(Torino)ore 08:15:00 del 17/09/2017 - Categoria: , Calcio, Denunce

INCHIESTA JUVE-NDRANGHETA - Due anni e mezzo di inibizione da infliggere al presidente della Juventus, Andrea Agnelli, per i suoi rapporti non consentiti dal regolamento con gli ultrà bianconeri: è questa la pena che il capo della procura Figc, Giuseppe Pecoraro, ha richiesto al tribunale federale nazionale nel processo a porte chiuse nato dall'inchiesta penale "Alto Piemonte".

INCHIESTA JUVE-NDRANGHETA - DEFERITA ANCHE LA SOCIETÀ — Il processo ha preso il via oggi, innanzi al Tribunale federale nazionale presieduto da Cesare Mastrocola (componenti Paolo Clarizia, Pierpaolo Grasso, Valentina Ramella e Sergio Quirino Valente), nei confronti del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, deferito dalla Procura federale per la presunta violazione degli articoli 1 bis (lealtà sportiva) e 12 (rapporti con i tifosi) del Codice di giustizia sportiva. Con lui, deferiti anche la società bianconera per responsabilità diretta, Francesco Calvo, all'epoca direttore commerciale del club torinese, Alessandro Nicola D'Angelo, security manager, e Stefano Merulla, responsabile del ticket office. Si tratta della seconda parte di dibattimento dopo il rinvio dello scorso 26 maggio.

INCHIESTA JUVE-NDRANGHETA - Ci sono testimonianze e soprattutto intercettazioni ambientali e telefoniche che inchiodano gli imputati. Nessun dubbio, dunque, per il prefetto Pecoraro sulla colpevolezza degli imputati.

Agnelli sapeva perfettamente che i dirigenti della sua Juventus avevano stretto un patto scellerato con i capi ultras delle curve juventina.

In cambio della pax ultras, la Juventus vendeva  biglietti e abbonamenti ai diversi gruppi ultras. Almeno 1.500 biglietti a partita.
Secondo l’accusa nei campionati dal 2011 al 2016 i cinque gruppi ultras si sono spartiti almeno un milione di euro di profitti a testa.

Per la Juventus chieste due gare a porte chiuse, una ulteriore gara con la chiusura della Curva Sud, ammenda di 300mila euro.

Pubblicato da Luca

Altre notizie
Il Quirinale guida il governo verso la resa all'Ue
Il Quirinale guida il governo verso la resa all'Ue
(Torino)
-

Il rischio di recessione dipende da una contrazione della domanda globale che ha colpito l’export e da una crisi di fiducia sull’Italia che ha ridotto gli investimenti esterni e interni quando il governo ha esplicitato una linea de-sviluppista e assistenz
Il rischio di recessione dipende da una contrazione della domanda globale che ha...

Il SISTEMA Ferrero: truffa, fatture false e autoriciclaggio
Il SISTEMA Ferrero: truffa, fatture false e autoriciclaggio
(Torino)
-

L'Espresso nel 2017 aveva svelato la galassia di interessi dell'imprenditore romano. A cui oggi la Guardia di Finanza ha sequestrato i beni per 2,6 milioni di euro
I pm di Roma hanno indagato il patron della Sampdoria e altre cinque persone. La...

Onu: entro il 2030 ognuno di noi dovra' avere una IDENTITA' BIOMETRICA
Onu: entro il 2030 ognuno di noi dovra' avere una IDENTITA' BIOMETRICA
(Torino)
-

Grazie all’abile uso di trattati e accordi internazionali, il dominio su questo pianeta sta diventando sempre più globalizzato e centralizzato, eppure la maggior parte della gente non sembra preoccuparsene soprattutto per via della grande disinformazione
Grazie all’abile uso di trattati e accordi internazionali, il dominio su questo...

Nigeria: piu' di 600 cristiani MASSACRATI in solo 8 mesi. E NESSUNO FA NULLA
Nigeria: piu' di 600 cristiani MASSACRATI in solo 8 mesi. E NESSUNO FA NULLA
(Torino)
-

Da marzo a ottobre sono state distrutte 30 chiese, rase al suolo 4.436 case, mentre 38 mila cristiani vivono in 10 campi per sfollati. Vescovo anglicano di Jos: «Viviamo nel terrore. I musulmani ci uccidono»
Almeno 646 cristiani sono stati massacrati solo tra marzo e ottobre nel 2018, e...

Che fine ha fatto l'Isis?
Che fine ha fatto l'Isis?
(Torino)
-

L’attenzione dei media, italiani e non, sull’Isis è scemata notevolmente. Qual è oggi lo scenario nella vasta zona che ha visto in questi anni il dominio del Califfato?
Per anni ha occupato le prime pagine di tutti i quotidiani nazionali ed...



Informarsi | Richiesta info | Sitemap articoli

2013 Informarsi - Tutti i diritti riservati