Come fare il Riso al forno

(Torino)ore 09:16:00 del 13/09/2018 - Categoria: , Cucina

Come fare il Riso al forno

Se preferite potete anche congelarlo dopo la cottura.

Il riso al forno è un primo piatto casalingo, amato per il suo gusto rustico, genuino e contraddistinto dal profumo di casa che rievoca ricordi di felici pranzi in famiglia, ricchi e sostanziosi che mettono d’accordo tutti i palati.

Con il riso al forno porterete in tavola profumi e sapori squisitamente mediterranei, il suo cuore filante di fiordilatte si svelerà non appena affonderete il cucchiaio e sarà subito amore al primo assaggio.

Un sugo cremoso e profumato al basilico avvolgerà con gusto i chicchi, che ne assorbiranno in cottura tutto l’aroma.

Il riso al forno può diventare anche una perfetta pietanza salvacena, quando vi avanza del riso cotto non buttatelo ma dategli nuova vita con questa ricetta oppure con una gustosa ciambella, perfette anche da portare in ufficio per una stuzzicante schiscetta che vi invidieranno tutti i colleghi!
Ingredienti
Riso Carnaroli 375 g Passata di pomodoro 1 l Fiordilatte 300 g Parmigiano reggiano da grattugiare 150 g Cipolle media 1 Olio extravergine d'oliva q.b. Sale fino q.b. Pepe nero q.b. Basilico 7 foglie Acqua q.b.
Come preparare il Riso al forno
Per realizzare il riso al forno per prima cosa tagliate a cubetti di circa 0,5 cm la mozzarella fiordilatte (1), lasciate da parte 2 o 3 fettine per la decorazione finale. Ponete i cubetti in un colino (2) e lasciate da parte per almeno un’oretta, in questo modo il siero in eccesso colerà. Nel frattempo occupatevi del sugo. Mondate la cipolla e tritatela finemente al coltello (3). Versate un filo d’olio nel tegame e poi unite la cipolla (4), mescolate e stufate a fuoco dolce per circa 5 minuti. Quando la cipolla risulterà morbida, versate la passata di pomodoro (5) e ripulite la brocca con un po’ d’acqua per allungare il sugo. Regolate di sale (6) e lasciate cuocere per almeno 40 minuti.
Trascorso il tempo di cottura indicato allungate il sugo con poca acqua calda se necessario e, al bollore, aggiungete il riso (7), cuocete secondo i tempi riportati sulla confezione (in genere circa 18 minuti), mescolate spesso per non far attaccare al forno. Spegnete la fiamma 2-3 minuti prima della fine della cottura (8) e poi, spostandovi dal fornello, unite 2/3 dei cubetti di fiordilatte (9) e 2/3 del parmigiano grattugiato (10), qualche fogliolina di basilico spezzettata a mano (11), infine pepate a piacere (12).
Mescolate bene il tutto (13) e versate in una pirofila da forno. Livellate la superficie e cospargete con la restante parte di fiordilatte, di Parmigiano grattugiato (14) e qualche fogliolina di basilico. Cuocete in forno preriscaldato in modalità statica a 220° per circa 15-20 minuti, se desiderate la crosticina in superficie proseguite qualche minuto la cottura con il grill. Una volta pronto lasciate riposare per 5 minuti e poi servite il vostro riso al forno (15).
Conservazione
Potete preparare in anticipo il riso al forno e scaldarlo per qualche minuto prima di servirlo. Altrimenti potete conservarlo per 1 giorno in frigorifero, coperto da pellicola trasparente. Se preferite potete anche congelarlo dopo la cottura.
Consiglio
Armatevi di fantasia dettata dal vostro gusto e sostituite il fiordilatte con qualche altro formaggio filante a vostro piacimento come la scamorza o il caciocavallo. Per una versione più ricca invece potete aggiungere altri stuzzicanti ingredienti come uova sode a fette, piselli o cubetti di salame o prosciutto.

Giallozafferano

Pubblicato da Carla

Altre notizie
Preparazione Zuppa d'orzo verdure e curcuma
Preparazione Zuppa d'orzo verdure e curcuma
(Torino)
-

La zuppa d’orzo verdure e curcuma si conserva in frigorifero coperta con pellicola fino a 4 giorni.
  Se siete tra coloro che amano i cibi semplici, genuini, che ci ricordano il...

Come fare la Torta melarancia
Come fare la Torta melarancia
(Torino)
-

Conservate la torta melarancia a temperatura ambiente, meglio se sotto una campana di vetro, per 2-3 giorni al massimo. È possibile congelare la torta una volta cotta.
  La torta di mele è un dolce genuino che da sempre amiamo e ci è di...

Preparazione Grostl alla tirolese
Preparazione Grostl alla tirolese
(Torino)
-

Potete grattugiarne qualcuno di vostro gradimento, meglio se semi stagionati e saporiti, come del casera o del bitto, i formaggi valtellinesi.
  E' uno dei piatti must da gustare in Alto Adige, in un rifugio d'alta quota...

Come fare i Panini alle cime di rapa
Come fare i Panini alle cime di rapa
(Torino)
-

I panini alle cime di rapa si possono conservare per 1-2 giorni in un sacchetto di carta.
  Le cime di rapa, conosciute anche come friarielli nella zona di Napoli, sono...

Come fare i Pizzoccheri alla valtellinese
Come fare i Pizzoccheri alla valtellinese
(Torino)
-

Anche a Giallozafferano ci siamo affidati per la preparazione dei pizzoccheri a uno chef valtellinese doc, Alessandro Negrini, esperto di questo piatto rustico fin dalla tenera età, quando a prepararli era la sua nonna.
  Ci sono piatti genuini e sostanziosi in grado di scaldare pancia e cuore,...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati