Bogota': guida turistica

(Palermo)ore 18:48:00 del 09/10/2018 - Categoria: , Luoghi da visitare

Bogota': guida turistica

COSA VEDERE BOGOTA' - Rivolgete il cuore a loro, sacre all’antico popolo Muisca, e sulla vostra destra c’è il sud, sulla sinistra il nord.

 

COSA VEDERE BOGOTA' - Bogotà, come buona parte delle Capitali latine, è una città che negli anni è cambiata velocemente e basta tornare qualche anno dopo per capire come questa evoluzione la abbia avvolta completamente.
Tanti anni fa si sentiva l’odore penetrante di benzina e un momento dopo le mucche pascolare di fronte ad una latteria, contadini portare muli carichi di frutta colorata e grattacieli, ville sontuose e baraccopoli.

Vista oggi molti retaggi rurali sono scomparsi per dare spazio a un traffico che ha del folle, ma i contrasti ci sono ancora, eccome. Le montagne, dette los cerros, osservano immutate questi cambiamenti e orientano il visitatore di primo pelo come anche los bogotanos.

COSA VEDERE BOGOTA' - Rivolgete il cuore a loro, sacre all’antico popolo Muisca, e sulla vostra destra c’è il sud, sulla sinistra il nord. Questo è il più veloce e semplice modo per orientarsi, specie se si hanno poche ore da spendere nella città meno valutata di Colombia e dalla quale solitamente i turisti poco vogliono rimanere.

Non è certo una città da amore a prima vista, fatta per piacere, fatta per i turisti. Non è una città facile, nè da capire, nè da amare. In cielo quasi sempre ci sono nuvole, in una giornata si passa dalla primavera all’autunno, poi quando il sole spunta, tradisce. E’ da prendere o lasciare, da amare così com’è, nuda e cruda.

COSA VEDERE BOGOTA'

  • Il quartiere della Candelaria 

Quello della Candelaria è il quartiere del centro storico, il più affascinante e pittoresco perché caratterizzato dalle piccole vie in ciottolato, strette e intricate, e popolato da edifici antichi, coloniali, con i balconi con le inferriate e i tetti di tegole rosse. E? questo un quartiere molto suggestivo, che non a caso nel corso dei secoli ha affascinato e ammaliato scrittori, artisti e intellettuali. La zona è vivace e animata: si trovano qui teatri, biblioteche e centri culturali. Come se non bastasse, all?interno della Candelaria si trovano alcuni dei luoghi principali da visitare in città. C?è la statua in bronzo di Simon Bolivar, il Palazzo di Giustizia, il palazzo neoclassico del Capitolio Nacional (all?interno del quale ha sede il Parlamento colombiano). E ancora si trovano in questo quartiere la Capilla del Sagrario dove sono conservati i dipinti del principale artista nazionale, Gregorio Velasquez; il palazzo arcivescovile; la Catedral Primada de Bogotá dove si trova la tomba del fondatore della città e l?edificio residenziale del sindaco chiamato Palazzo Liévano. 

  • Il quartiere di Chapinero 

Se Candelaria rappresenta il centro storico e antico, Chapinero è il cuore moderno, pulsante, della città. E? una delle zone più sicure che si estende a nord rispetto a Candelaria: è un quartiere al tempo stesso residenziale e commerciale: bar, ristoranti, negozi e anche ufficio si trovano qui. E? un luogo molto frequentato anche nelle ore notturne, merito dei molti locali e delle sale da gioco per gli amanti dei casinò. All?interno di questo quartiere si trovano anche gli hotel di lusso di Bogotá: se cercate alloggi a cinque stelle, questo è il posto che fa per voi. Chapinero è anche noto per essere il quartiere gay della capitale colombiana, grazie alla presenza di molti locali di tendenza, tra cui spicca il famoso Theatron Club. 

  • Il quartiere di Usaquén 

Spostandoci ancora più a nord ci si imbatte nel quartiere di Usaquén: una zona di grandi palazzoni moderni e grattacieli, oltre che di enormi centri commerciali. E? il quartiere ricco e snob della città, dove non mancano i club da golf e tanto altro. I "vip" nazionali sono soliti passeggiare per questo quartiere. 

  • Monserrate 

Una tappa obbligatoria, una volta qui, è quella del santuario di Monserrate, un santuario in una posizione elevata da cui è possibile godere di una bellissima vista panoramica su tutta la città. 

  • Musei 

Bogotá è una città fortemente culturale e i suoi 58 musei e 62 gallerie d?arte ne sono la controprova. Tra i musei più interessanti vale la pena di menzionare il Museo dell?oro del Banco della Repubblica, che conserva la collezione in assoluto più consistente del mondo di reperti pre-colombiani. E ancora il Museo Botero, che prende il nome da Fernando Botero dato che mette in mostra moltissime delle sue opere, ma che vanta al suo interno anche un vasto repertorio di capolavori firmati da artisti del calibro di Degas, Picasso, Monet e Mirò, solo per citarne alcuni.  Altri musei consigliati per gli appassionati di arte sono il Museo de Arte Moderno de Bogotá, il Museo de Arte Colonial, il Museo Nacional de Colombia, il Museo de los Niños de Bogotá, il "Museo de Chico" e la Quinta de Bolivar.

  • Escursioni 

Se avete tempo di fare qualche gita fuori porta ecco alcune mete consigliate. C?è Cartagena, una delle città più belle e sicure di tutta la Colombia, considerata patrimonio mondiale dell?Unesco. E? un villaggio di pescatori circondato dalle mura e situato vicino alla costa caraibica. Cattedrali bellissime e architettura coloniale spagnola sono gli aspetti caratteristici di questa incredibile destinazione.  Assolutamente consigliata, inoltre, una gita alla Ciudad Perdida, ovvero la città Perduta, una delle più grandi città pre-colombiane mai state scoperte e situata nel cuore della foresta. E? una destinazione "fattibile" solo per chi ha molto tempo a disposizione, dato che ci vogliono 6 giorni di escursione in mezzo alla foresta, per andare e tornare: ma, fidatevi, ne vale la pena. E? questa una tappa obbligatoria per i turisti alla ricerca di avventure e emozioni forti.  Chi ama la spiagga, invece, può fare qualche giorno di sosta nelle isole inesplorate di San Andres e Providencia: veri paradisi in terra per chi ama fare immersioni e snorkeling.  Infine si consiglia il bellissimo Santuario de Las Lajas, realizzato su un ponte di pietra e affacciato su una gola profondissima: uno spettacolo senza paragoni: è questa una meta cult per i pellegrini.

 

Pubblicato da Gerardo

Altre notizie
Arras: guida turistica
Arras: guida turistica
(Palermo)
-

Campanile gotico risale invece di 1463. Completato a metà del XVI secolo, si svolge a fianco del municipio di stile Arras gotico. Distrutta in un bombardamento nel mese di ottobre 1914, sono stati entrambi ricostruiti in modo identico.
Città al più importante densità di monumenti di Francia, Arras avviene nel...

Posti da vedere Delft
Posti da vedere Delft
(Palermo)
-

Per raggiungere la città di Delft, dovremo prima arrivare ad Amsterdam e per farlo potremo utilizzare l'aereo, il mezzo più rapido ed in alcuni casi anche il più economico.
  COSA VEDERE DELFT - In Olanda a pochi chilometri dalla capitale c'è la...

Luoghi da vedere Sifnos
Luoghi da vedere Sifnos
(Palermo)
-

COSA VEDERE SIFNOS -I collegamenti tra Sifnos e Atene sono buoni e nella stagione estiva c’è sempre un collegamento quotidiano con il Pireo  grazie ai catamarani che collegano l’isola con il porto di Atene in circa tre ore.
  COSA VEDERE SIFNOS - Tra le isole delle Cicladi, Sifnos si distingue sia per...

Posti da vedere Tallinn
Posti da vedere Tallinn
(Palermo)
-

Nella Old Town, in centro storico di Tallinn, si concentra la maggior parte di turisti che, affascinati dall’eleganza in stile un po’ retrò dei locali e della tranquillità che offrono ad esempio il Cigar Lounge e il Wine Bar, scelgono di trascorrere la se
  COSA VEDERE TALLINN - Sono in molti a credere che Tallinn – una città di...

La Valletta: cosa visitare
La Valletta: cosa visitare
(Palermo)
-

Appena entrati alla Valletta, una delle prima attrazioni che s’incontra è il nuovo parlamento di Malta progettato da Renzo Piano che nel 2015 ha aperto le porte.
  COSA VEDERE LA VALLETTA - La Valletta, fiera capitale della Repubblica di...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati