(Bari)ore 10:02:00 del 11/04/2018 - Categoria: , Curiosità, Sociale

Gli italiani sono conosciuti all'estero per essere dei grandi consumatori di pasta, e qualcuno si permette burlescamente di etichettarci, credendo nel loro piccolo di insultarci, gli americani ad esempio, usano lo sfotò "Italian macaroni", ma, malgrado questi epiteti siamo fieri della nostra tradizione culinaria e continuiamo a gustarci le moltitudini di paste condite in mille maniere a seconda della tradizione  e degli usi locali dei prodotti delle varie regioni, ricche di creatività e produzioni pastaria variegate.

In Sardinya,  ad esempio ,  abbiamo dei grani di alta qualità tra cui il famoso grano duro "Senatore Cappelli" (sebbene un accordo con una azienda emiliana ce l'abbia di fatto espropriato il titolo)  e molti altri  grani diffusi in tutta la penisola, dei grani che sappiamo essere veramente salutari e che possono rispecchiare ampiamente le analisi sottoesposte nelle ricerche espletate dalla Università omonima canadese  a cui ci riferiamo di seguito. Bisogna sapere che i nostri grani  non sono contaminati da diserbanti come il glifosato , ampiamente usato in Canada, USA e molti altri stati e nazioni del mondo.

La qualità del nostro cibo quotidiano è avvalorato e ribadito dallo studio dei ricercatori canadesi di cui riportiamo alcune parti significative:

Lo suggerisce un’indagine pubblicata sulla rivista BMJ Open dai ricercatori dell’Università di Toronto (Canada) diretti da John Sievenpiper, che afferma: “Lo studio dimostra che la pasta non contribuisce all'aumento di peso o all'incremento del grasso corporeo. In realtà l'analisi ha rilevato una leggera perdita di peso. Pertanto, contrariamente a quanto si pensa, la pasta potrebbe essere parte di una dieta sana come quella a basso indice glicemico”. sole 24h salute

  "Questa proprietà" - spiegano i ricercatori dell'ospedale canadese - "provoca minori aumenti dei livelli di zucchero nel sangue rispetto a quelli causati dal consumo di cibi con un alto indice glicemico". La ricerca si è basata sulla revisione e analisi di 30 studi controllati e randomizzati su circa 2.500 persone che hanno mangiato pasta invece di altri carboidrati come parte di una dieta sana a basso indice glicemico.

 La ricerca si è basata sulla revisione e analisi di 30 studi controllati e randomizzati su circa 2.500 persone che hanno mangiato pasta invece di altri carboidrati come parte di una dieta sana a basso indice glicemico. "Lo studio ha rilevato che la pasta non ha contribuito all'aumento di peso o del grasso corporeo - spiega John Sievenpiper, autore principale della ricerca. " In realtà l'analisi ha mostrato una leggera perdita di peso, quindi, contrariamente alle preoccupazioni, forse la pasta può essere parte di una dieta sana come quella a basso indice glicemico".   corrierequotidiano.it/salute

In conclusione possiamo dire di essere fieri della nostra cucina , ci auguriamo che i governi che si succederanno preservino la qualità della nostre paste rifiutando i trattati come il CETA o il TTIP  che favoriscono le imposizioni  dispotiche delle multinazionali  che producono grani contaminati con agenti chimici cancerogeni come il ROUNDUP della Monsanto,  molto nocivi per la salute,  perciò vi incoraggiamo, quando andate al supermercato o al negozio alimentare sotto casa di leggere le etichette sulle scatole della pasta , e guardare attentamente che il  prodotto  il grano , sia veramente prodotto in Italia e se fosse che trovate scritto prodotto in UE oppure extraUE , diffidate non è un prodotto di qualità italiano diffidate e non compratelo, la celiachia è il corrispettivo non salutare che molte persone subiscono a motivo del cibarsi di colture trattate con diserbanti come il glifosato , e ci sono fenomeni molto più gravi che portano persino alla morte con il cancro.

Dunque vi auguriamo buon appetito, ma per vivere sani, usate la  pasta domestica che non contenga sementi esteri, che oltre a soddisfare il nostro palato ci fa pure dimagrire.

Da: QUI

Pubblicato da Gregorio

Altre notizie
Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
(Bari)
-

Il carcere duro previsto per isolare i capi dagli affiliati a piede libero viene sempre più spesso dribblato grazie a una serie di accorgimenti. E così si tradisce l'insegnamento di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
Non appena il mafioso Alessandro Piscopo arriva alle porte della sua Vittoria,...

Come riconoscere i mille volti dell'ipocrisia
Come riconoscere i mille volti dell'ipocrisia
(Bari)
-

Per introdurre il concetto di falsità mi sono spirata a una bellissima citazione di Luigi Pirandeloo “Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”
Per introdurre il concetto di falsità mi sono spirata a una bellissima citazione...

Integratori di vitamine e minerali? TOTALMENTE INUTILI
Integratori di vitamine e minerali? TOTALMENTE INUTILI
(Bari)
-

Gli integratori di minerali e vitamine più famosi sono inutili: la conferma degli scienziati
Scienziati canadesi dell’Università di Toronto hanno dimostrato che gli...

Quanto PIL viene prodotto in Italia dagli immigrati?
Quanto PIL viene prodotto in Italia dagli immigrati?
(Bari)
-

Per il ministero dell’Economia nel 2018 la gestione dei migranti ci costerà 4,6 miliardi, l’Europa ne mette 80 milioni, ma ci “permette” di non contabilizzare le cifre nel deficit.
Per il ministero dell’Economia nel 2018 la gestione dei migranti ci costerà 4,6...

Respingere i barconi? La risposta UMANA alla crisi dei migranti
Respingere i barconi? La risposta UMANA alla crisi dei migranti
(Bari)
-

Le fotografie di bambini in gabbia nei centri di migrazione statunitensi, evidentemente separati dai genitori con cui erano entrati illegalmente nel paese, non danno una buona immagine dell’amministrazione Trump
Le fotografie di bambini in gabbia nei centri di migrazione statunitensi,...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati