6 alimenti danneggiano la Tiroide e ti fanno Ingrassare: ECCO QUALI

(Cagliari)ore 21:49:00 del 23/04/2018 - Categoria: , Guide, Salute

6 alimenti danneggiano la Tiroide e ti fanno Ingrassare: ECCO QUALI

SONO 6 GLI ALIMENTI CHE DANNEGGIANO LA TIROIDE E VI IMPEDISCONO DI DIMAGRIRE. ECCO QUALI…

SONO 6 GLI ALIMENTI CHE DANNEGGIANO LA TIROIDE E VI IMPEDISCONO DI DIMAGRIRE. ECCO QUALI…

Problemi alla tiroide sono una delle condizioni di salute più comuni. Le donne sono a rischio maggiore rispetto agli uomini, in particolare dopo il parto o durante la menopausa.

Avere una problematica della tiroide può rendere molto più difficile perdere peso, ma può influenzare la vita in altri modi, probabilmente stanchezza e stitichezza. Ci si può anche sentire depressi, avere ritenzione di liquidi e pelle secca. Un problema alla tiroide può ridurre notevolmente la qualità della vita.

Se siete preoccupati per la salute della tiroide, è necessario sapere quali alimenti possono influenzare negativamente la sua funzione. Per la funzione sana della tiroide e di conseguenza un metabolismo efficiente, cercare di mantenere questi alimenti fuori dalla vostra dieta.

Glutine La maggior parte dei problemi di tiroide sono causati da malattie autoimmuni. Ciò significa che il sistema immunitario produce anticorpi che causano malfunzionamento della ghiandola tiroidea. Il glutine è un forte attivatore di malattia autoimmune in persone geneticamente suscettibili. Il glutine provoca una grande quantità di infiammazione nel corpo, e in alcune persone può causare problematiche autoimmuni. La rimozione del glutine dalla dieta dovrebbe contribuire a migliorare la salute della tiroide e può anche contribuire a ridurre il rischio di sviluppare un’altra malattia autoimmune.

Latticini Prodotti lattiero-caseari possono creare infiammazione nel corpo. Molte persone trovano che i prodotti lattiero-caseari siano difficili da digerire e sono una causa comune di sindrome del colon irritabile, gonfiore e reflusso. La caseina, proteina dei latticini, in molte persone peggiora la malattia autoimmune tanto quanto il glutine.

Zucchero Sappiamo già che lo zucchero è dannoso; ora si sa che è dannoso anche per la tiroide. Questo a causa degli effetti distruttivi dello zucchero sul sistema immunitario. Lo zucchero aumenta l’infiammazione nel corpo e peggiora tutte le malattie autoimmuni.

Grandi quantità di verdure crucifere crude Verdure crucifere sono cavoli, broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles e altri. Si possono mangiare queste verdure, ma il consumo è da limitare e non mangiare crudi. Questi vegetali contengono sostanze chiamate goitrogeni, composti che possono inibire l’assorbimento di iodio dalla tiroide. Lo iodio è un componente critico nella produzione di ormoni tiroidei. Se non si dispone di iodio sufficiente nella vostra dieta, non si sarà in grado di produrre abbastanza ormoni tiroidei. Lo iodio si trova principalmente in alghe e frutti di mare pescati (non pesce di allevamento).

Oli di semi industriali Olio vegetale come olio di mais, di girasole, di cartamo, soia, cotone, colza, vinacciolo e olio di riso sono tutti molto ricchi di grassi polinsaturi. Il processo di estrazione (usando il calore e solventi chimici) fa sì che i grassi polinsaturi escano danneggiati e ossidati. Cucinare con questi oli, che sono stati danneggiati nel processo di estrazione crea una grande quantità di infiammazione nel corpo. I grassi sani da includere nella dieta includono l’olio extravergine d’oliva, olio di noce di macadamia, olio di avocado, frutta a guscio e semi, olio di pesce, avocado, olio di cocco e ghee.

Soia Ci sono molte buone ragioni per evitare la soia nella vostra dieta. La maggior parte della soia nel mondo ora arriva da semi geneticamente modificati (OGM). La soia è molto difficile da digerire, quindi, anche supponendo che i fagioli di soia contengono una discreta quantità di proteine sulla carta, si assorbe molto poco di quella proteina a causa degli inibitori dell’enzima di semi di soia. Le lectine della soia causano irritazioni alla mucosa intestinale e peggiorano la sindrome di permeabilità intestinale nelle persone con malattie autoimmuni. La soia è anche una fonte di goitrogeni che inibiscono l’assorbimento di iodio.

Da: QUI

Pubblicato da Sasha

Altre notizie
Come riconoscere i mille volti dell'ipocrisia
Come riconoscere i mille volti dell'ipocrisia
(Cagliari)
-

Per introdurre il concetto di falsità mi sono spirata a una bellissima citazione di Luigi Pirandeloo “Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”
Per introdurre il concetto di falsità mi sono spirata a una bellissima citazione...

Integratori di vitamine e minerali? TOTALMENTE INUTILI
Integratori di vitamine e minerali? TOTALMENTE INUTILI
(Cagliari)
-

Gli integratori di minerali e vitamine più famosi sono inutili: la conferma degli scienziati
Scienziati canadesi dell’Università di Toronto hanno dimostrato che gli...

Esposizione alla muffa? Ecco 7 sintomi che non conosci
Esposizione alla muffa? Ecco 7 sintomi che non conosci
(Cagliari)
-

Le chiazze di muffa sono abbastanza sgradevoli da guardare. Detto ciò, la muffa non sempre è visibile e può anche crescere in luoghi dove non si vede, come, ad esempio, sotto le assi del pavimento
La muffa si può trovare ovunque. Si tratta di un fungo che cresce sia...

SUPER BATTERI: entro il 2050 faranno un morto ogni 3 secondi
SUPER BATTERI: entro il 2050 faranno un morto ogni 3 secondi
(Cagliari)
-

Super batteri resistenti ai farmaci, un morto ogni 3 secondi nel 2050
Entro il 2050, i superbatteri resistenti ai farmaci potrebbero fare un morto...

La dieta di CRISTIANO RONALDO
La dieta di CRISTIANO RONALDO
(Cagliari)
-

Gli atleti di oggi rispetto a quelli di venti, trenta o quarant’anni fa sono molto più longevi perché hanno a disposizione dei preparatori sempre più bravi, perché la scienza medica è migliorata e gli infortuni costano meno caro a chi li subisce e perché
Gli atleti di oggi rispetto a quelli di venti, trenta o quarant’anni fa sono...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati