300 euro in piu' sulla pensione: come mai nessuno lo dice???

(Milano)ore 08:15:00 del 15/04/2018 - Categoria: , Bufale, Economia, Guide

300 euro in piu' sulla pensione: come mai nessuno lo dice???

Finalmente una buona notizia per il nostro paese, anche se a quanto pare nessuno sta diffondendo la notizia.

Finalmente una buona notizia per il nostro paese, anche se a quanto pare nessuno sta diffondendo la notizia. I pensionati possono tirare un respiro di sollievo. È previsto per loro un contributo in più di circa 300 euro mensili.
Solo per un pensionato su due però. Intanto, se ci fate caso, nessuno ne parla di questa notizia. Il motivo?

Qualche interesse politico latente, probabilmente. I pensionati che ricevano un assegno inferiore ai 750 euro ci sono I cosiddetti “diritti inespressi”: agevolazioni finanziarie che per essere ricevute devono essere richieste esplicitamente dai pensionati richiedenti.


Ma perché nemmeno I diretti interessanti, ovvero I pensionati, sanno niente di tutto questo? Il fatto è che l’inps e il governo tengono ben nascosta tutta questa faccenda. Il contributo massimo è di 300 euro. Forse si teme che troppi anziani facciano domande? Sono pochi I pensionati che infatti, sanno di questo bonus e lo hanno già ricevuto, integrando la propria pensione con assegni mensili fissi dai 100 ai 300 euro. Insomma, cifre del genere possono fare davvero la differenza per un pensionato che percepisce solo 500 o 600 euro al mese.

È importante che notizie come queste circolino, per permettere a tutti di fare domanda e ricevere il bonus che, seppure minimo, potrebbe rivelarsi vitale per chi non versa in ottime condizioni finanziarie.
Vengono chiamati “diritti inespressi” perché, anche essendo dei diritti, per essere riconosciuti devono essere richiesti. In caso contrario l’assegno previdenziale rimane quello di sempre.
Quindi è possibile fare una richiesta all’inps e chiedere anche gli arretrati fino a 5 anni. Il quotidiano “la verità” diretto da maurizio belpietro ha puntato I riflettori sulle pensioni, portando alla luce tutto ciò. Tutte le informazioni sui “diritti inespressi” potete trovarle sul sito www.Inps.It, per avviare la richiesta bisogna collegarsi alla pagina personale “cedolino pensione e servizi collegati”, ma se non riuscite a farlo in autonomia potrete naturalmente far riferimento ad un caf.

Pubblicato da Sasha

Altre notizie
6 alimenti danneggiano la Tiroide e ti fanno Ingrassare: ECCO QUALI
6 alimenti danneggiano la Tiroide e ti fanno Ingrassare: ECCO QUALI
(Milano)
-

SONO 6 GLI ALIMENTI CHE DANNEGGIANO LA TIROIDE E VI IMPEDISCONO DI DIMAGRIRE. ECCO QUALI…
SONO 6 GLI ALIMENTI CHE DANNEGGIANO LA TIROIDE E VI IMPEDISCONO DI DIMAGRIRE....

FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
(Milano)
-

Per il Fondo Monetario Internazionale, l’Italia dovrebbe prioritariamente porre in essere azioni per risanare i conti pubblici
Per il Fondo Monetario Internazionale, la priorità per l'Italia deve essere il...

Reddito di base: dovrebbero pagarci per il solo fatto di esistere!
Reddito di base: dovrebbero pagarci per il solo fatto di esistere!
(Milano)
-

Dovrebbero pagarci per il solo fatto di esistere: ogni giorno, infatti, produciamo un’immensa mole di “lavoro”, non riconosciuto né contrattualizzato.
Dovrebbero pagarci per il solo fatto di esistere: ogni giorno, infatti,...

Tasse su sigarette elettroniche da CAPOGIRO: ecco cosa non ti dicono
Tasse su sigarette elettroniche da CAPOGIRO: ecco cosa non ti dicono
(Milano)
-

Proprio non trovate che c’è qualcosa che non va? Lo stesso Stato che rende obbligatori 10 vaccini “per il bene della gente” stronca le sigarette elettroniche (che riducono del 95% i danni rispetto a una normale sigaretta) con imposte da capogiro…
Proprio non trovate che c’è qualcosa che non va? Lo stesso Stato che rende...

Casalinghe in pensione a 57 anni? Ecco come fare
Casalinghe in pensione a 57 anni? Ecco come fare
(Milano)
-

La pensione per casalinghe si ottiene dai 57 anni di età e per sbloccarla bastano solo 5 anni di contributi.
CON SOLI 5 ANNI DI CONTRIBUTI LE CASALINGHE ITALIANE POTRANNO ANDARE IN PENSIONE...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati