ALLEGRI-BONUCCI: almeno 1 dei 2 LASCIERA' LA JUVE

(Torino)ore 20:44:00 del 27/02/2017 - Categoria: , Calcio, Denunce

ALLEGRI-BONUCCI: almeno 1 dei 2 LASCIERA' LA JUVE

Allegri ha una squadra stellare come mai nessun allenatore Italiano ha avuto non solo in Italia ma in tutta Europa, neanche il Real di Ancellotti o Il Bayern attuale....e pratica un NON gioco solo contropiede e ripartenza..

Allegri ha una squadra stellare come mai nessun allenatore Italiano ha avuto non solo in Italia ma in tutta Europa, neanche il Real di Ancellotti o Il Bayern attuale....e pratica un NON gioco solo contropiede e ripartenza.. Una squadra del genere con la palla al piede dovrebbe farci innamorare del calcio come ha fatto il Barcellona negli ultimi 5 anni

C’è da dire però che i risultati sono TUTTI dalla sua parte ed è l’allenatore che comanda in campo.

Nuovo capitolo della storia tra Leonardo Bonucci e Massimiliano Allegri.Protagonisti del litigio a occhio di camera durante Juve-Palermo, i due hanno vissuto anche un post gara teso, con una frattura molto profonda, non ricomposta del tutto. Come scrive la Gazzetta dello Sport, il tecnico dopo il match vinto contro i rosaneri, ha dato l'aut-aut alla società, una sorta di "O me o lui". E' successo sabato a Vinovo: il tutto ha poi portato all'esclusione Champions del difensore bianconero.


LA FRATTURA - Dopo il botta e risposta sul campo, nello spogliatoio i due si sono affrontati a muso duro, con Bonucci che ha risposto al tecnico davanti ai compagni di squadra. Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, viene sfiorato il contatto fisico, con il resto della squadra che riesce a dividerli. A tarda sera, poi, Allegri chiama Marotta per chiedere una punizione esemplare per il centrale scuola Inter. Ma non è finita, il giorno dopo i due si rivedono a Vinovo: nuovo round, questa volta davanti a Nedved, Paratici e Marotta, con toni accesi e nessuna scusa in arrivo. Un atteggiamento eccessivo che non è piaciuto a nessuno, con la società che vorrebbe dare una multa a entrambi.Ma Allegri non ci sta: o viene appoggiato dal club oppure dà le dimissioni. "O me o lui", che è lo stesso pensiero di Bonucci una volta venuto a conoscenza dell'esclusione dalla gara col Porto. 

Pubblicato da Sasha

Altre notizie
Quanti interessi dovrai dare alla BANCA se chiedi un PRESTITO?
Quanti interessi dovrai dare alla BANCA se chiedi un PRESTITO?
(Torino)
-

Avete mai realizzato che quando andiamo in banca, anche per la più semplice delle operazioni, siamo “costretti a firmare” una serie pressoché infinita di documenti pieni di clausole scritte con caratteri in miniatura?
Avete mai realizzato che quando andiamo in banca, anche per la più semplice...

Il lato OSCURO di MONDO CONVENIENZA
Il lato OSCURO di MONDO CONVENIENZA
(Torino)
-

Straordinari obbligatori, perdita dei benefici di anzianità di servizio, mai un riposo nei giorni festivi e stipendi ridotti. Le testimonianze dei lavoratori dell'azienda di arredament
I primi che hanno fatto concessioni alla grande distribuzione sono stati proprio...

MBST: la tecnologia boicottata da 15 anni che evita OPERAZIONI E FARMACI. VIDEO
MBST: la tecnologia boicottata da 15 anni che evita OPERAZIONI E FARMACI. VIDEO
(Torino)
-

L’ MBST un metodo non invasivo. Una tecnologia inventata dai tedeschi ed è esistente da ben 15 anni! Ma allora, PERCHE’ NESSUNO NE HA MAI SENTITO PARLARE!?!? Semplice! Scomoda gli interessi di troppe persone….
Quando un’ innovazione può portare beneficio alle persone ma scomoda il sistema...

USA: gli imprenditori chiedono di lavorare GRATIS
USA: gli imprenditori chiedono di lavorare GRATIS
(Torino)
-

La crisi economica iniziata nel 2008 e pilotata dai poteri forti, sta ottenendo i frutti sperati, ovvero trasformare la schiavitù del lavoro in servilismo volontario, che è alla lunga ben peggiore e sopratutto umiliante.
La crisi economica iniziata nel 2008 e pilotata dai poteri forti, sta ottenendo...


(Torino)
-


Matteo Rovatti, per  ilprimatonazionale.it scrive:"Il potere della neolingua è...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati