Altezza mezza bellezza? Tutte le FESSERIE sugli uomini alti

(Bologna)ore 10:22:00 del 15/02/2019 - Categoria: , Sesso

Altezza mezza bellezza? Tutte le FESSERIE sugli uomini alti

Dalla regola della L alla preferenza per le donne minute: sono veri i luoghi comuni sugli uomini alti? Ce lo dicono tre atleti della nazionale di pallavolo.

Chi è molto alto o molto basso, lo sa: i centimetri possono fare la differenza. E sugli uomini alti, in particolare, esistono molti luoghi comuni non sempre confermati dalla realtà dei fatti.

Ne abbiamo parlato con tre “alti per eccellenza”, tre atleti della nazionale di pallavolo: Filippo Lanza, Simone Giannelli ed Enrico Cester. Tutti e tre intorno ai due metri, tutti e tre del nord-est, dal 9 settembre saranno protagonisti dei mondiali che si svolgeranno in Italia e Bulgaria.

Alcune ricerche sostengono che l’altezza in un uomo dia una marcia in più in campo sentimentale. E in italiano questo fatto ha dato origine addirittura a un modo di dire. Non è molto d’accordo Giannelli: «lo dice chi vuole trovare un aspetto positivo nel fatto di essere molto alto. Dipende sempre da cosa piace alla singola donna». Cester racconta che tutti quei centimetri in alcuni momenti sono stati un po’ scomodi. «L’altezza fino alle scuole medie è stato un po’ un problema per me. Quando iniziavo a uscire con gli amici, mi sentivo un pesce fuor d’acqua. Dopo invece è diventata un elemento a mio favore».

Gli uomini alti preferiscono le donne basse (e viceversa)
Anche qui i tre atleti non confermano lo stereotipo. Per Lanza l’altezza è uno degli elementi considerati nella ricerca di una compagna anche per motivi pratici. «È importante trovare una compagna non troppo bassa, anche per non avere torcicolli» dice ridendo. E continua: «Quando ero più giovane mi attraevano le ragazze più bassine. Poi sono stato con ragazze più alte e ne ho scoperto i vantaggi. Ora trovo più piacevole la relazione con una ragazza più alta». Anche Giannelli è dello stesso avviso e confessa di avere una compagna piuttosto alta. Cester confessa di non aver mai avuto una ragazza sopra il metro e ottanta. «Tuttavia non sono molto attratto dalle ragazze bassine. Sarebbe anche difficile relazionarsi fisicamente: dovrei accovacciarmi!».

La regola della L
È un’equazione che tutti abbiamo sentito almeno una volta nella vita. Uomo basso, dotazione importante (come dicono in Veneto, tutto …), uomo alto, mezzi sessuali limitati. L’alzata di scudi, fra risate e imbarazzo, è immediata. «Questa regola è assolutamente sbagliata. Te lo posso assicurare!» protesta Lanza. «Poi, per carità, non sono mai stato in uno spogliatoio di calciatori – che sono in genere più bassi – però tra i pallavolisti non è valida». Per Giannelli si tratta addirittura della «baggianata più grande che esista al mondo!». E Cester ridacchiando commenta: «Siamo come gli altri. Ho fatto la doccia tutti i giorni con gente alta due metri ed era tutto nella norma. Poi le eccezioni esistono, sia in positivo sia in negativo!».

Giganti buoni
Esiste poi nell’immaginario comune la figura del gigante buono: gli uomini alti e grossi hanno in genere un’indole molto pacifica e buona. Questo è l’unico stereotipo su cui i tre pallavolisti concordano all’unanimità.  «Questo è un po’ vero. Mi è capitato spesso di conoscerne. Mi viene in mente Nelli che gioca noi: è alto e grosso, ma è la persona più buona al mondo» dice Giannelli. E Cester aggiunge: «Relazionandoci con molti fan giovanissimi, diventiamo ancora più buoni. Poi ovviamente dipende dal carattere del singolo».

Scoordinati
Spostandosi nell’ambito delle prestazioni fisiche ci si imbatte nella convinzione diffusa che gli uomini alti siano poco coordinati. Le opinioni sono discordanti. Mentre Lanza ha conosciuto molti ragazzi alti con problemi di coordinazione, soprattutto nelle squadre giovanili, Giannelli sottolinea che «tra di noi che facciamo sport a livello professionale è difficile trovare qualcuno molto scoordinato. Personalmente ho poi conosciuto persone sotto il metro e settanta totalmente prive di coordinazione».

Da: QUI

Pubblicato da Gerardo

Altre notizie
Parlare durante il sesso? Ecco come farlo
Parlare durante il sesso? Ecco come farlo
(Bologna)
-

PARLARE DURANTE IL SESSO - Parole bisbigliate, trattenute, spinte, troncate a metà o ansimate con qualche gemito di pausa.
PARLARE DURANTE IL SESSO - Parole bisbigliate, trattenute, spinte, troncate a...

Sesso in spiaggia: come farlo legalmente
Sesso in spiaggia: come farlo legalmente
(Bologna)
-

SESSO IN SPIAGGIA - Fare sesso in spiaggia è romantico, emozionante, adrenalinico ed eccitante ma, esattamente come fare il bagno nudi o fare sesso all’aperto, per la legge italiana si tratta di atti osceni in luogo pubblico (art. 527 del Codice Penale: o
SESSO IN SPIAGGIA - Fare sesso in spiaggia è romantico, emozionante,...

Sesso: cosa accende la passione in lei
Sesso: cosa accende la passione in lei
(Bologna)
-

SESSO, COSA ACCENDE LA PASSIONE IN LEI - I meccanismi che regolano la sessualità femminile sono da sempre oggetto di attenzione scientifica.
SESSO, COSA ACCENDE LA PASSIONE IN LEI - I meccanismi che regolano la sessualità...

Tradimenti in estate: col sole si tradisce di piu'!
Tradimenti in estate: col sole si tradisce di piu'!
(Bologna)
-

TRADIMENTI IN ESTATE - D’estate si tradisce di più – L’estate è appena entrata per la gioia di tutti: sole, caldo, ferie, giornate che si allungano ma attenzione alle corna.
TRADIMENTI IN ESTATE - D’estate si tradisce di più – L’estate è appena...

Gelosia Retroattiva maschile: sintomi e come riconoscerla
Gelosia Retroattiva maschile: sintomi e come riconoscerla
(Bologna)
-

GELOSIA RETROATTIVA MASCHILE - Molte persone tendono a soffrire di gelosia nel rapporto: ad esempio della compagna che flirta scherzosamente con un amico, del compagno o del marito che ha una collega di lavoro particolarmente attraente. 
GELOSIA RETROATTIVA MASCHILE - Molte persone tendono a soffrire di gelosia nel...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati