Allarme Cozze contaminate in arrivo dalla Spagna

(Roma)ore 16:39:00 del 23/03/2018 - Categoria: , Cronaca, Denunce

Allarme Cozze contaminate in arrivo dalla Spagna

Queste cozze vive contaminate sarebbero, in realtà, state già immesse sull’intero mercato nazionale, da Nord a Sud.

Attenzione alle cozze vive in arrivo dalla Spagna. E' questo l'allarme lanciato in tutta Italia in una nota, pubblicata sul proprio sito internet, dal Rasff, il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare: in questa specie di frutti di mare, infatti, è probabile la presenza di Escherichia Coli, un batterio molto pericoloso, che si trova in acque inquinate da feci e che nei casi più gravi può essere una vera e propria bomba per l'apparato digerente, con nausea, crampi addominali, diarrea e vomito.

Queste cozze vive contaminate sarebbero, in realtà, state già immesse sull’intero mercato nazionale, da Nord a Sud.

L'allerta è datata 16 marzo 2018 (rif. 731.2018), ma purtroppo non si conoscono i lotti con cozze vive contaminate anche perché riguardano non solo la Grande distribuzione ma anche punti vendita più piccoli, come pescherie e mercati.

Il ritiro delle cozze vive contaminate da Escherichia Coli è stato già avviato in tutta la Penisola, una misura cautelare a tutela della salute dei consumatori. Inoltre, il Rasff invita tutti a prestare la massima attenzione e a non consumare le cozze vive senza prima sottoporle al controllo dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl locale. Il consumo dei molluschi bivalvi è considerato uno dei principali responsabili di trasmissione all'uomo di diverse malattie d'origine batterica e virale nonché intossicazioni da enterobatteri, ricordano gli esperti, per cui sempre meglio mangiare questo tipo di prodotti cotti e mai crudi.

Da: QUi

Pubblicato da Carmine

Altre notizie
Alternanza scuola lavoro? In Sardegna si fa dentro il poligono militare di Quirra
Alternanza scuola lavoro? In Sardegna si fa dentro il poligono militare di Quirra
(Roma)
-

Gli studenti dovevano frequentare la base militare finita al centro delle polemiche e delle indagini per i possibili danni legati alle radiazioni sprigionate dalle munizione esplose. Ma dopo la bufera il preside ci ripensa. Almeno per il momento
Un gruppo di studenti dentro una base militare per un progetto di alternanza...

Disoccupazione giovanile: 1 italiano su 3 senza lavoro. Dov'e' la DIGNITA' PER LORO?
Disoccupazione giovanile: 1 italiano su 3 senza lavoro. Dov'e' la DIGNITA' PER LORO?
(Roma)
-

Tra le tante abolizioni proclamate in maniera trionfale dal governo del cambiamento c’è sicuramente quella della precarietà
Tra le tante abolizioni proclamate in maniera trionfale dal governo del...

Gli insetti potrebbero scomparire in 100 anni…! Vi rendete conto di cosa stiamo combinando a questo nostro pianeta?
Gli insetti potrebbero scomparire in 100 anni…! Vi rendete conto di cosa stiamo combinando a questo nostro pianeta?
(Roma)
-

Natura: Gli insetti potrebbero scomparire completamente in 100 anni – La colpa? Pesticidi, urbanizzazione e cambiamenti climatici. Gli scienziati mettono in guardia: rischiamo un “catastrofico collasso degli ecosistemi naturali”.
Oggi più del 40% delle specie di insetti è in declino e un terzo è classificato...

I governi cambiano, la sostanza e' la stessa: SANITA' PUBBLICA DISTRUTTA, finanziamenti a quella PRIVATA
I governi cambiano, la sostanza e' la stessa: SANITA' PUBBLICA DISTRUTTA, finanziamenti a quella PRIVATA
(Roma)
-

Nel nostro paese, sono ormai milioni i cittadini che non possono più curarsi, dato che non hanno i soldi per farlo.
Nel nostro paese, sono ormai milioni i cittadini che non possono più curarsi,...

Legittima difesa? Solo un inchino agli amici della potente lobby delle armi…
Legittima difesa? Solo un inchino agli amici della potente lobby delle armi…
(Roma)
-

Un doveroso tributo, in stile americano, ad una delle lobby più potenti e ricca … E, come al solito, il tutto sulla pelle della gente…!
Sembra proprio un bel regalo alle lobby delle armi che tanti bei soldini portano...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati