Altro che 80 euro! Ecco la nuova stangata!

BOLOGNA ore 18:13:00 del 19/03/2016 - Categoria: Denunce, Economia, Politica - Renzi

Altro che 80 euro! Ecco la nuova stangata!

La colpa però non sarebbe dei contribuenti che hanno compilato male il modulo, ma del modello stesso che conterrebbe una serie di sviste sfuggite all'Agenzia

Con una mano il governo di Matteo Renzi ha infilato 80 euro in busta paga a diversi lavoratori italiani, con un'altra l'Agenzia delle Entrate ha intenzione di sfilarle via per alcuni errori nel famigerato 730 precompilato. La colpa però non sarebbe dei contribuenti che hanno compilato male il modulo, ma del modello stesso che conterrebbe una serie di sviste sfuggite all'Agenzia. Il caso è stato sollevato alla Camera dal vicepresidente Simone Baldelli che ha fatto un'interrogazione al ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan per sapere "quanti siano i beneficiari del bonus di 80 euro e quanti di questi, a causa degli innumerevoli errori dovuti alla compilazione della dichiarazione semplificata dei contribuenti, siano stati costretti a restituire tale bonus".

L'ammissione - A confessare il pasticcio è stato il viceministro EnricoZanetti, confermando che il Fisco aveva calcolato in modo errato il numero di giornate lavorate e quindi il relativo calcolo del reddito complessivo. In attesa che il governo fornisca il numero di contribuenti colpiti, è noto almeno che a usufruire del bonus finora sono stati 10 milioni di italiani, che dal 15 aprile 2015 hanno avuto a disposizione il 730 precompilato per presentare la dichiarazione dei redditi. Uno degli elementi critici del modulo riguarderebbe la parte relativa alle detrazioni che, sostiene Baldelli: "non le contempla e, se le prevede, non garantisce un corretto inserimento, che ovviamente è a svantaggio del contribuente e a vantaggio del fisco". Il cul de sac va tutto a scapito di chi usa il precompilato: "Se con deduzioni e detrazioni è possibile beneficiare del bonus degli 80 euro - continua Baldelli - senza di esse c'è il rischio di finire fuori dai parametri e di doverlo restituire". Da questa strana "svista" il governo avrebbe raccolto circa dicei miliardi di tasse in più, anche se il governo non ha ancora fornito un dato certo.

Renzi dà e Renzi toglie, o meglio trasforma Il famigerato bonus degli 80 euro in busta paga, potrebbe essere al capolinea. I lavoratori che hanno beneficiato in questi ultimi anni del bonus degli 80 euro, potrebbero avere alcune sorprese. Secondo voci di corridoio di Palazzo Chigi, allo studio del governo, ci sarebbe una trasformazione del bonus aggiunto in busta paga, che diventerebbedetrazione fiscale. Attualmente infatti il bonus di Matteo Renzi grava integralmente sulle casse dello Stato, come una sorta di prestito sociale, e di conseguenza sulla spesa pubblica per un importo vicino a 10 miliardi di euro, pertanto la trasformazione in detrazione fiscale, comporterebbe indubbi vantaggi alle casse erariali, e potrebbe rappresentare un’importante occasione per ridurre l’importante pressione fiscale a cui i lavoratori italiani sono sottoposti: dal 43,1% si passerebbe infatti al 42,6% nel corso del 2016.

I 10 milioni di lavoratori interessati da un eventuale trasformazione in detrazione fiscale del bonus 80 euro renzi, vedrebbero modificato l’importo in busta paga, calcolato in Maniera direttamente proporzionale al proprio reddito annuale, come una qualsiasi altra detrazione. Complice dell’accelerazione della manovra, in vista delle pensioni flessibili è la Legge di Stabilità, grazie alla quale il governo tenta vie alternative per ridurre il notevole impatto della pressione fiscale in Italia, senza ulteriormente gravare sulle casse del Tesoro.

Pubblicato da Carmine

Altre notizie
Inquinamento: ITALIA PRIMO PAESE PER MORTI IN EUROPA
Inquinamento: ITALIA PRIMO PAESE PER MORTI IN EUROPA

-

“L’Italia è il primo grande Paese europeo per numero di morti legati all’inquinamento dell’aria. Questo è quanto emerge da uno studio presentato al Senato dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile, presieduta dall’ex ministro dell’Ambiente Edo Ronchi.
“L’Italia è il primo grande Paese europeo per numero di morti legati...

2018: L'ANNO X PER L'ITALIA. TROIKA O USCITA DALL'EURO
2018: L'ANNO X PER L'ITALIA. TROIKA O USCITA DALL'EURO

-

Nessuno sconto da parte della Germania (cui interessa solo il Veneto)
Il futuro dell’Italia si fa sempre più minaccioso man mano che il 2018 si...

Bonus Disoccupati 2017: requisiti e come fare domanda
Bonus Disoccupati 2017: requisiti e come fare domanda

-

Ecco una guida per ottenere i benefici riservati alle famiglie in difficoltà, che hanno diritto ad una serie di bonus disoccupati, che vengono erogati a seconda dei requisitiposseduti.
Orientarsi tra i diritti che toccano alle famiglie in difficoltà a volte risulta...

Gasdotto Puglia- Melendugno: CITTA' MILITARIZZATA! VIDEO
Gasdotto Puglia- Melendugno: CITTA' MILITARIZZATA! VIDEO

-

Gli abitanti di Melendugno (Puglia), hanno avuto un risveglio orwelliano,si sono ritrovati per le strade oltre 250 poliziotti in difesa del Gasdotto.
Gli abitanti di Melendugno (Puglia), hanno avuto un risveglio orwelliano,si sono...

TRAGEDIA ITALIA? SENZA VERGOGNA, NESSUNO SI DIMETTE
TRAGEDIA ITALIA? SENZA VERGOGNA, NESSUNO SI DIMETTE

-

A questo punto figure ingiustamente bistrattate come Donadoni e Prandelli si ergono come giganti di fronte a questa miseria.
A questo punto figure ingiustamente bistrattate come Donadoni e Prandelli si...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati