio della scamorza, bianca o affumicata, o del caciocavallo.
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Preparazione Spiedini di mozzarella in carrozza
Preparazione Spiedini di mozzarella in carrozza
(Genova)
-

Bagnate gli spiedini con un po' di latte, fateli rotolare in un piatto con la farina, quindi passateli in 2 uova sbattute con il latte rimasto e, infine, nel pangrattato.
  Originali e sfiziosi, facili e veloci da preparare: questi spiedini dal cuore...

Preparazione Vitello tonnato
Preparazione Vitello tonnato
(Genova)
-

Perciò grazie ai nostri consigli otterrete delle fettine tenere e succulente da nappare con la buonissima salsa di uova e tonno.
  VITELLO TONNATO RICETTA - Molti non sanno che il vitello tonnato, o vitel...

Pastiera napoletana: guida
Pastiera napoletana: guida
(Genova)
-

Sia la crema che la pasta frolla si possono preparare con qualche ora d'anticipo, ma una volta preparata la pastiera consigliamo di cuocerla subito.
  Il giovedì Santo nelle cucine napoletane le donne di casa si mettono ai...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati