ALLARME Insalate miste contaminate

(Bari)ore 20:36:00 del 10/06/2018 - Categoria: , Cronaca, Salute

ALLARME Insalate miste contaminate

Annunciato il ritiro delle insalate miste in Europa, mentre non ci sono comunicazioni ancora per quanto riguarda l’Italia

La segnalazione ufficiale è stata diffusa dal RASFF (Rapid Alert System for Food and Feed), nella giornata di ieri, 5 giugno.

L’agenzia europea preposta al controllo e alla comunicazione dei rischi alimentari ha lanciato l’allerta con la nota 2018.1545, classificando come serio il rischio per la salute dei consumatori.

L’allarme alimentare riguarda insalate miste biologiche prodotte in Italia contenenti batavia rossa-verde e foglie di spinaci contaminate con salmonella enterica ser. Typhimurium, molto pericolose per la salute.

“L’agente patogeno che ha scatenato l’allerta alimentare è un batterio gram-negativo appartenente alla specie salmonella enterica, sottotipo classificato come Typhimurium.

I rischi associati al batterio sono innanzitutto di tipo gastroenterico e possono sfociare in complicazioni acute tipiche della salmonellosi (vomito, diarrea, disidratazione e allucinazioni).”

I prodotti, che dovranno essere immediatamente ritirati dal mercato, sono stati distribuiti solo in Germania e probabilmente in Italia, in quanto paese d’origine del prodotto contaminato.

Come ha evidenziato Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”: “Il campionamento che ha portato alla segnalazione è dell’ 8 maggio 2018.

Il tempo trascorso dal rilevamento della salmonella nelle verdure alla segnalazione del RASFF, dovuto probabilmente alla ricerca della ditta distributrice, è stato tale da permettere un’ampia diffusione del prodotto contaminato in Germania e potenzialmente anche in Italia. Con tempi più contenuti sarebbe stata possibile una migliore azione preventiva.”

Ancora non abbiamo nessuna notizia che confermi o smentisca la presenza in Italia del prodotto.

Restiamo in attesa di una comunicazione del Ministero della Salute sul sito web, nella sezione “Avvisi di sicurezza” per conoscere i lotti, il produttore e il nome del prodotto interessato.

Da: QUI

La segnalazione ufficiale è stata diffusa dal RASFF (Rapid Alert System for Food and Feed), nella giornata di ieri, 5 giugno.

L’agenzia europea preposta al controllo e alla comunicazione dei rischi alimentari ha lanciato l’allerta con la nota 2018.1545, classificando come serio il rischio per la salute dei consumatori.

L’allarme alimentare riguarda insalate miste biologiche prodotte in Italia contenenti batavia rossa-verde e foglie di spinaci contaminate con salmonella enterica ser. Typhimurium, molto pericolose per la salute.

“L’agente patogeno che ha scatenato l’allerta alimentare è un batterio gram-negativo appartenente alla specie salmonella enterica, sottotipo classificato come Typhimurium.

I rischi associati al batterio sono innanzitutto di tipo gastroenterico e possono sfociare in complicazioni acute tipiche della salmonellosi (vomito, diarrea, disidratazione e allucinazioni).” (The social Post, 6 Giugno 2018)

Ti potrebbe interessare anche Bacche di goji provenienti dalla Cina ritirate dal mercato, rischio chimico

I prodotti, che dovranno essere immediatamente ritirati dal mercato, sono stati distribuiti solo in Germania e probabilmente in Italia, in quanto paese d’origine del prodotto contaminato.

Come ha evidenziato Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”: “Il campionamento che ha portato alla segnalazione è dell’ 8 maggio 2018.

Il tempo trascorso dal rilevamento della salmonella nelle verdure alla segnalazione del RASFF, dovuto probabilmente alla ricerca della ditta distributrice, è stato tale da permettere un’ampia diffusione del prodotto contaminato in Germania e potenzialmente anche in Italia. Con tempi più contenuti sarebbe stata possibile una migliore azione preventiva.”

Ancora non abbiamo nessuna notizia che confermi o smentisca la presenza in Italia del prodotto.

Restiamo in attesa di una comunicazione del Ministero della Salute sul sito web, nella sezione “Avvisi di sicurezza” per conoscere i lotti, il produttore e il nome del prodotto interessato.

Pubblicato da Luca

Altre notizie
Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
Influenza Settembre 2019: sintomi e cura
(Bari)
-

INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla comparsa di sintomi influenzali o parainfluenzali sono fondamentalmente due: oltre al fattore ambientale (con gli sbalzi di temperatura, sia quelli naturali che quelli “artif
INFLUENZA SETTEMBRE 2019 - Nei periodi estivi i fattori che possono portare alla...

Terremoto Centro Italia: 94 progetti, solo 8 realizzati
Terremoto Centro Italia: 94 progetti, solo 8 realizzati
(Bari)
-

TERREMOTO CENTRO ITALIA, BLOCCATI GLI SMS SOLIDALI - Una telefonata salva la vita, un sms doveva aiutare la speranza di ricostruire una casa, una chiesa, una vita.
TERREMOTO CENTRO ITALIA, BLOCCATI GLI SMS SOLIDALI - Una telefonata salva la...


(Bari)
-


LA DENUNCIA SHOCK DI UN ONCOLOGO DI FAMA MONDIALE - "Il timore mio - me ne...

Percepisce reddito di cittadinanza, in cambio pulisce gratis la citta'
Percepisce reddito di cittadinanza, in cambio pulisce gratis la citta'
(Bari)
-

REDDITO DI CITTADINANZA? PULISCE GRATIS LA CITTA' - Un giovane di Castelvetrano, in provincia di Trapani, sta dimostrando che mai accusa fu più immotivata.
REDDITO DI CITTADINANZA? PULISCE GRATIS LA CITTA' - Spesso sentiamo sui...

CACCIA RIAPERTA: fino a 139 animali uccisi al secondo, 460 milioni in 5 mesi
CACCIA RIAPERTA: fino a 139 animali uccisi al secondo, 460 milioni in 5 mesi
(Bari)
-

CACCIA RIAPERTA IN ITALIA - Le specie cacciabili in Italia sono 48 e ogni cacciatore ha la possibilità di cacciare un numero massimo di animali per ogni giornata venatoria (carniere giornaliero) e un numero massimo per stagione (carniere stagionale).
CACCIA RIAPERTA IN ITALIA - Le specie cacciabili in Italia sono 48 e ogni...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati