(Napoli)ore 20:16:00 del 31/01/2018 - Categoria: , Denunce, Politica

"Il governo del presidente è soltanto una fantasticheria". "I candidati premier? Una totale mistificazione". Intervistato dal Corriere della Sera, Giorgio Napolitano, legge le carte e prevede cosa succederà dal 5 marzo. E la sensazione è quella di un inquietante déjà-vu, con il Quirinale a dirigere il gioco come nel 2013, nel 2014 e, ancor prima e in maniera più che sospetta, nel 2011. 

Per il presidente emerito la certezza da cui partire è che "questa legge elettorale cambierà ancora". "Gli scenari che leggo sul dopo voto sono spesso pure fantasticherie, formule senza fondamento costituzionale. Ho - aggiunge - esperienza in materia, visto che mi è stato attribuito il merito o il demerito di aver fatto nascere un qualche governo del presidente, magari tecnico; e posso dire - e qui la versione di Napolitano sfiora la fantascienza - che una simile fattispecie non esiste. Il presidente non può
inventarsi un governo perché dominus è il Parlamento; tutti i governi sono espressione della nostra democrazia parlamentare".


Se non si riesce a formare un governo, è possibile tornare subito alle urne? "È un'ipotesi estrema che non ha senso ora
prospettare. Tanto meno per esercitare una pressione indebita sul capo dello Stato", sottolinea Napolitano, secondo cui non ha senso nemmeno parlare di candidati premier: "Peggio, è una totale mistificazione". Quanto alla legge elettorale, "penso che anche chi ha votato questa legge, con le gravi forzature che ricordiamo, sapesse che si trattava di una soluzione che non avrebbe retto a lungo - dice - . Ritengo che sia perciò nell'ordine delle previsioni oggettive tornarci su nella prossima legislatura". 
La campagna elettorale, infine, per Napolitano è caratterizzata da "una enorme cortina fumogena. I programmi che i partiti hanno delineato sono in larga misura indeterminati e inattendibili, e comunque non sono veri e propri programmi elettorali che per definizione dovrebbero avere un respiro di medio termine, cioè l'arco di una legislatura" e "non vedo nessuna presa di distanza da questa corsa demagogica che coinvolge un po' tutti". Secondo Napolitano, l'unico programma plausibile e in linea con i trattati europei è quello di Emma Bonino e +Europa. Alla fine si torna sempre qui: in Italia comandano Re Giorgio e Bruxelles.

Da: QUI

Pubblicato da Luca

Altre notizie
Neolaureati e manager italiani tra i meno pagati in Europa
Neolaureati e manager italiani tra i meno pagati in Europa
(Napoli)
-

I dati del Global 50 Remuneration Planning Report sugli stipendi degli italiani per quanto riguarda manager e neolaureati.
In Italia sia i neo laureati che i manager di fascia media sono i meno pagati....

Aumento carburanti dalla Legge di Bilancio: ecco le accise
Aumento carburanti dalla Legge di Bilancio: ecco le accise
(Napoli)
-

L’accisa è l’imposta erariale indiretta che il consumatore paga sui carburanti ed altri prodotti di consumo.
L’accisa è una tassa, imposta sulla produzione e la vendita di alcuni tipi di...

Sacerdote shock: 'ecco come la religione e' usata per CONTROLLARE LE PERSONE'. VIDEO
Sacerdote shock: 'ecco come la religione e' usata per CONTROLLARE LE PERSONE'. VIDEO
(Napoli)
-

“Il problema non è la fede, ma la religione come organizzazione, che viene usata come mezzo di controllo, per mettere le persone le une contro le altre”
La religione è un argomento controverso, e vorrei premettere in questo articolo...

Nuova Via della Seta: cosa cambia
Nuova Via della Seta: cosa cambia
(Napoli)
-

NUOVA VIA DELLA SETA NEWS - L’Italia non può e non deve perdere la straordinaria opportunità della nuova Via della Seta.
NUOVA VIA DELLA SETA NEWS - L’Italia non può e non deve perdere la straordinaria...

Alternanza scuola lavoro? In Sardegna si fa dentro il poligono militare di Quirra
Alternanza scuola lavoro? In Sardegna si fa dentro il poligono militare di Quirra
(Napoli)
-

Gli studenti dovevano frequentare la base militare finita al centro delle polemiche e delle indagini per i possibili danni legati alle radiazioni sprigionate dalle munizione esplose. Ma dopo la bufera il preside ci ripensa. Almeno per il momento
Un gruppo di studenti dentro una base militare per un progetto di alternanza...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati